logo
Stai guardando: Quando ti invitano a un matrimonio

Quando ti invitano a un matrimonio

La stagione dei matrimoni è arrivata: ma è davvero tutto rose e fiori come sembra? Non solo per gli sposi, ma anche per gli invitati spesso questo giorno ci fa impazzire.

Prossimo video

Gemelli: se non sono matti non li vogliamo

Annulla

È arrivato il tanto atteso (o odiato) momento dell’anno. Maggio et voilà: tutti si sposano e tu resti l’unica single del gruppo che ai matrimoni balla il tango con lo zio ubriaco dello sposo.

Il giorno è arrivato, dopo due settimane di ansia e mal di testa per scegliere il vestito perfetto che deve essere sia bello che diverso da quello di tutte le altre invitata; le scarpe, che devono assolutamente essere alte, anzi altissime ma super comode, i capelli e il trucco.

Poi il lancio del bouquet: in prima fila a ogni matrimonio e lo prende sempre l’amica alta 1 metro e 80 senza nemmeno il fidanzato. Un pranzo noiosissimo e lunghissimo e per completare la giornata infinita ci servono pure del pessimo vino. Poi ovviamente noi non siamo fortunate quindi siamo giustamente sedute tra le persone sbagliate, con cui non ci parliamo da anni, anzi probabilmente l’ultima volta che ci abbiamo parlato ci abbiamo pure litigato.
Ma è davvero necessario assegnare i posti? Non si può fare che ognuno si siede dove vuole?

E poi come dimenticarci del problema numero uno? Della prima cosa a cui pensiamo quando ci invitano al secondo matrimonio della stagione? Chi ha i soldi per andare a tutti questi matrimoni? Sicuramente per gli sposi affrontare un matrimonio sarà una bella spesa, ma non pensate mai a quei poveretti invitati a matrimoni di amici, ai quali non si può assolutamente dire di no? Costretti a sborsare cifre a due zeri per ogni matrimonio. Ma che fine ha fatto il buon vecchio “a caval donato non si guarda in bocca”?

Ah, ci stavamo dimenticando, viva gli sposi.