Se non vuoi dirlo, cantalo: che ansia, il parcheggio!

Parcheggiare, a volte, può essere un'impresa titanica. E l'ansia che ne deriva, può essere davvero molta! Ne avete mai sofferto? Abbiamo deciso di ironizzare sul problema... cantandoci sopra!

Next video

La risposta da dare a chi ti chiede "quando fai un figlio?"

Clear

L’ansia da parcheggio è così diffusa che a questo disturbo hanno addirittura dedicato un intero corso universitario. Stiamo ovviamente esagerando ma, diciamoci la verità, tutti hanno avuto a che fare con questo problema almeno una volta nella vita.  Le mani che sudano e scivolano sul volante, l’ansia di fare una brutta figura di fronte a chi si trova – malauguratamente – ad assistere alla tua titanica impresa, la paura di “ammaccare” le macchine davanti e dietro la tua.

Donne al volante: 4 cose che tutte le donne che guidano possono capire

Esistono migliaia di parcheggi, ma quelli più ostici sono sicuramente quelli a spina di pesce in una strada trafficata e particolarmente stretta. Che dire, invece, del parcheggio “con pubblico”? Avere gente che guarda ogni tua manovra fa salire ancor di più l’ansia da prestazione e, si sa, in questi casi è facilissimo sbagliare!

Come sempre abbiamo voluto affrontare l’argomento con ironia e, semplicemente, l’abbiamo messo in musica! Ti piace la nostra canzone? Siamo sicuri la nostra hit accompagnerà ogni tua futura sterzata!

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!
  • Se non vuoi dirlo cantalo