Versatile, pratico e cool, il trikini è uno dei costumi più in voga dell’estate 2021 che rapisce il cuore di star e instagrammer, ma che non tutti amano. Si tratta di una variante del classico bikini ed è composto da tre pezzi: la parte superiore, quella inferiore e una fascia di tessuto, solitamente posta al centro, che collega le due parti.

Il suo punto di forza? Una serie di tagli creati ad hoc lungo fianchi e pancia che scoprono il corpo al punto giusto creando un sofisticato stile sensuale.

Sebbene sia un costume da bagno molto apprezzato dalle star e dalle top model in passerella, questo costume non consente di avere un’abbronzatura uniforme. Infatti, è consigliato indossarlo quando l’abbronzatura è già definita per evitare una tintarella a chiazze.

Non solo al mare, il trikini può essere utilizzato la sera anche per occasioni formali, in abbinamento a pantaloni palazzo e gonne lunghe per un aperitivo in spiaggia, un rinfresco a bordo piscina o un cocktail party.  In questo modo assumerà la funzionalità di un body elegante da indossare per le occasioni più formali.

Questo modello di costume a metà tra un bikini e un intero non è una recente invenzione stilistica: la storia lo conferma.

La storia del costume trikini

trikini
A sinistra: Miss Italia 1969. A destra: il trikini tricot

Il termine trikini è stato usato per la prima volta nel 1967 per indicare una tipologia di bikini da abbinare a un pareo o a uno short. Fu usato per la prima volta in Francia tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio degli anni Settanta, epoca in cui conquistò il successo in Italia, diventando la divisa delle aspiranti Miss Italia che partecipavano in quell’anno al concorso di bellezza Made in Italy.

Negli anni gli stilisti e i designer della moda beachwear lo reinterpretarono in diverse varianti che avevano un comune denominatore: il tessuto tricot, ovvero il cotone lavorato a maglia che creava un ricami all’uncinetto dall’effetto vedo non vedo.

Tra le star che hanno amato il design di questo particolare e sensuale costume da bagno ci sono Monica Bellucci, Jennifer Lopez e Megan Fox che hanno scelto di indossarlo per le loro estati al mare o negli scatti da copertina.

Tipologie e modelli di trikini

Il trikini è un costume che ridisegna il concetto di costume intero sottraendo del tessuto attraverso una serie di tagli a forma di oblò che scoprono pancia e fianchi.

La parte superiore può essere costituita da una fascia, un reggiseno con coppe o un triangolo collegati per mezzo di un lembo di stoffa alla parte inferiore caratterizzato da slip, brasiliana o tanga. Tra i modelli di trikini più in voga del momento ci sono le tipologie traforate e crochet, a fantasia, con fibbie e con lacci per uno stile “bondage”.

Con schiena scoperta
Trikini all'uncinetto

Trikini all'uncinetto

Ideale come body
Il trikini all'uncinetto può essere indossato in spiaggia, in piscina, in vacanza o la sera insieme a un pantalone o uno shorts come se fosse un body. L'effetto vedo-non-vedo del tessuto ricamato crea uno stile sensuale ed elegante perfetto per il nightout
17 € su Amazon
Pro
  • Buona vestibilità
  • Confortevole
  • Stile elegante e sexy
Contro
  • Tessuto poco elastico
  • Non è Push-Up
  • Non aderisce bene sul décolleté
Con oblò frontale
Trikini a fantasia

Trikini a fantasia

Ideale per la spiaggia
Il trikini a fantasia multicolo è il modello di costume da bagno perfetto per le giornate estive all'insegna del colore. Questa tipologia presenta un taglio a oblò sulla parte frontale e presenta una vestibilità aderente, ideale per fare nuoto.
22 € su Amazon
Pro
  • Buona Elasticità
  • Con coppe imbottite
  • Poco sgambato
Contro
  • Vestibilità piccola
  • Può stringere il seno
Taglio cut out laterale
Trikini monospalla

Trikini monospalla

Ideale per ogni occasione
Il trikini monospalla è perfetto per ogni occasione e può essere indossato al mare, in SPA o per una festa in piscina. SI tratta di un modello monospalla con taglio cut out laterale che mette in evidenza il fianco e può essere trasformato in un body da indossare anche in città con una gonna lunga o un pantalone.
Compra su Amazon
Pro
  • Coppe estraibili
  • Alta elasticità
  • Si asciuga in fretta
Contro
  • Può appiattire il seno
Stile elegante
Trikini con coppe

Trikini con coppe

Ideale per andare in SPA
Questo modello di trikini con coppe imbottite ha uno stile sensuale ma sobrio ed esalta la silhouette grazie ai vari tagli presenti lungo il corpo, tra pancia e fianchi. Ideale per una vacanza, un pomeriggio in SPA, per una sessione di acqua gym o per party in piscina.
17 € su Amazon
18 € risparmi 1 €
Pro
  • Presenta coppe imbottite
  • Buona fattura
  • Aderisce al corpo
Contro
  • Coppe troppo piccole

Trikini: come abbinarlo in spiaggia

Da Kim Kardashian a Chiara Biasi, passando per Chiara Nasti e Valentina Ferragni, sono tante le star e le instagrammer che decidono di sfoggiare il trikini come pezzo forte dei loro outfit estivi. Il trikini mette d’accordo ogni esigenza di stile grazie alla sua versatilità che lo rende adatto per il mare e per il night out. Basterà prestare attenzione ad indossarlo soltanto quando si avrà un colorito uniforme per non rovinare l’abbronzatura.

Kim Kardashian lo indossa in un modello con maxi oblò sulla pancia e scollatura olimpionica in abbinamento a una chioma naturale e dall’effetto beach waves. Valentina Ferragni, invece, decide di sfoggiarlo a bordo piscina in una versione mono spalla molto chic con un sottile taglio cut out sull’addome.

Il trikini è un costume da bagno di grande effetto che può essere abbinato a maxi cappelli in paglia e parei coordinati per un look ricercato e che non passi inosservato. Il tocco di stile in riva al mare? Un paio di sandali flat in gomma o insieme a un paio di mules e sabot che si confermano le calzature più trendy del momento.

Articolo originale pubblicato il 9 Luglio 2021

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!