diredonna network
logo
Stai leggendo: Ascoltare la musica con le cuffie aumenta il rischio di sordità

"Riposa in pace. So che verrai a cercarmi...", le parole della moglie a Chris Cornell

Perché la fine di un'amicizia è peggio della fine di un amore

Quando Marina Abramovic lasciò che la gente usasse il suo corpo come un oggetto

Oroscopo dal 25 al 31 maggio - Come sopravvivere alle stelle

"Avril Lavigne è morta ed è stata rimpiazzata da un clone": le "prove" dei complottisti

Spora, ecco il mio viso dopo l'incidente: "Questa sono io e la perfezione non esiste"

15 migliori idee per feste a tema diverse dal solito

Terapie di "riorientamento sessuale": "Ecco come si possono curare i gay"

Troppo grassa per Louis Vuitton, ma la modella non ci sta: ecco come ha risposto su Facebook

Oroscopo dal 18 al 24 maggio - Come sopravvivere alle stelle

Ascoltare la musica con le cuffie aumenta il rischio di sordità

Ascoltare la musica con le cuffie?!Può portare una perdita di udito permanente.
(foto:Web)
(foto:Web)

Alzi la mano chi di voi ascolta musica a tutto volume con gli auricolari?!?
C’è chi lo fa mentre va a scuola o al lavoro con i mezzi pubblici, chi quando fa jogging, chi mentre fa le pulizie di casa… Ma sicuramente dopo aver letto questa nuova ricerca ci penserete due volte prima di tenere le cuffie più di un’ora al giorno.

Una persona su dieci che ascolta musica alta con gli auricolari infatti, nell’arco di cinque anni, rischia di perdere per sempre l’udito. ​
Il monito arriva dalla Commissione Europea e la cifra delle persone coinvolte oscilla tra i 2,5 milioni ai dieci milioni.

In Europa la perdita di udito è la malattia più comune tra quelle associabili al luogo di lavoro, e proprio per questo si cerca di frenare le conseguenze legate a quel momento di piacere, che solo la musica sa donare.
Per un volume alto si intende oltre gli 89 decibel, ovvero superiore al limite di rumore massimo consentito per la propria salute: esiste già una norma Ue di sicurezza che limita a 100 dB il livello di rumore delle apparecchiature musicali portatili.

“Il rischio di perdere in modo permanente l’udito è tanto più grande quanto maggiore è il livello sonoro a cui siamo esposti e quanto più lunga è la durata dell’esposizione. In poche parole, più alto è il volume, minore è la durata dell’ascolto senza rischi. In presenza di suoni ad alto volume si riduce la consapevolezza di ciò che ci circonda, coprendo il rumore del traffico e i segnali di pericolo”.
Inoltre, i pedoni rimasti feriti mentre ascoltano musica in cuffia sono triplicati dal 2004 al 2011 e nel 70% dei casi l’incidente può essere anche fatale (nel 68% dei casi si tratta di persone under 30).

Secondo gli otorini consultati dalla commissione Ue, è improbabile diventare sordi a livelli inferiori agli 80 dB, equivalenti a una persona che grida o al rumore del traffico di una strada vicina.

Per prevenzione quindi bisogna ascoltare la musica al 60% del volume massimo consentito dal dispositivo, quindi circa 60db, per un massimo di 60 minuti. I primi a sottovalutare il rischio sordità sono proprio i genitori.

Il 96,3% non ha percezione del problema e il 69% non affronta la questione. Lo sostengono i pediatri dell’università del Michigan con una ricerca su 700 genitori di ragazzi fra i 13 e i 17 anni.
Un adolescente su sei è dunque a rischio sordità.