logo
Stai leggendo: Pantacollant: come abbinarli e perché sono diversi da leggings e fuseaux

Pantacollant: come abbinarli e perché sono diversi da leggings e fuseaux

Non sono né leggings né fuseaux, ma hanno un loro nome e delle caratteristiche ben precise. I pantacollant saranno i grandi protagonisti di questa stagione! Ma cosa sono? E che differenza c'è tra questi tre modelli? Partendo dai trend autunno/inverno 2018/2019, scoprite con noi quali sono i modelli più particolari in commercio e come abbinare i pantacollant ai vostri outfit di tutti i giorni!

I pantacollant sono tornati e sono pronti a conquistare l’autunno/inverno 2018/2019. Dopo averli lasciati per anni nel dimenticatoio, ora, influenzando trend e proposte look per gli abbinamenti, questo modello sta entrando nel guardaroba di ogni donna affermandosi come must-have e “mai-più-senza”.

Ma attenzione a non confonderli con leggings e fuseaux: non è facile stabilire quale sia la differenza tra questi tre modelli che, spesso, vengono confusi e impropriamente usati l’uno al posto dell’altro come se fossero sinonimi, ma non è così. Anche se hanno in comune l’essere estremamente versatili, comodi e la possibilità di usarli per giocare e sperimentare stili diversi in diverse occasioni, ci sono delle caratteristiche molto importanti che li distinguono.

Scoprite con noi tutti i segreti che si nascondono dietro i pantacollant, quali saranno i trend di questa stagione, come abbinarli e le tipologie in commercio!

Come si chiamano? Fuseaux, leggings o pantacollant?

È arrivato il momento di fare un po’ di chiarezza sull’argomento. I fuseaux differiscono sia dai leggings che dai pantacollant in quanto sono un indumento simile al pantalone elasticizzato e vengono spesso equiparati al pantalone della tuta da ginnastica. Terminano con un elastico (ghetta) che gira sotto al piede e mantiene in tensione il pantalone elasticizzato sulla gamba. Spopolano durante il corso degli anni ’60, quando lo stilista italiano Emilio Pucci fa sfilare in passerella una linea di fuseaux di seta in fantasia con dei passanti da agganciare alla pianta del piede. Negli anni ’80 erano i protagonisti nei video di Jane Fonda, ma è negli anni ’90 che esplode il loro boom e anche oggi, nel 2018, sono prepotentemente tornati nei look dello street-style!

pantacollant
Principali differenze tra fuseaux, leggings e pantacollant. Fonte: pinterest.com

Leggings e pantacollant, invece, per qualcuno sono sinonimi, ma non è proprio così: entrambi sono considerati come indumenti aderenti, ma non possono essere catalogabili né come pantaloni, né come indumenti intimi.

I leggings hanno la forma di un pantalone ma molto più attillato e segue morbidamente le forme e le curve del corpo, mettendo in particolare evidenza sedere, cosce e gambe. I leggings originali non arrivano fino alla caviglia ma la loro lunghezza si ferma al polpaccio e hanno meno cuciture rispetto ai pantacollant.
Questi ultimi, definiti in inglese “footless tights” (collant senza tallone) hanno sempre la forma del pantalone ma vengono considerati al pari dei collant, anche se la loro caratteristica principale è quella di essere aperti sotto e non cuciti al piede. Inoltre, rispetto ai leggings, cambia il materiale con cui vengono realizzati: per i pantacollant si parla di seta o nylon, e sono decisamente più trasparenti. Per questo motivo non vanno mai (e sottolineiamo mai!) indossati con le maglie corte perché sono, appunto, eccessivamente trasparenti.

Tipologie e caratteristiche dei pantacollant

pantacollant
Le diverse tipologie di pantacollant in commercio. Fonte: falke.com

Classificati come una sorta di “seconda pelle”, i pantacollant hanno una specie di mutandina molto comoda e pratica, tanto da rendere superfluo l’utilizzo di reggicalze e giarrettiera. In commercio, oggi, se ne trovano di diversi tipi, anche in tantissimi materiali differenti. Da quelli a rete a fili più o meno spessi (rete larghissima, larga, media fino a quella micro), a quelli con diverso grado di denari.

Esistono i pantacollant in pizzo, velati, con un riga sul retro della gamba, colorati (quest’anno coloratissimi!) e di fantasie differenti. Il modello più amato si riconferma essere il premaman, comodo e di grande sostegno per le future mamme.

Abbinamenti e outfit a cui ispirarsi

Proprio come un classicissimo collant, i pantacollant vengono solitamente realizzati in seta o nylon. Per questo motivo è importante ricordare che non vanno assolutamente indossati con maglie corte e attillate, ma sempre abbinati a gonne, maglie e maglioni lunghi in quanto semi trasparenti.

pantacollant
Come indossare e abbinare i pantacollant. Fonte: pinterest.com

Al momento, l’abbinamento più gettonato e amato vede protagonisti pantacollant e pantaloncini corti in pelle. Pratico ma assolutamente elegante: vi basterà indossare un maglioncino, che potreste indossare con un blazer ton-sur-ton o con colore a contrasto, un pantaloncino in pelle e, in base a dove lo sfoggerete, potete scegliere se indossare i tacchi o meno, anche se sono fortemente consigliati! Vanno benissimo anche gli stivali cuissard, alti fino al ginocchio, per sottolineare la figura e slanciare la gamba. Un altro look amatissimo e che spopola con l’arrivo dell’autunno, è quello di indossare i pantacollant con abitini in fantasia o gonne in toni tenui e abbinarli a maglioni più o meno oversize, con comodi stivaletti alla caviglia.

Pantacollant autunno/inverno 2018/2019

pantacollant
I pantacollant di tendenza per l’autunno/inverno 2018/2019. Fonte: zalando.com; falke.com

Femminilità, raffinatezza ed eleganza, ma anche sporty-chic e comfort: dando uno sguardo alle collezioni, emergono questi fili conduttori nelle proposte di pantacollant di quest’anno. Il classico e scontato nero lascia posto a varianti simpatiche, particolari e originali.

Il brand Palmer, disponibile anche su Zalando, per i pantacollant autunno/inverno 2018/2019 propone il modello “Ballerina”, applicando sulla parte finale un raffinato nastrino in raso da avvolgere intorno alla caviglia per poi formare un fiocchetto. Perfetto per le eterne romantiche, potete abbinarlo a maglioni lunghi e pesanti o gonne svolazzanti e sbarazzine!
Più sportivi e pratici sono i pantacollant proposti dal brand Falke per questa stagione: il modello “Frost” è sportivo e ha un moderno effetto denim, tanto da renderlo ideale non solo per gli outfit sportivi ma anche per quelli casual. Più fashion e originale il modello “Velvet”, in velluto, con dorate righe laterali che percorrono tutta la lunghezza della gamba.

Amiche, cosa ne pensate dei pantacollant? Come li abbinate ai vostri outfit?

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...