diredonna network
logo
Stai leggendo: Guerriglia marketing per combattere la povertà

Oroscopo dal 19 al 25 gennaio 2017- Come sopravvivere alle stelle

Chiara Ferragni è incinta! Lo scherzo di Fedez alla "suocera" in un video

Sesso anale, la dottoressa De Mari: "Si pratica nelle iniziazioni sataniche. L'omosessualità non esiste"

"Sono grassa, ma mi vedo bella": da Victoria's Secret alla maternità, la sfida agli standard della modella plus size

Capodanno cinese: inizia l'anno del Gallo. Tu di che segno sei?

Cosa rivela la forma del tuo piede su di te

Ecco perché migliaia di ovetti sorpresa sono naufragati su questa spiaggia tedesca

Grazia per Jacqueline, la donna che uccise il marito che la picchiava e violentava le figlie

Quando (e dove) ci dà fastidio essere toccati: le zone off-limits del nostro corpo

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno. Ecco perché... è una bufala

Guerriglia marketing per combattere la povertà

A NY è partita una campagna di sensibilizzazione per attirare l'attenzione sui poveri e i senzatetto che sono costretti a vivere e mangiare in strada
Guerriglia marketing per combattere la povertà

“MANGIARE PER STRADA NON È DIVERTENTE”

E’ questo lo slogan della campagna  di informazione che si sta diffondendo, a colpi di gessetto, per le strade di N.Y.

Artisti, pubblicitari o semplici passanti prendono spunto dalla vita quotidiana e trasformano un sacchetto, un cestino o dell’immondizia in un messaggio volto ad attirare l’attenzione sulle condizioni di vita dei senzatetto o dei poveri della metropoli.

Una sorta di guerriglia marketing virale e spontanea.

Dalle strade di New York arrivano un sacco di immagini che vanno a creare un netto contrasto con lo sfondo patinato, luccicante  della “città che non dorme mai”.

Guerriglia marketing per combattere la povertà
Guerriglia marketing per combattere la povertà
Guerriglia marketing per combattere la povertà
Guerriglia marketing per combattere la povertà
Guerriglia marketing per combattere la povertà

Guerriglia marketing per combattere la povertà