Quello delle relazioni è un mondo complicato, ma lo è ancora di più quando le persone adottano dei comportamenti mirati a manipolare l’altro. È il caso del breadcrumbing, un termine che sembra innocuo ma nasconde un tentativo deliberato di tenere qualcuno legato a sé dandogli attenzioni mirate (“briciole”) senza avere però l’intenzione di impegnarsi in quel rapporto.

Cos’è il breadcrumbing?

Il breadcrumbing è una forma di manipolazione emotiva molto comune, che si verifica nel mondo degli appuntamenti, soprattutto nel mondo degli appuntamenti online. Una descrizione sintetica ma efficace è quella di Urban Dictionary:

Quando la “cotta” non ha intenzione di andare oltre, ma gli piace ricevere attenzione. Quindi flirta qua o là, invia messaggi di posta elettronica solo per mantenere la persona interessata, sapendo perfettamente che questa rimarrà single.

“Breadcrumbing” si riferisce letteralmente a lasciare le briciole di pane in modo che qualcuno possa seguire la traccia, per questo talvolta viene utilizzato anche il termine “Hansel and Gretelling” per descrivere questo fenomeno.

I breadcumbers, spiegano gli autori di uno studio su questo fenomeno e sul ghosting,

non smettono di parlare su WhatsApp, di inviare DM o sms casuali, o di mettere un like occasionale su un sito di social network per non scartare affatto l’altra persona, ma la relazione non progredisce. Il breadcrumbing può verificarsi dopo che una relazione si è interrotta, ma l’iniziatore non desidera lasciare andare il partner. È anche un modo per mantenere una persona “in attesa” e un tipo di dinamica sociale in cui i breadcrumber non sono realmente attratti dall’altra persona, ma sono interessati a rimanere rilevanti/attraenti per gli altri.

Il breadcrumbing è un segno di abuso emotivo, poiché implica la manipolazione.

Conoscere il gaslighting per difendersi dalla manipolazione psicologica negativa

Come capire se siamo vittime di breadcrumbing: 7 segnali

Ci sono alcuni segnali che possono indicare che il tuo partner ti sta solo lasciando le briciole di una relazione, ma non ha intenzione di impegnarsi davvero:

1. Le azioni non corrispondono alle parole

Le vittime del breadcrumbing possono rimanere così attaccate alle cose meravigliose che l’altra persona dice loro che non riescono a valutare se le azioni delle persone sono in linea con le loro parole. I breadcrumber lo fanno per mantenerti interessato senza impegnarti completamente.

2. Ha un atteggiamento incoerente

Ti dà quel tanto che basta per farti pensare che è interessato, poi ti allontana. Quando sente che potrebbe perderti, ricomincia con l’attenzione finché non sente di averti di nuovo in pugno. Suona familiare?

Il classico comportamento del breadcrumber è una comunicazione incoerente: ci possono essere momenti in cui è super reattivi, seguiti da periodi di tempo in cui apparentemente scompare.

3. Continua a farsi sentire ma non si decide a incontrarti

Quando si è vittime di breadcrumbing è comune rimanere bloccati in un ciclo infinito di messaggi senza che questo si traduca in un incontro nella vita reale. Se chiedi di fissare un appuntamento, la richiesta potrebbe essere accolta con scuse, risposte ambigue o un rifiuto netto ma non esplicito, nascosto sotto l’ennesimo messaggio ammiccante

4. Non rispetta i piani

Se e quando finalmente riuscite a fare progetti insieme, all’ultimo momento li annulla, di solito con un’ottima scusa. Questo crea un ciclo di speranza. aspettative legate al trascorrere del tempo insieme e fare progressi nella vostra relazione, promesse disattese e delusione.

5. Fa progetti solo sullo stimolo del momento, di solito legati al sesso

Nelle rare occasioni in cui fa dei progetti, si tratta di un impulso momentaneo, guidato dal sesso. Dopo, torna alle vita normale, senza progetti futuri con te e nessun contatto fino a quando non è pronto per il prossimo incontro.

6. Non condivide molto della sua vita

Tende a essere molto riservato sulla loro vita, il che può farti sentire come se stesse nascondendo qualcosa o avere l’impressione di non conoscerlo davvero. A volte condivide alcune piccole cose della sua vita per coinvolgerti e farti sentire un po’ più vicina, ma non entra mai troppo in profondità né si apre quanto te.

7. Non è interessato a te quanto lo sei tu

Dal momento che i breadcrumber non hanno intenzione di creare una vera connessione duratura, probabilmente non spreca la sua energia cercando sinceramente di conoscerti. Non fa domande né passa il tempo a cercare di instaurare una connessione a un livello più profondo, facendoti sentire come se lo stessi inseguendo, investendo molto per cercare di far andare avanti la relazione ma che questo interesse non è ricambiato.

Breadcrumbing: perché non fa bene

Secondo lo studio già citato, il breadcrumbing contribuisce allo sviluppo di sentimenti di solitudine e impotenza.

Sperimentare il breadcrumbing, inoltre, potrebbe anche far sentire le vittime meno soddisfatte della vita in generale. Del resto, non c’è da stupirsi: stai mettendo la tua vita in attesa per qualcuno che mostra abbastanza interesse per alimentare il tuo senso di speranza ma non abbastanza per darti quello che desideri.

Invalidazione emotiva: cos'è, come si manifesta e soprattutto come superarla

Come difendersi dal breadcrumbing

Il primo passo per difendersi dal breadcrumbing è riconoscerlo: sembra facile, ma ammettere a se stessi che la persona che ci piace ci sta manipolando e probabilmente non ci darà mai quello che vogliamo non è una passeggiata.

Una volta appurato, è possibile provare a cambiare le carte in tavola e vedere la reazione. Come? Cambia il modo di rispondere e di interagire, prova a fissare un appuntamento e, nel caso trovi delle scuse, non accettarle passivamente ma fai presente il tuo disappunto.

Prima di fare qualsiasi azione, però, chiediti: ne vale davvero la pena? Vuoi davvero stare con qualcuno che è disposto a darti solo le briciole di un rapporto quanto basta per legarti a sé ma non abbastanza da impegnarsi davvero?

Articolo originale pubblicato il 6 Giugno 2022

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!