Cadere in una relazione tossica è più facile di quanto vorremmo pensare. Uscirne, molto più difficile, faticoso e doloroso, ma dire basta è il primo passo per iniziare a guarire e recuperare il proprio benessere. Rinascere dopo una relazione tossica non è solo possibile, è un atto d’amore doveroso verso noi stessi. Ma come farlo?

I consigli più comuni riguardano attività, sport, meditazione, benessere. Tutti elementi fondamentali che, però, possono non essere sufficienti. Secondo gli esperti di Modern Intimacy, una pratica di terapia di gruppo ideata dalla psicologa e sex therapist Dr.ssa Kate Balestrieri, per riprendersi dopo una relazione tossica è fondamentale focalizzarsi su se stessi, dandosi il tempo e lo spazio per vivere le proprie emozioni ed elaborare il trauma, per superarlo.

Ogni percorso di guarigione è individuale, e unico, ma ci sono alcuni passi che possono aiutare chi è sopravvissuto a una relazione tossica a uscirne definitivamente, riprendendo in mano la propria vita.

1. Stai in contatto con le tue emozioni

Lasciare una relazione tossica può scatenare sentimenti dolorosi e confusi. Certo, può dare un senso di libertà, ma questo non significa che non sia anche incredibilmente difficile. Concediti di essere sconvolta ed entra in contatto con le tue emozioni quando ne hai bisogno. Cercare di soffocare le emozioni che provi può allungare il processo di rinascita. Darti spazio per permetterti di provare emozioni ed elaborare i tuoi sentimenti è il primo passo per iniziare a guarire dalla relazione.

2. Cerca di non contattare il tuo vecchio partner

Dopo aver sopportato una relazione tossica (specialmente una a lungo termine), la tentazione di contattare l’ex partner può essere molto forte. Spesso, però, è meglio concedersi un po’ di tempo da soli e tagliare ogni contatto: comunicare con il vecchio partner, infatti, potrebbe trascinarti di nuovo nel tango tossico da cui sei uscita. Nonostante un’opinione comune, non è necessario rimanere amici o avere una connessione con una persona tossica. Se ci sono bambini coinvolti e il contatto è inevitabile, ci sono strategie utili per la co-genitorialità.

3. Non aspettare le scuse

Forse vuoi mantenere una linea di comunicazione aperta con il tuo ex perché speri di ricevere le sue scuse come forma di chiusura definitiva. Aspettare scuse sincere può essere faticoso, e in alcuni casi totalmente inutile, perché potrebbero non arrivare mai e, in ogni caso, la chiusura di cui molti sopravvissuti hanno bisogno non verrà dall’ex partner, ma dal lavoro di guarigione che fanno dentro di sé.

Breadcrumbing: come capire se ne sei vittima e uscire da una relazione tossica

4. Creati un forte sistema di supporto

Assicurati di circondarti di persone positive. Un sistema di supporto può includere familiari, amici, terapeuta, gruppi di supporto, ecc. Essere in grado di trascorrere del tempo con persone con cui hai un rapporto sano e di cui ti puoi fidare è fondamentale. Le relazioni tossiche, infatti, tendono a isolare le persone e ora è arrivato il momento di riconnetterti con la tua cerchia di amici intimi o fare nuove amicizie, che saranno anche un enorme supporto quando ti sentirai triste e, magari, sarai tentata di chiamare il tuo ex.

5. Non aver paura di ammettere quello che hai passato

Le relazioni tossiche possono essere molto isolanti. Se non sei pronta a condividere la tua storia con gli altri, potresti scrivere la tua esperienza in un diario privato per elaborare tutto ciò che hai passato. Se sei pronto a condividere, puoi parlare con un amico o un familiare fidato o un terapeuta. La tua storia è importante, ma altrettanto importante è l’essere pronti e disposti ad aprirsi riguardo ad essa con gli altri.

6. Riscopri il tuo vero io

Le relazioni tossiche possono far dimenticare alle persone chi sono veramente e cosa gli piace al di fuori della relazione. Dopo una relazione tossica, è il momento di dare priorità alla tua felicità e tornare a fare le cose che ami. Eri qualcuno prima della relazione e lo sei ancora.

7. Prenditi cura di te

Le relazioni tossiche possono avere un enorme impatto sul benessere emotivo e fisico, al punto che molte persone smettere di prendersi cura di se stesse. Dopo una rottura, prova a trovare più tempo per te stessa e dedica del tempo ad attività che ti coccolino. Potrebbe essere leggere un libro, fare un bagno caldo, comprarti qualcosa che ti piace, cucinare il tuo pasto preferito o persino abbuffarti guardando il tuo programma preferito. Non c’è un modo sbagliato di ascoltare te stessa, dare priorità alle tue esigenze e praticare la cura di te stessa.

Come riconoscere una famiglia tossica e disfunzionale

8. Pratica l’autostima

Invece di giudicarti e parlarti duramente, cerca di parlare con te stessa come faresti con qualcuno a cui tieni. Consenti a te stesso di essere compassionevole e parlarti con gentilezza può essere una delle migliori forme di cura di sé. Sii gentile con te stesso mentre lavori attraverso il tuo recupero e oltre.

9. Concentrati sulla tua resilienza

Dopo una relazione tossica, cerca di non pensare a te stessa come a una vittima, ma piuttosto come a una persona forte che ora è in grado di concentrarsi su te stesso e sui tuoi bisogni. Sei una sopravvissuta, ma questa relazione non deve definire te o la tua vita. Anche se può essere difficile vederti come una combattente, ne sei uscita. Sei più resiliente di quanto tu sappia.

10. Non incolpare te stessa (e impara a perdonarti)

Non è colpa tua se qualcun altro ti ha trattato male. Molte relazioni iniziano sane prima di diventare tossiche e non c’era modo di sapere cosa stava arrivando. Imparare a non incolpare te stessa o a perdonarti è un passo fondamentale per riprendersi dopo una relazione tossica.

11. Inizia a tracciare i confini

Dopo aver lasciato una relazione tossica, può essere utile prendere nota delle cose che non tollererai più andando avanti. Una volta che decidi di essere pronta a cercare nuove relazioni (romantiche o platoniche), puoi stabilire nuovi confini per aiutarti a creare le relazioni che desideri.

12. Sii paziente

La strada per il recupero non è sempre una linea retta e il processo di guarigione di ognuno sarà diverso. Alcuni giorni saranno molto più difficili di altri, ma concediti di prenderti tutto il tempo necessario per sentirti meglio.

13. Concentrati sul presente

Uscendo da una relazione tossica, potresti essere tentata di guardare al passato o, al contrario, di cercare di pianificare ogni aspetto del futuro. Il recupero è un processo imprevedibile. Invece di cercare di pianificare il futuro o soffermarti sul passato, concentrati sulla tua situazione attuale. Sei felice in questo momento? Cosa puoi fare per migliorare il momento attuale? Ascolta di cosa ha bisogno il tuo corpo nel momento in cui ne ha bisogno.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!