diredonna network
logo
Stai leggendo: Guerriglia marketing per combattere la povertà

Oroscopo dal 30 marzo al 5 aprile- Come sopravvivere alle stelle

La scienza ha definito il numero massimo di ore lavoro al giorno per essere produttivi

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

H&M primavera/estate 2017: scoprite con noi la nuova collezione!

Il Paese più felice del mondo non è più la Danimarca? E l'Italia a che posto è?

Disegna il tuo papà!? Il risultato è sorprendente (e dolcissimo)

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Divorziano dopo 19 anni: lui le invia questi fiori con questo biglietto

Dal satanismo al sesso: la bufala dei messaggi subliminali di Art Attack

Questa è la proposta di matrimonio più bella del mondo

Guerriglia marketing per combattere la povertà

A NY è partita una campagna di sensibilizzazione per attirare l'attenzione sui poveri e i senzatetto che sono costretti a vivere e mangiare in strada
Guerriglia marketing per combattere la povertà

“MANGIARE PER STRADA NON È DIVERTENTE”

E’ questo lo slogan della campagna  di informazione che si sta diffondendo, a colpi di gessetto, per le strade di N.Y.

Artisti, pubblicitari o semplici passanti prendono spunto dalla vita quotidiana e trasformano un sacchetto, un cestino o dell’immondizia in un messaggio volto ad attirare l’attenzione sulle condizioni di vita dei senzatetto o dei poveri della metropoli.

Una sorta di guerriglia marketing virale e spontanea.

Dalle strade di New York arrivano un sacco di immagini che vanno a creare un netto contrasto con lo sfondo patinato, luccicante  della “città che non dorme mai”.

Guerriglia marketing per combattere la povertà
Guerriglia marketing per combattere la povertà
Guerriglia marketing per combattere la povertà
Guerriglia marketing per combattere la povertà
Guerriglia marketing per combattere la povertà

Guerriglia marketing per combattere la povertà