diredonna network
logo
Stai leggendo: I ritardatari sono più efficienti al lavoro e più ottimisti

Oroscopo dal 30 marzo al 5 aprile- Come sopravvivere alle stelle

La scienza ha definito il numero massimo di ore lavoro al giorno per essere produttivi

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

H&M primavera/estate 2017: scoprite con noi la nuova collezione!

Il Paese più felice del mondo non è più la Danimarca? E l'Italia a che posto è?

Disegna il tuo papà!? Il risultato è sorprendente (e dolcissimo)

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Divorziano dopo 19 anni: lui le invia questi fiori con questo biglietto

Dal satanismo al sesso: la bufala dei messaggi subliminali di Art Attack

Questa è la proposta di matrimonio più bella del mondo

I ritardatari sono più efficienti al lavoro e più ottimisti

Sei perennemente in lotta con il tempo?!Inseriscilo nel curriculum: i ritardatari sono più efficienti sul lavoro.
(foto:Web)

I ritardatari sono più intelligenti dei puntuali, questo ciò che si può confermare analizzando il risultato di uno studio a riguardo.
A confermare nuovamente la teoria che i ritardatari sono più ottimisti, la ricerca del dott. Salvatore di Salvo, psichiatra e presidente dell’Associazione per la ricerca sulla depressione di Torino.
I ritardatari hanno un temperamento più calmo e soprattutto più equilibrato, due qualità che li porta ad essere anche più efficienti sul lavoro rispetto a coloro che nella vita sono sempre in orario (se non addirittura in anticipo).

“Chi nasce con un temperamento ansioso – spiega di Dottor Di Salvo – è preoccupato, ha spesso paura di non farcela e, quindi, a un appuntamento cerca di arrivare sempre qualche minuto prima”.

Il ritardatario invece, essendo molto più ottimista, si preoccupa poco di essere perfetto e la sua tranquillità si trasforma in rilassatezza ed efficienza.