La tua relazione di coppia è intima o inter-intima?

La comunicazione in una coppia è tutto, ma diventa ancora più importante quando la ci troviamo davanti a una relazione inter-intima, fatta da individui che vivono l'affettività in maniera diversa. Come vivono queste coppie e cosa fanno per vivere in sintonia?

Quando parliamo di relazioni amorose e, soprattutto, di problemi legati all’intimità della coppia, spesso puntiamo la nostra attenzione ai rapporti sessuali e alle problematiche che potrebbero sorgere in questo ambito. Ci dimentichiamo, però, che diversi fattori sono implicati in una relazione, come ad esempio l’affettività. Sono più di quante pensiamo quelle relazioni in cui i due partner hanno esigenze diverse in materia di affetto e intimità: stiamo parlando di quella che viene definita una relazione inter-intima.

Coppie bianche, quell'enorme numero di coppie italiane che non fanno sesso

Relazione inter-intima: di cosa si tratta?

Coccole, bacini e abbracci non fanno per tutti. Ognuno dimostra amore e affetto a proprio modo e ognuno necessita un certo grado di intimità e, soprattutto, è in grado di offrire all’altro determinati comportamenti.

Definiremo, dunque, una relazione inter-intima quella relazione in cui i componenti di una coppia hanno preferenze diverse e, spesso, in contrasto di loro quando si tratta di dimostrazioni di affettività. Damon L. Jacobs, psicoterapeuta di New York definisce una relazione inter-intima così:

Inter-intimi descrive i bisogni e i desideri incongruenti che esistono tra persone in una relazione, che inevitabilmente saranno non corrisposti in vari momenti.

La realtà delle coppie miste in Italia, tra razzismo, pregiudizi e amore

Non dobbiamo, però, cadere nell’errore di pensare che sia inusuale una circostanza del genere. Sono, in realtà, moltissime le coppie che hanno queste discrepanze nella sfera affettiva e questo può riguardare la relazione nella sua interezza o una fase. Sempre citando il dottor Jacobs:

Bisogni non corrisposti di affetto e tatto sono comuni nelle relazioni. Se ci pensi è abbastanza raro che due umani siano sempre completamente sincronizzati nel corso di una relazione a lungo termine.

Relazione inter-intima: alcuni esempi

Per meglio comprendere la notevole diffusione di questo fenomeno semisconosciuto, il New York Times ha riportato alcuni esempi di coppie che vivono una relazione inter-intima.

Questo tipo di relazione può essere molto difficile da gestire; ne è un esempio la storia di Samuel e Rhoda Twumasi, che hanno vissuto un primo anno di matrimonio turbolento a causa delle loro differenze in materia di affetto. Nell’intervista rilasciata, la signora Twumasi ha dichiarato:

Ci siamo chiesti se sposarci fosse stato un errore per i primi sei mesi del nostro matrimonio, semplicemente perché non riuscivamo a capire come l’altro comunicasse e di cosa avesse bisogno.

Divorzio giudiziale: cos'è e come funziona

Storia molto simile anche quella della signora Belle e di suo marito, il sigor Brown, che raggiunti dal Times hanno sottolineato l’importanza di costruire una buona comunicazione di coppia, trovando il modo di comprendere quando e se l’altro abbia una qualche particolare esigenza affettiva.

Ci abbiamo lavorato insieme nel corso degli anni, e ora capiamo che piccoli atti d’amore e intimità non sessuale possono essere un bel promemoria quotidiano d’amore.

Non dobbiamo cadere nell’errore di pensare che una relazione di questo tipo porti con sé solo problematiche e difficoltà. Emily e Colter Bergh, ad esempio, riescono a incastrare le loro differenze non vivendo come un peso la loro relazione inter-intima.

Relazione inter-intima: come comportarsi

Fondamentale quando ci si ritrova coinvolti in una relazione inter-intima è porsi all’ascolto dell’altra persona e delle sue esigenze. Per molte persone la dimostrazione di affetto fisico costituisce un elemento fondamentale per il raggiungimento della felicità; ma non per tutti funziona allo stesso modo.

Ciò che è necessario per il funzionamento della coppia quando si presenta questo tipo di incongruenza è mettersi a ‘disposizione’ dell’altro, mediando tra le proprie posizioni e comprendendo le necessità del partner.

"Solos" e il valore di un abbraccio di cui non sapevamo di avere bisogno

Quando, poi, non si riesce a gestire la mancanza di dimostrazioni d’affetto del partner si può pensare ad alcune soluzioni che non contemplino la separazione. L’educatrice sessuale Betty Martin organizza, anche per questo motivo, dei Cuddle Party, dove i partecipanti possono perdersi nelle pure e semplici dimostrazioni di affetto. Chi partecipa a queste ‘feste’ spesso è single, ma sono frequentati anche da chi non è soddisfatto dell’affetto che riceve in casa.

Articolo originale pubblicato il 2 Settembre 2021

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!