Guida all'addio al nubilato da ricordare e fuori dai cliché triti e ritriti

Se si decide di farlo, è importante renderlo unico: ecco una guida all'addio al nubilato originale e indimenticabile, che metta al centro la vera protagonista: la sposa.

Addio al nubilato, sì o no? Se è vero che il numero dei matrimoni è costantemente in calo da diversi anni, i dubbi e le domande sulla festa dedicata alla sposa che lo precede non sembrano invece diminuire.

Ecco quindi una guida all’addio al nubilato con alcuni piccoli trucchi per non cadere nei soliti cliché e renderlo un momento indimenticabile, da vivere e condividere.

Addio al nubilato sì o no? Decide la sposa

Sembra banale dirlo, ma non è così. Così come abbiamo finalmente sfatato il mito che il matrimonio sia necessariamente il giorno più bello della vita di una donna o di una coppia, è il momento di rivelarci un’altra verità: l’addio al nubilato non è obbligatorio.

Alcune spose possono volerlo, altre preferiscono non farlo; non c’è una scelta giusta e una sbagliata, nessuna è sfigata. La prima regola per un addio al nubilato che non sia un flop, quindi, è molto semplice: se la sposa lo vuole, si fa, altrimenti niente.

Giochi per l'addio al nubilato: 7 idee originali e non volgari

Chi invitare all’addio al nubilato?

Anche per decidere chi parteciperà all’evento, vale la regola di cui sopra: decide la sposa. Niente inviti per simpatia o esclusioni per odio incontenibile, tantomeno inviti sulla base delle caratteristiche personali: all’addio al nubilato devono essere presenti tutte le persone che sono importanti per la sposa, il che può comprendere sia donne che uomini, di tutte le età, orientamenti sessuali, religiosi e via dicendo.

Se la sposa vuole che al suo addio al nubilato partecipi qualcuno che non vi sta proprio a genio, beh, non vi resta altro che fare un bel respiro e sorridere.

8 idee per organizzare un addio al nubilato per (o con) una donna incinta

Da soli o insieme?

Tradizionalmente, i due partner devono fare due eventi separati, ma non c’è alcuna regola che lo imponga. In alcuni casi la sposa e lo sposo o le due spose – sì, smettiamola di pensare solo alle coppie etero quando parliamo di addio al nubilato! – vogliono fare un addio congiunto e no, non c’è nulla di male.

Di nuovo: cercate di non imporre i vostri desideri o uno schema precostituito di quello che si deve fare e non fare a un addio al nubilato, ma cercate di cucirlo su misura per le persone che stanno per sposarsi.

Addio al nubilato: cosa fare? 5 idee

Sfatiamo ancora un mito: non è necessario organizzare degli stupidi rituali o giochetti per forza, a meno che non piacciano alla sposa e non sia quello che lei desidera.
Se quello che vuole è indossare un velo sposa e sfoggiare decorazioni falliche, ben vengano, ma è davvero questo che vuole la sposa?

Non tutte le donne hanno la stessa idea dell’addio al nubilato ideale: per alcune è una cena al ristorante (di lusso o meno), altre preferirebbero invece qualcosa di diverso, come un campeggio, un viaggio, una scalata in montagna, e c’è anche chi preferirebbe una semplice pizza a domicilio prima del matrimonio, per stare insieme in un momento che per alcune spose può essere di grande stress.

Questo vuol dire che dobbiamo dire addio a ca**etti, spogliarelli e a tutto il repertorio trito e ritrito di cliché imbarazzanti? No! Se è quello che la sposa desidera e la cosa la diverte, va benissimo. L’importante è non imporre quello che pensiamo debba essere fatto per forza: spesso le persone parlano del proprio addio al nubilato o celibato come qualcosa di cui si sono vergognate e vorrebbero dimenticarsi, perché le ha messe a disagio o le ha poste in situazioni imbarazzanti.

Gadget addio al nubilato: idee fai da te e da comprare

Se si decide di fare un addio al nubilato, però, dovrebbe essere un momento che la sposa ricorda con piacere, quindi è fondamentale pensare a cosa può davvero rendere felice la sposa, piuttosto che buttarsi su quello si è sempre fatto o si percepisce come immancabile a un evento del genere.

Cosa fare, quindi? Le idee possono essere infinite, noi vi diamo qualche consiglio per un addio nubilato originale, ma a dettare legge sono sempre gli interessi della sposa. Nessuno li conosce meglio di voi, quindi assecondateli!

1. Dormire in una bolla all’aperto

Il glamping è un’ottima soluzione per l’addio al nubilato di quelle spose che vogliono qualcosa di particolare ma non rinunciano alla comodità e a un po’ di lusso. Dormire sotto le stelle in una bolla all’aperto è un’esperienza unica: in Italia si trovano diverse strutture che offrono le “bubble room”, quindi non vi resta che scegliere il panorama che preferite!

2. Un weekend a cavallo

Se tutti gli invitati hanno il green pass, un’altra idea per un weekend diverso può essere un’escursione a cavallo. Per gli amanti dell’equitazione – o per chi vuole testarsi come cavallerizza – è un’occasione per passare del tempo insieme all’aria aperta, esplorando in modo particolare alcune zone che a piedi o in viaggio appaiono completamente diverse, in compagnia di questi maestosi e irresistibili animali.

3. Lancio con il paracadute

Questa non è un’attività da fare in gruppo, ma per una sposa che ama l’avventura può essere un’esperienza incredibile e un modo simbolico di lanciarsi in una nuova fase della propria vita! In questo caso è fondamentale assicurarsi che l’idea le piaccia – basta fare un po’ di indagini prima – per essere sicuri che di non porla nella condizione di dover accettare di farlo essendo spaventata o timorosa.
Un po’ di tremarella è normale, ma è importantissimo che chi decide di lanciarsi voglia farlo davvero. E se è vero che non potrete lanciarvi con lei, potrete aspettarla al suo arrivo, condividendo questo momento incredibile e celebrandolo con un brindisi!

4. Aria di Tanzania

Non siamo impazziti: sappiamo che – soprattutto in questo momento – è impossibile fare una toccata e fuga in Africa, ma non è detto che non possiate trovare qualcosa che ci somiglia senza varcare i confini!
Zoom Africa Resort si trova vicino Torino, all’interno dell’omonimo bioparco immersivo, e ti permette di soggiornare «in contesti naturali che riproducono gli habitat di origine delle specie», dormire nei lodge che ricordano quelli dei safari e fare colazione con le giraffe, senza dimenticare il relax a bordo piscina.

5. A passeggio con gli alpaca

Ripetiamo: non siamo impazziti. Forse non lo sapete, ma nel Lazio si trova Piani degli Alpaca, noto non solo per essere l’allevamento più grande d’Italia ma anche perché permette di poter fare visite guidate per conoscere meglio questi animali e, soprattutto, di portarli a passeggio familiarizzando con loro. Un modo originale e divertente di passare un addio al nubilato per una sposa che ama gli animali morbidosi e sogna il Sudamerica.

Addio al nubilato e Covid-19: che fare?

Nella scelta dell’addio al nubilato valgono tutte le regole che vi abbiamo detto, più una: in questo momento, durante l’organizzazione è necessario anche tenere presenti le disposizioni in materia di Covid-19 e, sopratutto, usare tanto buonsenso per far realizzare un’esperienza divertente ma sicura per tutte le persone che partecipano.

Se tutti gli invitati hanno fatto il vaccino, non dimenticate il green pass, che può essere richiesto per spostarsi. In caso contrario, potreste valutare di fare tutti un tampone prima di festeggiare l’addio al nubilato, così da assicurarvi di ridurre al minimo il rischio di contagio.

Preferite attività all’aperto e, se progettate di dormire fuori, cercate di limitare il numero di persone che condividono stanze o tende. Ricordate che anche se la mascherina non è più obbligatoria all’aperto, dovrete sempre averne una con voi per gli spazi chiusi o affollati.

Se avete deciso di partire e pensate che alla sposa possa piacere, non sottovalutate l’undertourism, scegliendo mete di prossimità meno celebri ma non per questo meno affascinati, che possono offrirvi divertimento e sicurezza.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!
  • Addio al nubilato