Sono tornati di moda i jeans strappati, voi ne avete già un paio? Vediamo come nasce questo capo, come si evolve negli anni, quali sono i migliori abbinamenti e come creare un paio di jeans rotti in casa aiutandoci solo con un paio di forbici e una pinzetta!

1. Moda e storia dei jeans strappati

Jeans strappati storia
Fonte: web

Il jeans è il pantalone più popolare e versatile alla portata di tutti. Inizialmente il jeans era molto apprezzato per la sua resistenza notevole ed era quindi perfetto per le esigenze di chi svolgeva lavori manuali o pesanti.

Nel giro di pochi anni il jeans è diventato un capo di moda, i modelli strappati e tagliati iniziarono ad avere un gran successo dagli anni ’50 grazie a star del calibro di James Dean e Marlon Brando che li utilizzarono per simboleggiare la loro anima rock e ribelle. Negli anni ’80 ci fu il boom dei jeans rotti che rappresentavano un vissuto intenso attraverso i loro buchi e i loro strappi. In quegli stessi anni furono portati in passerella e diventarono capo di tendenza indossato da chiunque.

Dopo il boom degli anni ’80, i jeans strappati tornarono di moda nei primi anni 2000. Successivamente, nella seconda metà del decennio scorso, sparirono di nuovo, per poi tornare in voga intorno all’estate 2015.

2. Abbinamenti con jeans strappati

Jeans strappati abbinamenti
Fonte: web

Essendo il jeans un capo estremamente versatile e facile da portare, gli abbinamenti che possiamo creare sono davvero molti. Se una volta i jeans strappati erano un segno di ribellione, oggi sono un capo chic.

Gigi Hadid abbina i jeans strappati super skinny a stivaletti neri di pelle (calzatura che sarà sicuramente una delle scarpe di maggior tendenza per l’inverno). Ai jeans rotti poi abbina una maglia bianca semplicissima e un bomber nero, sono un tocco di classe e una spinta in più al look anche gli occhiali da sole colorati.

Zendaya indossa i jeans strappati abbinati ad un look totalmente casual. Indossa una canotta rosso corallo abbinata a sandali rossi con tacco alto. A completare il look una collana tribale. Abbinato a sneaker invece che al sandalo alto questo look è perfetto da tutti i giorni.

Selena Gomez abbina i jeans rotti ad una blusa bianca. Il jeans rotto si sposa perfettamente con il bianco, è un abbinamento evergreen che starà sempre bene e sarà sempre di gran classe.
Anche Selena sceglie dei sandali alti e completa il look con occhialoni da sole e bracciale dorato.

I jeans rotti stanno bene con qualsiasi tipo di scarpa: dalla sneaker, al tacco a spillo allo stivaletto.
Si abbinano perfettamente anche a qualsiasi tipo di maglia, camicia o blazer: un abbinamento perfetto è anche con t-shirt o camicia a righe. Con un capo versatile come il jeans rotto potete davvero lasciare libero sfogo alla vostra fantasia e al vostro gusto personale.

3. Jeans strappati fai da te

Jeans strappati fai da te
Fonte: web

Creare dei jeans strappati a nostro piacimento è semplicissimo e vi serviranno semplicemente un paio di jeans, un paio di forbici e una pinzetta.

Iniziate facendo dei piccoli tagli in orizzontale dove volete gli strappi. I tagli andranno posizionati a circa un centimetro e mezzo di distanza l’uno dall’altro.

Munitevi di pinzetta (va bene anche quella per le sopracciglia perché più piccola sarà la pinzetta più sarà precisa) e iniziate a rimuovere in modo minuzioso i filamenti verticali di jeans tra un taglio orizzontale e l’altro. Il lavoro potrebbe richiedere tempo e precisione, ma dovrete semplicemente rimuovere tutti i filamenti di denim fino a che rimarranno solamente le strisce orizzontali di tessuto bianco.

Fare i jeans strappati a casa propria richiede un po’ di pazienza, ma il risultato sarà molto bello e soprattutto avrete la soddisfazione di aver personalizzato da sole i vostri jeans a vostro piacimento!

La discussione continua nel gruppo privato!