Organizzare le vacanze può essere eccitante e divertente per qualcuno, mentre ad altri può creare ansia e stress. Le cose a cui pensare quando si decide di andare via per un periodo sono tante, e cambiano a seconda del tipo di vacanza scelta. Il budget è una di queste cose. Fortunatamente oggi esistono diverse destinazioni per vacanze low cost, sia in Italia che all’estero. E seguendo alcuni preziosi consigli, si evitano le spese inutili e gli sprechi di denaro, senza perdere lo spirito dell’estate.

Vacanze low cost in Italia: le mete migliori

L’Italia è un Paese molto variegato, una fortuna per chi vuole rimanere nei confini nazionali per le vacanze. Dalle montagne, ideali per vacanze sia in inverno che in estate, fino a spiagge con il mare e alle città d’arte, le possibilità sono quasi infinite. E così è anche per le spese. Ci sono infatti occasioni per tutti i gusti, e senza spendere troppo si può godere delle bellezze del nostro territorio.

Marche

Mare cristallino, spiagge incontaminate, buon cibo e tante passeggiate. Le Marche offrono vacanze di ogni genere, e chi cerca il mare in estate non rimane deluso. Tra le spiagge più incantevoli si trova la Riviera del Conero, che non ha nulla da invidiare ad altre località più conosciute d’Italia, ma ha prezzi abbordabilissimi. Ancora più low cost sono luoghi come Falconara Marittima, le città di Pesaro e Fano, e Porto Potenza Picena.

Cilento

Il Cilento è una destinazione unica e particolare, che non offre soltanto spiagge e mare stupendi, ma tanta storia e paesaggi mozzafiato. L’ideale per una vacanza diversa e poco dispendiosa. Il periodo migliore per godere a pieno dei luoghi e spendere meno è settembre. I prezzi della vita non sono turistici, di conseguenza si può godere delle esperienze culinarie e culturali senza pagare di più.

Le possibilità sono tante: spiagge e mare a Palinuro, Marina di Ascea, Castellabate, Agropoli e la Cala degli Infreschi; trekking e passeggiate all’interno della macchia mediterranea del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, patrimonio UNESCO. Boschi, fiumi, grotte, gole e antichi borghi. Ma anche tanta storia, perché all’interno dell’area del Cilento si trova, tra le altre cose, Paestum.

Val dei Mocheni

Per gli amanti della montagna, le stagioni più calde sono il periodo in cui è possibile spendere meno, specialmente nelle località che vivono soprattutto grazie agli impianti sciistici. Eppure visitare luoghi verdeggianti e freschi quando il caldo assale la maggior parte dell’Italia non è spiacevole. Esistono ancora diverse piccole valli poco conosciute, che offrono occasioni imperdibili per vacanze low cost.

Una di queste è la Val dei Mocheni in Trentino, una delle mete più economiche in questa regione e non solo. Nonostante si tratti di una vacanza tranquilla, le cose da fare sono tante: visite al museo delle miniere, passeggiate alla ricerca di frutti di bosco, alla scoperta del fiume, il Mulino Mil.

Recoaro Mille

Tra le località montane più convenienti c’è anche Recoaro Mille, che si trova in Veneto. Una delle mete sciistiche meno costose per l’inverno, che d’estate regala paesaggi incredibili. Il panorama delle Piccole Dolomiti comprende boschi, vallate, laghetti alpini e foreste secolari, raggiungibili con passeggiate comode, o in mountain bike. Ma anche per gli amanti delle arrampicate e del trekking esistono tante soluzioni.

Inoltre, sono presenti numerosi fonti d’acqua curativa e terapeutica che rendono Recoaro un luogo termale abbastanza frequentato. Tra le attrazioni da visitare, anche il Museo della vita del soldato nella Grande Guerra, che contiene uno dei patrimoni più completi ed esaurienti riguardo la vita dei soldati negli anni della Prima Guerra Mondiale.

Calabria

vacanze
Fonte: Pexels Jessica Rossetti

Se si parla di mare, l’Italia ha innumerevoli soluzioni, per vacanze di ogni genere. La Calabria è una regione dalle mille sfaccettature, dove è possibile godere di uno dei mari più belli e puliti, spendendo poco. Gioiosa Jonica è una delle mete più low cost, non solo in Calabria ma in tutta Italia, grazie alla presenza di B&B e Case Vacanza affittate a pochissimo da gente del posto.

Lo stesso si può dire di Roccella Jonica, sempre in provincia di Reggio Calabria, e di Torre Melissa, un autentico paradiso ancora poco turistico, che offre prezzi bassi e vacanze di relax. La Calabria inoltre non è solo mare, chi vuole visitare l’entroterra ha tante possibilità, persino la montagna.

Umbria

Relax e benessere, buon cibo, visite culturali e passeggiate rigeneranti: tutto questo è l’Umbria. Una meta ideale in qualsiasi stagione dell’anno, offre vacanze low cost imbattibili. I numerosi borghi che la costituiscono rappresentano un patrimonio inimitabile dell’Italia.

Si possono trovare soluzioni a prezzi davvero vantaggiosi, specialmente se si seguono le indicazioni delle persone del posto, che consigliano ristoranti meno turistici a prezzi convenienti, e visite inaspettate, come la Piccola Venezia Umbra, il paese-presepe di Rasiglia.

Vacanze low cost all’estero: le destinazioni

Spendere poco in vacanza è possibile anche all’estero, che spesso si rivela più conveniente di tante località italiane. Negli ultimi anni infatti diversi Paesi poco turistici, specialmente dell’Est Europa hanno iniziato a sfruttare le bellezze naturali per attirare turismo, a prezzi molto buoni. Vediamo insieme alcune destinazioni per vacanze low cost all’estero.

Turismo LGBTQI+ friendly: le destinazioni in Italia e nel mondo

Sunny Beach Bulgaria

vacanze low cost sunny beach
Fonte: iStock

Si trova in Bulgaria forse la località marittima più economica in assoluto: Sunny Beach. Sulle coste del Mar Nero, questa spiaggia è molto bella e attrezzata, permette sia di rilassarsi prendendo il sole e facendo bagni, sia di passare le serate con tanta movida e divertimento. Tutto a prezzi davvero bassi, rispetto a quelli a cui siamo abituati quando andiamo in vacanza.

Albania

Anche l’Albania ha deciso nell’ultimo decennio di far conoscere il suo meraviglioso mare. Nonostante le strutture stiano iniziando a spuntare, il paesaggio è ancora molto naturale, e questo permette di trascorrere delle vacanze uniche, a prezzi convenienti. Buon cibo, tanta tradizione, un bel legame con l’Italia, che rende anche la comunicazione più semplice, e città giovani in evoluzione.

Malta

Una vacanza a prezzi sostenibili si può fare tranquillamente a Malta, un’isola bellissima, che fonde diverse culture e regala un mare stupendo. Trovare voli low cost per Malta non è difficile, infatti non è lontana dal nostro Paese che spesso propone buone offerte, specialmente in periodi che per noi sono già fuori stagione, ma non a Malta, come maggio o ottobre.

I prezzi di mezzi di trasporto, ristoranti e servizi sono molto buoni, la maggior parte delle spiagge è gratuita, e le strutture offrono buone soluzioni. Per quanto riguarda gli alloggi, ne esistono tantissimi e di diversa natura, adatti sia a chi viaggia all’avventura, sia a chi preferisce un hotel con pulizia. A questo proposito, è importante informarsi prima di prenotare, perché non tutti gli hotel fanno la pulizia giornaliera. Questo sicuramente evita sprechi anche per l’ambiente, ma è un servizio che qualcuno vuole trovare quando è in vacanza.

Budapest

vacanze low cost
Fonte: Pexels musicFactory lehmannsound

Spostandosi dal mare alle città, la più low cost d’Europa è Budapest, un luogo di storia, cultura, tradizione, assolutamente da non perdere per chi ama visitare posti nuovi. La città è attraversata da un fiume, e le cose da vedere non mancano: il quartiere Buda è sicuramente da non perdere, perché è dove si trova il Castello e il primo nucleo della città quando fu costruita. Buda fu distrutta dai bombardamenti e ricostruita più volte, oggi è sede del Palazzo Reale.

E ancora il quartiere di Pest, dove si trova il Palazzo del Parlamento e il Duomo di Santo Stefano. Tanta arte, specialmente con il Museo di Belle Arti e il Parco delle Statue (Memento Park) che rappresentano l’iconografia comunista, come monito a ricordare il terrore e le vittime, non distruggendole. Ma le cose da visitare sono tante, una città di scoperta, accogliente, una meta unica ed economica.

Giordania

Una vacanza unica, da ricordare per sempre, è in Giordania, una terra che lascia a bocca aperta. Tanta storia, cultura e un territorio incredibile. Si può visitare tutto l’anno, ma il clima varia a seconda del luogo, poiché la Giordania va dal Mar Morto fino a montagne che arrivano anche a 1500 mt di altitudine. È necessario informarsi bene prima di partire, per capire come spostarsi e dove alloggiare, ma il viaggio vale davvero la pena. Tutto con un costo molto abbordabile, per una vacanza low cost diversa.

I principi del turismo accessibile: la situazione in Italia e in Europa

12 consigli per organizzare vacanze low cost

low cost
Fonte: Pexels ArtHouse Studio

A prescindere dalla meta o dal genere di vacanza preferito, esistono dei trucchi per spendere il meno possibile. In modo che il costo non diventi motivo di stress o tristezza quando si organizza un momento felice come le vacanze. Noi abbiamo raccolto 12 consigli che aiutano a pianificare vacanze il più possibile low cost e senza sprechi, non solo di denaro, ma anche per l’ambiente.

1. Flessibilità

Si sa che ci sono destinazioni che costano più o meno uguale durante l’anno, come alcune città o zone particolarmente costose. Ma la maggior parte delle mete cambia i prezzi stagionalmente. Un trucco per evitare di spendere troppo in vacanza, è avere flessibilità nella scelta della meta. A meno che non si abbia un sogno specifico, se la voglia è solo di partire e visitare, lasciarsi ispirare dalle mete più economiche è la scelta migliore.

Inoltre, se si ha la possibilità di essere flessibili anche sui giorni e sul periodo della partenza, si possono prendere al volo più occasioni. Scegliendo ovviamente i momenti di minor affluenza turistica, o fuori stagione.

2. L’alloggio

Dopo aver scelto la meta, la seconda cosa è scegliere l’alloggio, dove passare le notti in vacanza. Al giorno d’oggi non è difficile trovare soluzioni per tutti i portafogli. Non ovunque, come dicevamo, ma sia in Italia che all’estero le mete turistiche sono attrezzate per qualsiasi esigenza.

Per chi ama vivere le vacanze all’avventura, ha spirito di adattamento, e preferisce risparmiare, tanto sa che non userà troppo la stanza, esistono soluzioni come il couchsurfing, Airbnb, lo scambio casa. Ma anche il caro e vecchio campeggio in tenda o gli ostelli, disponibili soprattutto nelle città. Ma anche chi preferisce avere comodità e privacy può trovare, aiutandosi con siti di confronto prezzi, hotel, case vacanze, B&B, agriturismi e tanto altro, a costi bassi.

3. Siti di confronto

Appena citati, i siti di confronto dei prezzi di hotel e voli sono ottimi alleati quando si pianifica una vacanza. Aiutano ad avere un’ottica sull’andamento economico di una meta, e permettono di comprendere quali soluzioni sono veramente convenienti o meno. Un motore di ricerca interessante e utile per prenotare vacanze e viaggi inaspettati è Escape.

4. Assicurazioni

Ci sono destinazioni o servizi per i quali è consigliato fare un’assicurazione. Prima la si fa, e con le compagnie migliori e più convenienti, più si può risparmiare e fare comunque un viaggio in tutta sicurezza. Si parla ad esempio di Paesi come gli Stati Uniti, dove l’assicurazione copre qualsiasi cosa relativa al viaggio, comprese le spese mediche. Ma anche per noleggiare un’auto in qualsiasi meta, o viaggiando in aereo.

5. Ristoranti

Una spesa che può diventare imponente in vacanza è quella dei pasti. Mangiare è sempre un punto di domanda, soprattutto all’estero o in luoghi di cui si conosce poco. Consigliamo allora innanzitutto di informarsi prima di partire sulle tradizioni gastronomiche e sui piatti locali. In modo da mangiare cibo genuino e non da turisti. Inoltre, grazie a una vasta quantità di siti e applicazioni, non è difficile capire quali ristoranti costano meno, e dove si mangia meglio spendendo poco.

6. Mezzi di trasporto

Una grande fetta del budget in vacanza è preso dai mezzi di trasporto per raggiungere la destinazione scelta e per spostarsi. Che si decida di usare l’auto, e quindi di spendere in carburante e autostrade, o con un mezzo pubblico, bisogna tenere conto che il viaggio avrà un costo. Il consiglio è utilizzare il mezzo che comporta il maggior vantaggio qualità/prezzo per la meta scelta.

E tenere conto di eventuali sconti su mezzi a cui si è registrati, come bus di viaggio, treni, aerei, e pure siti di car sharing. Prenotare gli aerei in determinate fasce orarie, specialmente settimanali, nelle quali i prezzi sono ribassati, e con largo anticipo. Inoltre, quando si arriva alla destinazione, è bene informarsi su mezzi gratuiti o a basso costo per spostarsi, come bus, metropolitane o tram, piuttosto che utilizzare i taxi.

Una buona idea è sfruttare tutti i mezzi di mobilità sostenibile offerti dal luogo in cui ci si trova. Nelle città è sicuramente più facile trovare più soluzioni, ma oggi fortunatamente tante località si stanno attrezzando.

Turismo sostenibile: quanto inquina la tua vacanza?

7. Attività gratuite

Per godere al meglio di una vacanza, spendendo il meno possibile, è una buona idea informarsi, o prima di partire, o chiedendo agli info point, su attività, tour e musei gratuiti o a basso costo che si possono visitare.

8. Denaro

Per evitare di sprecare denaro agli sportelli bancomat, è importante prelevare a casa prima di partire una quantità di denaro, che non sia troppo elevata. E preferire utilizzare la carta o il bancomat per i pagamenti. Oggi non esistono quasi più commissioni sui pagamenti effettuati con le carte, e sono un mezzo comodo e sicuro, oltre che più igienico delle banconote. All’estero questo metodo è ancora più conveniente, perché evita di dover cambiare valuta.

9. Roaming

Il traffico dei dati mobili può costare molto se non si ha una buona offerta di telefonia. È meglio quindi informarsi prima sul proprio piano di roaming, in modo da non rimanere negativamente sorpresi se nella meta selezionata non funzionano. E sfruttare il più possibile le aree di Wi-Fi gratuito, degli hotel o dei locali pubblici.

10. Prenotazione

Quando si prenota un alloggio, è bene fare sempre dei controlli incrociati. Prenotare un hotel ad esempio, talvolta è conveniente su siti come Booking, altre volte, rivolgendosi direttamente all’hotel si hanno tariffe agevolate. Se si chiede aiuto a un’agenzia per un programma di vacanze, è bene provare anche a organizzare tutto separatamente e in autonomia, e vedere quale opzione conviene. Anche riguardo ad esempio alla scelta di un All-Inclusive o meno.

11. Visto

Per spendere meno, è meglio evitare mete in cui vige il visto turistico che viene fatto pagare molto, o nei quali ci sono leggi particolari che comportano spese alla dogana o per poter entrare. Non sono molti, e solitamente sono più lontani e quindi anche più costosi per via dei lunghi viaggi da effettuare.

12. Bagagli

Infine, attenzione alla preparazione dei bagagli. Dove è possibile, è bene portare il più roba possibile che può servire. Valigie più funzionali, in modo da non dover comprare oggetti della quotidianità dove costano sicuramente di più. Se si viaggia in aereo, invece è consigliato viaggiare leggeri, evitando di porre bagagli in stiva, che comportano spese maggiori.

Articolo originale pubblicato il 7 Luglio 2022

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!