diredonna network
logo
Stai leggendo: 12 Falsi Miti Sul Reggiseno Sfatati Uno Ad Uno

Reggiseno A Fascia: Metti in Mostra le Spalle per L'Estate!

L'Ultimo Trend in Fatto di Lingerie? È Questo "Assurdo" Reggiseno... Voi lo Indossereste?

Allo Studio Un Nuovo Reggiseno Che Individua Precocemente il Cancro!

12 Problemi che Solo le Donne con un Seno Abbondante Possono Capire!

Seno Grande? Da Victoria's Secret il Reggiseno Costa di Più

Lingerie Maschile: in Arrivo Reggiseni, Guêpière e Perizoma anche per Lui

5 Motivi per cui Potresti Non Indossare il Reggiseno

Roba da Divano: il reggiseno di Paint Your Life

Ravijour, il reggiseno che si slaccia con l'Amore

Arriva il reggiseno magnetico che sfida la forza di gravità

12 Falsi Miti Sul Reggiseno Sfatati Uno Ad Uno

Dormire con il reggiseno aiuta a mantenere la pelle tonica? La vostra taglia è sopra o sotto la media? Un reggiseno può far male alla salute? Qui troverete tutta la verità sui reggiseni e i falsi miti con cui siete cresciute!
(Foto Web)
(Foto: Web)

Strumento di seduzione, discreto alleato di bellezza, fonte di comodità o tortura estrema: ogni donna ha un’opinione diversa in merito al reggiseno.

Indossare il primo reggiseno, nella vita di una ragazza, segna un traguardo molto importante, ovvero l’ingresso nella vita adulta.

Così le più vanitose, già da bambine, con tanta voglia di affrettare i tempi, si divertono a provare quelli della mamma.

Altre invece vivono in modo drammatico questo cambiamento fisico, con l’arrivo del reggiseno, arrivano nuove e importanti responsabilità.

Una volta indossato, però, non si torna più indietro.

Così il reggiseno diventa il nostro fedele compagno che cresce, si trasforma, e migliora con noi, anno dopo anno.

Non importa se lo amiamo o lo odiamo, lui ci “starà sempre sul cuore”.

Nonostante lo stretto legame che esiste tra donne e reggiseni, sono davvero poche le ragazze che hanno una reale competenza in materia.

Una ricerca recente ha dimostrato che oltre il 70% delle donne non conosce la reale taglia di reggiseno che dovrebbe indossare: 7 donne su 10 quindi continuano a vestire e comprare reggiseni della taglia sbagliata.

Del resto è facilissimo cadere in errore, perdendosi nel complicato e farraginoso universo delle taglie.

Tra pizzi sfiziosi, modelli che promettono meraviglie e colori sempre più fashion, la confusione è servita.

Gli stylist, dal canto loro, non smettono di ripeterlo: indossare il giusto modello e la giusta taglia di reggiseno è fondamentale per la buona riuscita di un outfit.

Ma i dubbi delle donne in fatto di reggiseno non riguardano solo taglie e modelli.

Vige il caos anche in merito alla loro funzione, al modo in cui devono essere indossati, perfino su come devono essere lavati.

I luoghi comuni e le leggende metropolitane sui principi della lingerie si sono moltiplicati e diffusi decennio dopo decennio, così da rovinare anche look impeccabili e curati.

Il momento è propizio, dobbiamo correre ai ripari e fare chiarezza.

Ecco tutti i falsi miti sui reggiseni sfatati uno ad uno.

1. Il reggiseno provoca il cancro al seno

(Foto Web)
(Foto: Web)

Negli anni Novanta si era diffusa la convinzione che indossare il reggiseno tutti i giorni potesse aumentare il rischio di ammalarsi di cancro al seno.

All’epoca alcuni antropologi avevano avanzato l’ipotesi che la struttura “a gabbia” del reggiseno impedisse alle tossine presenti nel seno di fluire naturalmente, la loro concentrazione quindi poteva essere nociva per le donne.

Questa teoria, però, non aveva nessun tipo di valore scientifico.

In seguito molte ricerche hanno dimostrato che non esiste alcuna correlazione tra la biancheria intima e le cellule tumorali.

2. Dormire con il reggiseno mantiene il seno tonico

(Foto Web)
(Foto: Web)

Credenza largamente diffusa, che “costringe” donne di tutte l’età a tenere il reggiseno anche durante la notte.

In realtà un recente studio ha dimostrato che dormire con il reggiseno in alcun modo aiuta a mantenere il seno in forma.

Questo dipende dal fatto che quando dormiamo il tessuto del seno non è teso, ma rilassato.

Quindi slacciate pure tutto non appena rientrate a casa.

3. Il push-up non ha effetti collaterali

(Foto: Web)
(Foto: Web)

Questa notizia sarà dura da accettare per molte.

Indossare tutti i giorni il push-up può avere effetti negativi sul vostro seno in termini di tonicità.

Chiamiamo push-up quei reggiseni la cui imbottitura sulla parte inferiore della coppa ha la funzione di sollevare il seno verso l’alto.

Ma quello offerto dal push up non è un supporto reale, bensì una forzatura della naturale posizione dei seni, che ostacolati dall’imbottitura non sanno dove andare se non in alto.

Il tessuto adiposo, invece, viene spostato verso la parte posteriore e se questo  il tessuto viene compresso costantemente, il rischio è che “ceda” da un momento all’altro.

4. Le donne con il seno piccolo possono non indossare il reggiseno

(Foto Web)
(Foto: Web)

Eresia! Davvero qualcuno pensa che una ragazza con una seconda scarsa possa permettersi di non indossare il reggiseno?

Non ci sono dubbi che una ragazza con il seno piccolo senza reggiseno si sentirà molto più comoda e non apparirà fuori luogo, rispetto ad una maggiorata che non può fare a meno di coppe e ferretti.

Ma questo non significa che le ragazze sottili non necessitano di un buon sostegno.

La forza di gravità non guarda in faccia nessuno!

5. Il reggiseno deve essere comodo

(Foto Web)
(Foto: Web)

Comodo sì, ma non largo. Il compito del reggiseno è quello di sostenere e modellare.

Se si scegle un reggiseno con la fascia troppo larga potrete dire addio al sostegno desiderato.

Secondo gli esperti la misura della circonferenza del reggiseno è giusta se stretta a tal punto da non lasciare spazio a più di una mano.

Temi che un reggiseno troppo stretto possa segnare i rotolini superiori? Assolutamente no!

Se il modello è quello giusto sarà in grado di contenere tutto.

6. Portare il reggiseno fa male alle schiena

(Foto Web)
(Foto: Web)

Decisamente falso.

Un seno importante può provocare disturbi alla schiena indipendentemente dal reggiseno usato. Ciò dipende dal peso che la parte inferiore del nostro corpo ha difficoltà a tollerare.

Di contro un buon reggiseno può aiutare a mantenere una corretta postura sin dai tempi della scuola.

Se le spalline sono regolate correttamente, infatti, non appena si tenderà ad assumere posizioni poco composte e dannose per il nostro corpo, le spalline inizieranno a tirare sulla pelle, avvisandoci che stiamo assumendo la postura scorretta.

7. Esistono solo 5 taglie di reggiseno e 5 misure di coppe

(Foto Web)
(Foto: Web)

Sono anni che costringete il vostro seno in una quinta, convinte che non esista taglia più grande?! Suvvia che sciocchezza!

Cambiate negozio! Un buon negozio di lingerie deve essere in grado di fornire almeno una ventina di taglie diverse.

Esistono poi i negozi specializzati dove l’offerta è decisamente più ampia.

Avete mai visto una coppa G? Sappiate che esiste.

8. La terza è la taglia media

(Foto Web)
(Foto: Web)

Anche questa è una leggenda metropolitana.

Non vi sentite quindi fuori la media se indossate una quinta o una seconda.

La taglia media o la taglia perfetta non esiste.

Del resto nessuna di noi avrà nel cassetto reggiseni della stessa taglia e della stessa coppa, o no?

I modelli sono così vari e variegati che spesso non riusciamo neppure a capire perchè ci veste così bene una taglia che consideriamo così diversa dalla nostra “reale”.

9. Le coppe del reggiseno hanno misure standard

(Foto Web)
(Foto: Web)

Ovvero una coppa A è sempre più piccola della B, una B sempre più piccola della C e a seguire. Assolutamente falso!

La grandezza della coppa varia anche a seconda della taglia stessa del reggiseno.

La coppa C di una taglia prima non avrà mai le stesse dimensioni di una coppa C di una quarta.

Questo significa che quando scegliete un reggiseno dovete tenere in considerazione sia la misura della vostra coppa che quella del giroseno.

Ma questo lo sapevate già, o no?

 10. Posso indossare lo stesso reggiseno tutto il giorno

(Foto Web)
(Foto: Web)

Beh, dipende da cosa hai in programma di fare durante il giorno.

Dopo l’ufficio andrai in palestra? Allora non puoi fare a meno di cambiare reggiseno.

Ogni attività richiede un tipo di sostegno diverso.

Davvero pensi di poter sopportare un reggiseno di pizzo con il ferretto per tutta l’ora di zumba?

Prima di scegliere il reggiseno da indossare o comprare, quindi, non dimenticare di considerare l’occasione d’uso a cui destinarlo.

11. I reggiseni chiari non si notano sotto gli abiti trasparenti

(Foto Web)
(Foto: Web)

Decisamente falso.

Se indossate un abitino bianco trasparente, non necessariamente il vostro intimo bianco passerà inosservato.

Se volete rendere meno appariscenti le vostre trasparenze scegliete piuttosto il colore nude, e un modello non troppo strutturato.

Niente fiocchetti o fiorellini in rilievo, per carità.

In generale, sotto gli abiti trasparenti preferite sempre un intimo il cui colore si avvicina il più possibile a quello della vostra carnagione.

12. Un reggiseno è per sempre

(Foto: Web)
(Foto: Web)

I cambiamenti ormonali,  l’aumento di peso o la  perdita di peso possono avere un impatto importa sul tuo corpo.

Per questo gli esperti consigliano di cambiare reggiseni ogni sei mesi.

Un buon reggiseno è in grado di durare dai  180 ai 240 lavaggi in caso di uso quotidiano.

L’ideale sarebbe avere almeno tre reggiseni nel cassetto: uno da indossare, uno da lavare, e uno di riserva.