diredonna network
logo
Stai leggendo: Grinch contro Folletti: “A Natale puoi…?”

Oroscopo dal 30 marzo al 5 aprile- Come sopravvivere alle stelle

La scienza ha definito il numero massimo di ore lavoro al giorno per essere produttivi

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

H&M primavera/estate 2017: scoprite con noi la nuova collezione!

Il Paese più felice del mondo non è più la Danimarca? E l'Italia a che posto è?

Disegna il tuo papà!? Il risultato è sorprendente (e dolcissimo)

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Divorziano dopo 19 anni: lui le invia questi fiori con questo biglietto

Dal satanismo al sesso: la bufala dei messaggi subliminali di Art Attack

Questa è la proposta di matrimonio più bella del mondo

Grinch contro Folletti: “A Natale puoi…?”

Il Natale è alle porte, l’atmosfera natalizia è già nell’aria: voi siete più Grinch o Folletti?
(foto:Web)

 

Le strade illuminate, le classiche pubblicità in televisione, le case ricche di addobbi che accompagnano l’immancabile albero e il tradizionale presepe: ebbene si, il Natale è davvero arrivato! L’atmosfera natalizia è nell’aria e, come sempre, c’è chi l’adora e chi la odia. C’è chi dice che il Natale trasmette sempre un po’ di nostalgia, vuoi per il pensiero che va alle persone che non ci sono più, vuoi perché questa festa ci porta inevitabilmente ad una profondità di sentimenti che possono, in certi casi, sfiorare la tristezza o comunque la malinconia. Dall’altra parte, ci sono persone che vedono il Natale come un vero e proprio momento magico, un po’ come i bambini! Al di là delle credenze religiose, chi adora il Natale crede che la sua atmosfera possa davvero far realizzare tanti desideri, rendere possibile l’impossibile. Sono pazzi? Immaturi? Illusi? No, forse hanno semplicemente conservato lo spirito natalizio tipico dei bambini, quella gentilezza d’animo che ti porta davvero a credere che a Natale puoi fare quello che non puoi fare mai – e il riferimento alla famosa canzone non è per nulla casuale – !

Certo, i Grinch della situazione ribatteranno con: “Babbo Natale non esiste!”, oppure “Il Natale è un giorno come tanti altri!”, e ancora “Natale non porta le persone ad essere più buone!”. In effetti, da adulti abbiamo avuto la dolorosa notizia che non c’è un simpatico nonnino con la barba bianca e il vestito rosso che la notte di Natale salta sulla slitta portando i regali a tutti i bambini del mondo; razionalmente, la notte tra il 24 e il 25 dicembre non è altro che uno spazio temporale uguale agli altri 365 giorni dell’anno; purtroppo, chi non è buono tutto l’anno non subisce di certo una mutazione genetica nel periodo natalizio! Tutto vero dunque, carissimi Grinch! Le vostre tesi sono inconfutabili. Ma il punto è unico e semplice: con quale sentimento affrontiamo il Natale? Forse è vero, non c’è nulla di magico nell’aria ma un po’ di magia possiamo mettercela noi! Come? Stando insieme alle persone care, divertirsi con loro, condividere momenti spensierati con chi ci vuole bene, approfittare di un momento di gioia per baciare la persona amata e per dire a chi ci sta vicino – e non parliamo solo dei compagni di vita – quanto siano importanti per noi! Questa non è forse magia? In più non costa nulla, possiamo permettercela anche in questo periodo di crisi. La cosa ancora più bella è che potrebbe essere un regalo da farci tutti i giorni e non solo la notte di Natale!

Un consiglio? Se vedete un bambino scrivere la lettera per Babbo Natale, non fate i musoni, prendete anche voi carta e penna ed esprimetelo quel desiderio che vi portate dentro! Noi di “Roba da Donne” vi auguriamo un sereno Natale e un felice anno nuovo! La speranza è che sia ricco in tutti i sensi ma sta a noi renderlo ricco, almeno, di sentimenti!