logo
Stai leggendo: Il “testamento” di Holly, morta a 27 anni: “La vita è fragile, smettetela di lamentarvi”

Il "testamento" di Holly, morta a 27 anni: "La vita è fragile, smettetela di lamentarvi"

Holly Butcher è morta a soli 27 anni a causa di una grave forma di tumore osseo. Il giorno prima di andarsene, ha lasciato un testamento social per spiegare ai suoi coetanei il valore vero della vita.

Holly sapeva che la sua vita non le avrebbe regalato esattamente tutto ciò che sperava di fare. Era consapevole di essere intrappolata in una clessidra, e che la sabbia, il tempo a sua disposizione, lentamente sarebbe scivolata via, interrompendo i suoi sogni, le sue aspettative, tutto quello che desiderava realizzare.

Affetta dal sarcoma di Ewing, una rara forma di tumore osseo, Holly Butcher è morta il 4 gennaio 2018, a soli 27 anni.

Ma, prima di andare, di lasciare che la malattia contro cui non riusciva più a lottare vincesse sul suo giovane corpo, questa bella e sorridente ragazza del New South Wales, nell’Australia sud-orientale, ha voluto lasciare una preziosa testimonianza, anzi un vero e proprio testamento, affidato al suo account Facebook.

Un saluto per tutti i suoi cari, per i suoi affetti, ma soprattutto un monito per i suoi coetanei, per tutti i ragazzi che troppo spesso si lamentano della vita e di quello che toglie, senza mai fermarsi a riflettere su quanto di importante, invece, dia loro. “Donatevi senza riserve”, esorta Holly nella lunga lettera che ha voluto pubblicare sul suo profilo social proprio il giorno prima di morire, in un post che ha raccolto non solo tantissime condivisioni in tutto il mondo, ma anche moltissima sincera commozione e partecipazione.

“Un po’ di consigli sulla vita da Hol – inizia così il post che la ragazza ha voluto condividere il 3 gennaio, 24 ore appena prima di spegnersi – È una cosa strana realizzare e accettare la tua mortalità a 26 anni. È solo una di quelle cose che ignori. I giorni passano e ti aspetti che continueranno così.

Fino a quando succede l’imprevisto. Mi sono sempre immaginata mentre diventavo vecchia, rugosa e grigia – molto probabilmente resa così a causa della bella famiglia (con un sacco di bambini) che avevo in programma di costruire con l’amore della mia vita. Lo voglio così tanto che fa male.

Questo è il problema della vita; è fragile, preziosa e imprevedibile e ogni giorno è un dono, non un diritto acquisito.

Ora ho 27 anni. Non voglio andare via. Io amo la mia vita. Sono felice… Lo devo ai miei cari. Ma il controllo è fuori dalle mie mani”.

Holly continua il post spiegando i motivi per cui ha deciso di scrivere quelle parole:

“Non ho iniziato questa “nota prima di morire” in modo che la morte sia temuta – Mi piace il fatto che per lo più ignoriamo la sua inevitabilità… Tranne quando voglio parlarne e viene trattata come un argomento ‘tabù’ che non succederà mai a nessuno di noi … Questo è stato un po’ difficile. Voglio solo che la gente smetta di preoccuparsi così tanto dei piccoli stress insignificanti della vita e cerchi di ricordare che tutti abbiamo lo stesso destino dopotutto, quindi fate quello che potete per far sì che il vostro tempo sia degno e grande, senza stronzate.

Ho lasciato cadere molti dei miei pensieri qui di seguito, perché ho avuto molto tempo per meditare sulla vita in questi ultimi mesi. Certo, è nel cuore della notte che queste cose mi prendono di più!”

Quello della ragazza è un invito a non lamentarsi, a cercare il buono in ogni frangente della vita:

Quando ti stai lamentando di cose ridicole (qualcosa che ho notato così tanto negli ultimi mesi), pensa solo a qualcuno che sta davvero affrontando un problema. Sii grato per il tuo problema minore e superalo. Va bene riconoscere che qualcosa è fastidioso, ma cerca di non fissarti sopra questa cosa e di non influenzare negativamente le giornate degli altri.

Ogni volta che lo fai, esci e respira a pieni polmoni quella fresca aria australiana, guarda come è blu il cielo e quanto sono verdi gli alberi; è così bello. Pensa a quanto sei fortunato di essere in grado di fare proprio questo – respira.

Forse oggi ti sei fatto prendere dal traffico o hai dormito male perché i tuoi bei bambini ti hanno tenuto sveglio, o il parrucchiere ti ha tagliato i capelli troppo corti. Le tue nuove unghie finte potrebbero rompesi, le tue tette sono troppo piccole, o hai la cellulite sul sedere e la tua pancia sta traballando.

Lascia perdere tutta quella roba … Giuro che non penserai a quelle cose quando sarà il tuo turno di andare. È tutto così insignificante quando si guarda alla vita nel suo insieme. Sto osservando il mio corpo cadere proprio davanti ai miei occhi senza che possa fare nulla al riguardo, e tutto quello che desidero ora è poter avere solo un altro compleanno o Natale con la mia famiglia, o solo un altro giorno con il mio compagno e il mio cane. Solo un altro.

Ho sentito persone che si lamentano di quanto sia terribile il lavoro o di quanto sia difficile fare esercizio – siate grati di essere fisicamente in grado di farlo. Il lavoro e l’esercizio possono sembrare cose così banali… finché il tuo corpo non ti permette di fare uno di loro.

Ho provato a vivere una vita sana, infatti, quella era probabilmente la mia passione principale. Apprezza il tuo corpo sano e funzionante, anche se non hai la taglia ideale. Prenditene cura e sii consapevole di quanto è sorprendente. Muovilo e nutrilo con cibo fresco. Non ossessionarti.

Fonte: facebook @holly butcher

Ricorda che avere una buona salute è più che avere un buon aspetto fisico. Lavora altrettanto duramente per trovare la tua felicità mentale, emotiva e spirituale. In questo modo ti renderai conto di quanto sia insignificante e senza importanza avere questo stupendo corpo perfetto per i social media. A proposito, elimina qualsiasi account che compare nella tua sezione notizie che ti dà la sensazione di sentirti in colpa. Amico o no … Sii spietato, per il tuo benessere.

Sii grato per ogni giorno in cui non hai dolore e anche i giorni in cui ti senti male, quelli in cui hai l’influenza, un mal di schiena o una distorsione alla caviglia, accetta che è una merda ma sii grato che non si tratti di una cosa minacciosa e che andrà via.

Lagnatevi meno, gente! E aiutatevi l’un l’altro.

Un’altra cosa molto importante che Holly tiene a dire è quanto ci si senta bene nel fare un gesto  gentile nei confronti del prossimo, e che la felicità dipenda proprio dal bene che si fa agli altri, più che da quello che si riceve.

Dare, dare, dare. È vero che guadagni felicità facendo più cose per gli altri che per te stesso. Vorrei averlo fatto di più.. Da quando mi sono ammalata, ho incontrato le persone più incredibili e gentili, e sono stata la destinataria delle parole più gentili e amorevoli, ho avuto il sostegno della mia famiglia, degli amici e degli estranei, più di quanto potessi mai dare in cambio. Non lo dimenticherò mai, e sarò per sempre grata a tutte queste persone.

Poi c’è il pensiero dei soldi, di come sia diventato improvvisamente strano pensare a quanto poco valore abbiano davvero, quando ti rimane poco tempo da vivere.

“È una cosa strana avere soldi da spendere alla fine … quando stai morendo. Non è un momento in cui esci e compri cose materiali di solito, come un vestito nuovo. Ti fa pensare quanto sia sciocco pensare che valga la pena spendere così tanti soldi per nuovi vestiti e ‘cose’ nelle nostre vite.

Compra qualcosa di carino a un tuo amico invece di un altro vestito, prodotti di bellezza o gioielli per il prossimo matrimonio. 1. Nessuno si preoccupa se si indossa la stessa cosa due volte 2. Ti fa sentire bene. Portali fuori per un pasto o, meglio ancora, cucinagli un pasto. Fagli un caffè. Compra loro una pianta, un massaggio o una candela per dire loro che li ami quando glieli dai.

Rispetta il tempo delle altre persone. Non farli aspettare giusto perché sei uno schifo nell’essere in orario. Preparati prima se sei una di quelle persone, e apprezza che i tuoi amici vogliano condividere il loro tempo con te, non sedersi da soli, aspettando un compagno. Otterrai anche rispetto!

Holly quindi racconta dell’iniziativa che la sua famiglia ha deciso di fare in occasione del Natale appena passato:

“Quest’anno, la nostra famiglia ha accettato di non fare regali e nonostante l’albero sembrasse piuttosto triste e vuoto (l’ho quasi rotto la vigilia di Natale!), è stato così bello, perché la gente non ha avuto la pressione dello shopping e lo sforzo si è riversato nello scrivere un bel bigliettino per l’altro. Inoltre immagina la mia famiglia che cerca di comprarmi un regalo sapendo che probabilmente rimarrebbe a loro… che strano! Potrebbe sembrare poco, ma quei bigliettini significano per me più di quanto possa fare qualsiasi acquisto d’impulso. Intendiamoci, era anche più facile da fare in casa nostra, perché non ci sono bambini piccoli.

In ogni caso, la morale della storia è – i regali non sono necessari per un Natale significativo. Andiamo avanti.

Usa i tuoi soldi per le esperienze… O almeno non perderti le esperienze perché hai speso tutti i tuoi soldi per la merda materiale.

Impegnati a fare quel viaggio in spiaggia che continui a rimandare. Immergi i piedi nell’acqua e scava con le dita nella sabbia. Bagnati il viso con l’acqua salata.

Prendi la natura.

Prova a goderti lo stare in certi momenti, piuttosto che catturarli attraverso lo schermo del tuo telefono. La vita non è destinata a essere vissuta attraverso uno schermo, né si tratta di ottenere la foto perfetta… Godetevi il cazzo di momento, gente! Smettetela di cercare di catturarlo per tutti gli altri.

Domanda retorica casuale. Le poche ore che passi a farti i capelli e il trucco ogni giorno o ad uscire per una notte ne valgono davvero la pena? Non l’ho mai capito nelle femmine.

Alzati presto a volte e ascolta gli uccelli mentre osservi i bellissimi colori che il sole produce mentre si alza.

Ascolta la musica … ascoltala davvero. La musica è terapia. L’old è la migliore.

Coccola il tuo cane. Mi mancherà.

Parla con i tuoi amici. Metti giù il telefono. Stanno bene?

Viaggia se è il tuo desiderio, non farlo se non lo è.

Lavora per vivere, non vivere per lavorare.

Seriamente, fai ciò che rende il tuo cuore felice.

Mangia una torta. Zero sensi di colpa.

Dì di no alle cose che davvero non vuoi fare.

Il senso della vita per Holly è fare ciò che davvero si vuole, a prescindere da cosa gli altri pensino sia giusto per noi. E cambiare, se non ci piace una situazione.

“Non sentirti obbligato a fare ciò che gli altri pensano rappresenti una vita appagante… Potresti volere una vita mediocre e questo sarebbe comunque ok.

Dì ai tuoi cari che li ami ogni volta che hai la possibilità e amali con tutto ciò che hai.

Inoltre, ricorda che se qualcosa ti sta rendendo infelice, hai il potere di cambiare il tutto, nel lavoro o nell’amore o in qualunque cosa sia. Abbi il coraggio di cambiare. Non sai quanto tempo hai su questa terra, quindi non sprecarlo. Lo so che lo ripetono sempre, ma non potrebbe essere più vero.

Ad ogni modo, questo è un consiglio per i giovani. Prendete o lasciate, non mi importa!”

Infine, la ragazza lancia un appello per invitare le persone a donare il sangue, gesto di altruismo che, nel suo caso, le ha consentito di vivere dei mesi in più.

“Oh, e un’ultima cosa, se potete, fate una buona azione per l’umanità (e me stessa) e iniziate a donare regolarmente il sangue. Vi farà sentire bene la sensazione di poter salvare delle altre vite. Mi pare sia una cosa così trascurata, considerando che ogni donazione può salvare 3 vite! Questo è un impatto enorme che ogni persona può avere, e il processo è davvero così semplice.

La donazione di sangue (più sacche di quante io potessi sperare) mi ha aiutato a rimanere in vita per un anno in più – un anno per cui sarò sempre grata e per cui saranno grati la mia famiglia, gli amici e il cane. Un anno in cui ho vissuto alcuni dei momenti più grandi della mia vita.

… finché non ci incontreremo di nuovo.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 3 voti.
Attendere prego...