Ansia finanziaria? Scopri con il test se ne soffri e come combatterla

7 adulti su 10 ne soffrono e le donne ne sono più colpite degli uomini. Stiamo parlando di ansia finanziaria: un problema di cui pochi parlano e che bisogna capire come risolvere.

Secondo l’American Psychological Association i soldi sono una delle maggiori fonti di stress per la popolazione statunitense. Ben 7 adulti su 10 ne soffrono. Si tratta di un problema serio che però, in quanto tale, ha ancora pochissimo riconoscimento.

Comprendere cosa sia l’ansia finanziaria è il primo passo per risolverla. Per questo motivo è stato anche messo a punto un test che aiuti a a inquadrare la propria condizione per poter agire al meglio.

L'infedeltà finanziaria esiste e può far male al/alla partner più dell'altra

Ansia finanziaria: cos’è?

Provare un certo grado di ansia nella quotidianità è assolutamente normale. Anzi, in molti casi può anche avere un valore propositivo e produttivo. Tuttavia forme d’ansia acutizzate e croniche possono essere molto dannose e, spesso, queste forme hanno a che fare con la nostra situazione finanziaria o lavorativa.

Preoccuparsi delle proprie risorse economiche, fino a sviluppare dei veri e propri disturbi d’ansia, è un disagio molto più diffuso di quanto si pensi e che va al di là della semplice preoccupazione per mancanza di fondi. Questo disturbo, infatti, può essere legato a problemi di gestione dell’ansia generalizzata o ad altri disturbi come l’ansia per la matematica, ovvero il disagio legato a fare i conti.

La più comune e immediata reazione all’ansia finanziaria è l’assunzione di un atteggiamento evitante. Quando si hanno (o si temono) problemi economici e si è presi da questa sensazione di angoscia si tende a non occuparsi del problema, evitando il problema. Questo, ovviamente, non fa altro che generare ansia ulteriore.

Lo stress provocato dalla gestione di questo tipo di ansia può anche portare a reazioni psicosomatiche come mal di testa, tensione muscolare, palpitazione, pressione alta, problemi gastrici o anche episodi di depressione e attacchi di panico.

Le cause dell’ansia finanziaria

Sono molteplici le circostanze e le cause che possono portare allo sviluppo di questa ansia finanziaria. Banalmente avere molte spese o avere problemi lavorativi può portare a sviluppare delle preoccupazioni per il proprio status economico. Il problema vero insorge quando un rapporto poco sano con i soldi amplifica la sensazione d’angoscia, fino a divenire invalidante.

Utilizzare i soldi come modalità di rilascio di stress può, molto spesso, essere controproducente. Il rischio è quello di sostituire un’ansia generica con quella provocata dall’eccessivo dispendio di finanze. Allo stesso modo, però, affannarsi a evitare in qualsiasi modo ogni tipo di acquisto può portare a sviluppare un rapporto poco sano con i soldi, con tendenze accumulatrici, e generare un blocco anche quando è il momento di una spesa fondamentale.

L’ansia finanziaria e le donne

L’ansia finanziaria, inoltre, può essere la conseguenza di una cattiva gestione familiare delle risorse. Sia perché spesso i figli non riescono a gestire le loro finanze nel modo più adeguato nel momento dell’emancipazione dal nucleo familiare, sia perché possono insorgere dei problemi interni alle dinamiche di coppia.

Ad esempio, è molto comune che partner nascondano i loro acquisti o che uno dei due membri della coppia assuma la gestione dei soldi come forma di controllo dell’altro.

Il rapporto delle donne con i soldi, dati alla mano

Spesso questo problema riguarda le donne che subiscono una vera e propria violenza domestica legata agli aspetti economici della relazione. Non poter gestire autonomamente le finanze o farlo con l’angoscia del controllo del partner può indurre un elevato livello di stress.

Infatti, secondo una ricerca condotta dal Global Financial Literacy Excellence Center, il tasso di persone che dichiara di provare ansia rispetto alle proprie finanze è nettamente più alto se prendiamo in considerazione il genere femminile. Con una percentuale del 65% che scende al 54% se, invece, si parla di uomini.

Queste 10 cose ti sembrano normali? Forse sei vittima di violenza economica

Fai il test per scoprire se soffri di ansia finanziaria!

Come abbiamo detto, è importantissimo sviluppare una maggiore consapevolezza sul tema dell’ansia finanziaria. Il primo passo fondamentale è prendere coscienza della propria condizione per poter, poi, lavorare su questa e superare il proprio disagio.

Proprio in questo senso è possibile svolgere un brevissimo test per misurare il proprio livello di ansia finanziaria.

Come combattere l’ansia finanziaria

Ci sono diverse azioni che possiamo svolgere per limitare o provare a superare l’ansia finanziaria. Da un punto di vista più generico è fondamentale lavorare sulla propria serenità. Dedicarsi al relax, non sovraccaricare la propria mente, evitando di fare pensieri catastrofici.

Mindfulness e il potere miracoloso della mente "allenata" alla pratica

Può essere molto utile anche chiedere aiuto sia a uno psicologo che a un professionista della finanza in grado di aiutarci nello stilare un piano efficace di gestione economica che affievolisca lo stress legato alle spese.

Trovare una nuova maniera di gestire le spese potrebbe, infatti, essere vincente per superare questo tipo d’ansia. Un ottimo modo per imparare a gestirsi potrebbe essere quello di creare un budget mensile di spesa, oppure organizzare le spese dividendole in categorie, anche con l’aiuto di un consulente.

Smettere di evitare il problema e provare a organizzarsi per tenere sotto controllo la propria situazione finanziaria può essere un ottimo modo per liberarsi dell’ansia finanziaria. Questi piccoli consigli, così come creare un fondo d’emergenza che allevi lo stress dato dalla possibilità di rimanere senza soldi, potrebbero davvero modificare il rapporto che abbiamo con i soldi e aiutarci a vivere in maniera più sana la gestione delle nostre finanze.

Articolo originale pubblicato il 8 Luglio 2021

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!