logo
Stai leggendo: Assumere Questa Posizione per 2 Minuti può Migliore la Tua Giornata: Ecco Come

Assumere Questa Posizione per 2 Minuti può Migliore la Tua Giornata: Ecco Come

Il nostro corpo è senz'altro lo strumento più importante che abbiamo, e, fra le varie cose, è un mezzo di comunicazione non verbale potentissimo. Ma forse non tutte sanno che proprio il linguaggio del corpo può influenzare un'intera giornata, aiutandoci ad aumentare la nostra autostima e la nostra capacità di reagire allo stress. Volete scoprire come?
Fonte: Web
Fonte: Web

Che il linguaggio del corpo sia estremamente importante nella trasmissione non verbale delle nostre emozioni e per comunicare stati d’animo diversi è risaputo, ma che assumere la giusta postura potesse influire anche sul nostro umore condizionando positivamente il corso dell’intera giornata forse non era cosa nota a tutti.

Eppure è proprio così, la strategia migliore per tenere sotto controllo l’ansia, lo stress e per aumentare la propria sicurezza personale è anche la più semplice, perché dipende dal nostro stesso corpo, e soprattutto necessita di soli due minuti al giorno per ottenere subito ottimi risultati!

Recenti studi condotti da diverse università americane, fra cui Harvard, l’Università dell’Oregon e quella del Texas, tanto per citarne alcune, hanno portato alla conclusione che i leader più competenti e capaci hanno in comune non solo la stessa mentalità vincente, ma anche gli stessi… livelli ormonali. In particolar modo, presentano tutti alti livelli di testosterone e bassi livelli di cortisolo, e questa combinazione rappresenterebbe quindi la giusta chiave per sentirsi più sicuri di sé, pieni di autostima e rilassati.

Ma cosa c’entrano gli ormoni con la postura che assumiamo durante il giorno? Per capire il collegamento, la cosa più importante da tenere presente prima di tutto è che i livelli di questi ormoni non sono immutabili, ma tendono a salire o scendere rapidamente in base a determinate condizioni fisiche, sociali ed ambientali, e l’esito a cui sono giunti i ricercatori è che uno dei fattori a cui si può imputare il cambiamento del tasso ormonale è proprio il linguaggio del corpo: chi riesce a padroneggiarlo al meglio riuscirà anche a tenere alto il livello di testosterone e basso quello di cortisolo, sentendosi immediatamente più self-confident e a proprio agio anche in situazioni di stress.

Vediamo ora nel dettaglio come tutto questo sia possibile: Amy Cuddy è una ricercatrice dalla Harvard University specializzata nello studio del linguaggio del corpo e del suo impatto sul livello ormonale, che, assieme al suo team, ha classificato diverse posture dividendole in “high power” e “low power”; in generale, le prime corrisponderebbero ad un atteggiamento aperto e rilassato, mentre le seconde sono improntate alla chiusura e alla difesa. In questa immagine si possono vedere esattamente le differenze tra i vari tipi di pose.

Fonte: Web
Fonte: Elitedaily.com

Come si può vedere, chi assume una delle posizioni “high” tenderà a tenere il petto in fuori,  le braccia ampie o le mani poggiate sui fianchi; al contrario, chi opta per una posizione “low” solitamente tiene invece le braccia conserte, o vicine al corpo, oppure è quasi ripiegato su sé stesso, come a volersi proteggere dall’esterno.

Cuddy e la sua squadra di ricercatori hanno studiato l’impatto delle diverse posizioni su 42 volontari, analizzando un campione di saliva preso precedentemente ed in seguito all’assunzione delle diverse pose e confrontando i livelli di testosterone e cortisolo presenti; i risultati sono stati sorprendenti, dato che, dopo aver assunto una delle posizioni più aperte e rilassate, i livelli di testosterone erano aumentati del 20%, mentre quelli di cortisolo erano scesi del 25%.

Scegliere una delle posizioni di “high power”, dunque, condizionando positivamente gli ormoni, apporta benefici al nostro umore, migliorando la nostra autostima e il nostro modo di affrontare le diverse situazioni. E la notizia più bella è che, come abbiamo detto all’inizio del’articolo, servono solo due minuti al giorno per migliorare un’intera giornata!

Se, infatti, sarà difficile poter stare in ufficio con il petto bene in vista e le mani incrociate dietro la testa, c’è comunque un’alternativa molto valida per riuscire ad assumere una posizione “high power”: avete mai sentito parlare della “posizione alla Wonder Woman“?

Tutto quello che dovete fare è stare in piedi, con il petto in fuori e le mani sui fianchi, per due o tre minuti ogni giorno; se ripetuto quotidianamente, nel momento della giornata che preferite, potrete constatare voi stesse se ci saranno miglioramenti significativi nel vostro umore!

Molte donne vip adottano questa posizione anche durante gli eventi più importanti, quando sono esposte ai flash di centinaia di fotografi ed essere sicure di sé è semplicemente fondamentale… Beyoncé, ad esempio, è la vera regina della “Wonder Woman pose”!

Fonte: Web
Fonte: Web

Il tasso di autostima ai minimi sindacali e la quasi inesistente sicurezza in sé sono crucci che accomunano le donne di tutto il mondo… se basta assumere una determinata posizione per pochi minuti al giorno per migliorarle, perché non provarci?

D’altra parte, il segreto lo aveva già rivelato Madonna con la sua “Vogue”, nel 1990: strike a pose!

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...