diredonna network
logo
Stai leggendo: I medici non credono alla madre, le danno della “paranoica” e la figlia muore poco dopo per setticemia

Legge choc: "I medici possono mentire alle madri per evitare gli aborti"

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

"Ha detto basta ma non ha urlato": quindi non è violenza sessuale

Luke Perry: "Ho una lesione precancerosa al colon. Fate lo screening"

"6 motivi per scegliere una fidanzata dell'est": è polemica per la lista di Rai1

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

La vita in Nord Corea: "A 9 anni ho visto giustiziare una donna per aver visto un film di Hollywood"

"Questa è mia figlia poco prima di morire": il disperato gesto di un padre contro il bullismo

Perdono i genitori in una settimana: il mondo si mobilita per pagare il mutuo ai tre fratelli

"Lui, il grande fotografo, che mi fotografava bambina e mi stuprava"

I medici non credono alla madre, le danno della "paranoica" e la figlia muore poco dopo per setticemia

Una tragica storia che segna un caso di malasanità e irresponsabilità.Può una piccola morire per superficialità dei medici?!
bambina-medici-non-credevano-malattia

La piccola Brooklyn Harrod è morta soli due anni per setticemia. La piccola era stata portata dalla mamma in ospedale dopo che erano stati notati dei strani cambiamenti nel suo comportamento: febbre molto alta e atteggiamento molto agitato. La madre aveva chiesto ulteriori analisi ma i medici, dopo aver deciso di tener la bambina una sola notte in osservazione, han dimesso Brooklyn dichiarando che la madre era troppo paranoica.

Dopo 24 ore la mamma ha deciso di riportare di nuovo la bambina in ospedale dato che le sue condizioni continuavano a peggiorare. La piccola è stata immediatamente messa in coma farmacologico e poco dopo è morta. La causa del decesso è stata una setticemia di cui ancora non si conoscono le cause, forse un’infezione al fegato. La madre ora vuole giustizia e denuncia i medici, straziata dal dolore. 

“La loro irresponsabilità l’ha uccisa”