Cose da non dire a una persona con disabilità

Dar vita a una società più inclusiva significa anche modulare il modo in cui parliamo: impariamo a relazionarci con la disabilità, scoprendo cosa è giusto e cosa è invece sbagliato dire.

Next video

Cosa succederebbe se i gatti fossero persone?

Clear

Luoghi comuni, consigli non richiesti, frasi fatte e scarsa empatia sono errori di comunicazione molto comuni che diventano ancor più sentiti quando di parla di disabilità.

Dar vita a una società più inclusiva significa anche imparare a relazionarsi nel modo corretto con le persone con disabilità imparando cosa è giusto e cosa è invece sbagliato dire. Perché se alcune parole possono essere “banalmente” offensive, altre possono sfociare nel comune buonismo che può ugualmente ledere alla dignità di una persona con disabilità.

Ablesplaining, quando "una persona abile spiega le cose a una con disabilità"

Parlare di disabilità significa anche abbattere molte barriere linguistiche, sociali e culturali. La strada è lunga e imparare a usare le parole nel modo più corretto può contribuire moltissimo a dar vita a una società più inclusiva.

Identificare una persona esclusivamente con la sua disabilità è sbagliato ed è una generalizzazione che la maggior parte di noi fa, quasi senza esserne pienamente consapevole.

Nel video qui sopra abbiamo elencato una serie di frasi che nessuna persona con disabilità vorrebbe mai sentirsi dire: guardandolo riuscite a capire perché è importante cominciare a usare un linguaggio più inclusivo?

La discussione continua nel gruppo privato!