logo
Stai leggendo: Coppie bianche, quel numero impressionante di coppie italiane che non fanno sesso

Coppie bianche, quel numero impressionante di coppie italiane che non fanno sesso

Crescono sempre di più in Italia le persone che, in una relazione, scelgono di non fare sesso: ecco in che cosa consiste il fenomeno.
Coppie bianche

Le coppie bianche sono in aumento. Lo dice il Censis in un rapporto di maggio 2019, in cui si spiega come le persone che non fanno sesso siano aumentate dal 5,4 al 10,2% tra chi ha tra 18 e 40 anni. La crescita si è registrata soprattutto tra i maschi, che sono passati dal 3 all’11,6%. In questa fascia d’età sono quindi 700mila le persone che in questo periodo non fanno sesso, 1,6 milioni coloro che non hanno avuto nessun tipo di rapporto sessuale nella vita (quindi sesso penetrativo, sesso orale, petting e così via) e 1 milione coloro che hanno avuto rapporti erogeni non completi. Il 12% di quel milione e sei ha una relazione stabile e quindi forma una coppia bianca con un’altra persona.

Coppie bianche: cosa significa?

Coppie bianche
Fonte: Buffalo ’66

Le coppie bianche sono quelle che vivono in una relazione senza sesso. È un luogo comune che i rapporti sessuali siano fondamentali in una relazione, ma in realtà non per tutti vale questa regola. Se è vero che il sesso aiuta la coppia ad approfondire la conoscenza in maniera intima, è anche vero che ci sono delle persone che lo possono rifiutare per diverse cause. Ciò che è fondamentale è essere d’accordo su questo, ma anche su altri punti: la stabilità di una relazione si misura in base ai propri legami, non a quanto si sta a letto insieme, cosa che non tutti potrebbero apprezzare o desiderare.

Coppie bianche: cause

La scelta di vivere una relazione senza sesso può dipendere da varie ragioni. C’è chi ritiene che il sesso possa essere foriero di conflitti e decide di eliminarlo dall’equazione della propria quotidianità. C’è chi sta vivendo un calo del desiderio, di natura fisica, ormonale o psicologica – e questo può avvenire anche in due quando si vive a stretto contatto. C’è chi, semplicemente, non ama il sesso, anche se una società ipersessualizzata come la nostra ci spinge a pensare che i rapporti sessuali siano fondamentali. È difficile stabilire delle cause univoche per tutti: ogni coppia ha un suo accordo e molto spesso è solo chi quella coppia la forma a poter comprendere la questione fino in fondo.

Coppie bianche: cosa dice la psicologia

Coppie bianche
Fonte: Buffalo ’66

Innanzi tutto, si deve distinguere le coppie bianche dagli asessuali. Essere asessuali è come essere omosessuali o eterosessuali, solo che non si fa sesso (non sempre, però ci sono asessuali che iniziano una relazione con un’altra persona e decidono di entrare ugualmente in intimità con lei). L’asessualità non è una scelta, ma un’inclinazione naturale: non si ha interesse verso il sesso e questo non cambia nel corso della propria vita. Repubblica ha intervistato la psicologa Umberta Telfener, partendo dal presupposto che il 30% delle coppie italiane sposate siano delle coppie bianche secondo l’Associazione matrimonialisti italiani:

Sono più spesso gli uomini, soprattutto quelli sposati, a cercare scuse per non fare sesso con la partner. A volte chattano, hanno storie parallele, oppure considerano il legame un «vomitatoio» della loro stanchezza e delle loro insoddisfazioni. Quasi sempre sono così sposati con il lavoro che vorrebbero una donna che li culli quando tornano a casa, che organizzi autonomamente il poco tempo che hanno a disposizione, permettendo loro di seguire i propri interessi, di svagarsi rilassati e senza pensieri su Internet.

Se dopo i 40 anni gli uomini considerano le donne off limits – per via dell’orologio biologico di queste ultime e perché i primi magari non vogliono impegnarsi – il sesso rappresenta un problema anche per chi è più giovane. Da un lato lo si scopre troppo precocemente, senza entrare nella vera intimità con l’altra persona, dall’altro i giovani si ritrovano a vivere con troppi interrogativi la propria quotidianità, soprattutto se fagocitati da istanze importanti come la precarietà del lavoro.

Sia gli uomini che le donne – continua la psicologa – hanno paura di fare delle scelte emotive, di entrare in una relazione in modo profondo e preferiscono che anche la vita di coppia resti precaria.

Rating: 3.5/5. Su un totale di 4 voti.
Attendere prego...