Trovarsi in una relazione con una persona narcisista non è semplice, e può rivelarsi un problema anche grave. Il narcisismo è una patologia mentale che deve essere riconosciuta perché porta a comportamenti tossici e talvolta anche violenti.

Uno di questi è il love bombing, termine con cui si definisce l’atteggiamento del narcisista all’inizio e durante un rapporto sentimentale.

Cos’è il love bombing?

Con love bombing si intendono tutti i gesti e i comportamenti di una persona, o un gruppo di persone, tipicamente narcisista. L’obiettivo principale manipolare e ingannare la vittima per ottenere la stima, l’affetto e l’amore. Facendo credere di essere una persona ideale. E lo fa corteggiando, seducendo con regali, parole e dichiarazioni esagerati, plateali.

Nella maggior parte dei casi si manifesta all’inizio di relazioni di tipo romantico, secondo le statistiche sono più numerosi i casi in cui il narcisista è un uomo e la vittima donna, ma esistono situazioni anche al contrario, e casi di love bomber anche in coppie omosessuali.

Ciò che caratterizza il love bombing, e soprattutto lo differenzia dall’innamoramento reale, è la mancanza da parte del narcisista di empatia e l’incapacità di provare sentimenti genuini. Pertanto, tutto ciò che fa è finto, volto a far sentire la vittima apprezzata e speciale, al fine di guadagnarne la fiducia per poi far uscire la propria vera natura.

I segnali del love bombing

Il love bombing è simile alla prima fase di una relazione considerata tipica, quella che alcuni chiamano la fase della “luna di miele”. Grazie all’effetto combinato di varie componenti, quando inizia una storia con qualcuno che ci piace, solitamente proviamo piacere e voglia di vedere l’altra persona, passare più tempo possibile con essa. Una sorta di idealizzazione dell’altro accade grazie all’euforia e alla gioia provati durante l’innamoramento. Tuttavia, il love bombing si può riconoscere da alcuni segnali a cui fare attenzione, che si discostano da un normale incipit di relazione amorosa.

Prima fase

Più precisamente, la manipolazione del love bombing consiste in due fasi che si alternano molto bruscamente. Nella prima fase avviene il “bombardamento” amoroso, che si articola solitamente in queste 7 cose che il narcisista dice per conquistare e manipolare la vittima.

  1. “Ci sarò per sempre”. Il “bomber” impone immediatamente la sua presenza costante, che può far sentire il partner sicuro e meritevole di attenzioni e affetto, ma allo stesso tempo risulta troppo invadente.
  2. “Sei perfetta, sei bellissima,…”. Il narcisista nella prima fase del suo piano di manipolazione fa molti complimenti, è una delle armi che sfrutta di più. Sono complimenti tuttavia amplificati, non del tutto naturali e spontanei.
  3. “Ti amo, ti voglio dalla prima volta in cui ti ho vista”. Le dichiarazioni d’amore si sprecano in questi casi, chi pratica love bombing esprime i suoi sentimenti d’amore o di affetto molto presto, già nelle prime settimane di frequentazione, con frasi studiate a tavolino, dicendo esattamente ciò che l’altra persona vuole sentirsi dire. Un narcisista studia infatti bene la vittima prescelta prima di attuare il suo piano.
  4. “Ti prometto che staremo insieme per sempre, voglio un futuro con te”. Altra arma per infondere fiducia nella partner è la promessa: tante promesse, già nelle prime uscite.
  5. “Devi amarmi e darmi attenzioni come io le do a te”. Un narcisista richiede molta attenzione, dedizione ed energia da parte della vittima, specialmente nei primi periodi della relazione.
  6. “Tutto ciò che desideri, è tuo”. Nella prima fase del love bombing, il narcisista è solito riempire la vittima di regali, per lo più costosi e stravaganti, che risultano esagerati per una persona che non si conosce a fondo.
  7. “Quella persona non va bene per te, io sì”. Il narcisista inoltre si oppone ai rapporti di amicizia o familiari al di fuori della coppia. Un segnale importante a cui fare attenzione infatti è la volontà di isolare la vittima dalla propria cerchia di persone e affetti.

Seconda fase

La seconda fase, che può iniziare dopo un periodo di tempo che va da qualche settimana a qualche mese, è la rivelazione dello scopo della manipolazione. La prima fase dura finché il narcisista non è convinto di aver ottenuto la fiducia, l’ammirazione e l’affetto della vittima. La seconda fase si articola poi in ulteriori gradini.

Come dicevamo, il narcisista inizia ad opporsi alle relazioni che la vittima ha con altre persone, fino a isolarla completamente. Questo è un passaggio fondamentale per mettere a punto il suo plagio. Altri “giochi” che si riconoscono nel manipolatore sono la distorsione della realtà, che porta la vittima a vedere tutto nell’ottica del narcisista, e non avere più un’opinione oggettiva e personale.

Conoscere il gaslighting per difendersi dalla manipolazione psicologica negativa

La personalità della vittima viene pian piano annullata, per amore verso colui che ha praticato love bombing. Infine, inizia la relazione vera e propria che è fondamentalmente molto instabile, scostante e tossica. Fatta di montagne russe, di litigi anche violenti alternati a dichiarazioni d’amore incredibili. E nella quale la colpa ricade sempre sulla vittima.

Love bombing, narcisismo e manipolazione

love bombing
Fonte: iStock

Come dicevamo, il love bombing è un atteggiamento tipico di persone che soffrono di narcisismo. Il narcisista è una persona affetta da disturbo narcisistico della personalità. Si tratta dunque di una vera e propria condizione, che, come definito dal Manuale Diagnostico e statistico dei disturbi mentali DSM-5, causata da una fragile autostima e forte insicurezza, che porta a un modello di grandiosità, necessità di adulazione e mancanza di empatia.

Nei casi più gravi e pericolosi, il love bombing è paragonato al plagio mentale che si utilizza nelle sette religiose o in situazioni analoghe. Si tratta pertanto di un comportamento molto pericoloso e a cui bisogna fare attenzione. È a tutti gli effetti una modalità con cui il narcisista si comporta da manipolatore affettivo e pratica manipolazione.

Il love bombing infatti fa leva sulle fragilità, se così vogliamo chiamarle, della vittima. Approfittando cioè delle sue paure, delle ansie e in modo particolare della sua solitudine, che sia reale o apparente. Molte persone si sentono spesso sole, hanno bisogno di una presenza costante e di sostegno nella vita, e il love bomber sfrutta queste situazioni a suo vantaggio.

I rischi del love bombing e come evitarli

È chiaro dunque come cadere vittima di un narcisista love bomber sia pericoloso. I rischi del love bombing sono evidenti, infatti la vittima si ritrova in una relazione nociva, che rovina tutti i rapporti importanti nella sua vita. Inoltre, una relazione di questo tipo diminuisce ancora di più l’autostima della vittima, che rischia di entrare in una spirale di ansia e anche depressione.

Cercare di rendere felice una persona narcisista, che dunque non prova i sentimenti allo stesso modo, è impossibile. E porta a senso di frustrazione e stress molto grande.

Per evitare di ritrovarsi vittime di love bombing è bene riconoscere i comportamenti d’allarme fin da subito. Più infatti si entra nel cuore della relazione, più risulta difficile, quasi impossibile, uscirne. I segnali a cui fare attenzione sono:

  • gelosia eccessiva, che fa sentire oppressi, mancanza di fiducia, svalutazione e opposizione alle proprie frequentazioni;
  • sensazione di disagio e invadenza provate, per via della presenza troppo assillante e che desta sospetto.

Inoltre, è importantissimo ascoltare sempre gli amici e familiari di cui ci si fida. Loro infatti conoscono bene la vittima, e riescono ad avere una visione più oggettiva della situazione.

Se la relazione è avanzata e si necessita di uscirne, è fondamentale chiedere aiuto. Innanzitutto a qualcuno vicino, anche se il narcisista ha fatto allontanare tutti. Se la relazione era autentica, quella persona sarà sempre pronta ad aiutare. In casi più gravi, è consigliato anche rivolgersi a uno psicologo professionista, che può dare l’aiuto necessario anche a superare eventuali traumi che una relazione di questo tipo può generare.

Un altro comportamento che si possono attuare è il no contact, ovvero la pratica di eliminare qualsiasi tipo di contatto con la persona narcisista. In generale, è sempre positivo ritrovare se stessi, le proprie passioni, gioire di essersi accorti in tempo di una situazione che non faceva bene, e cercare l’autostima nelle proprie forze, nella propria sicurezza, indipendentemente dalle adulazioni degli altri.

In questo modo non solo si può ritrovare la serenità, ma sarà sempre più difficile per i narcisisti manipolare e fare love bombing.

Articolo originale pubblicato il 15 Ottobre 2021

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!