logo
Galleria: Chi sono le 15 donne scelte da Meghan Markle per la copertina di Vogue

Chi sono le 15 donne scelte da Meghan Markle per la copertina di Vogue

La Duchessa di Sussex Meghan Markle è guest director del numero di settembre di Vogue UK. E sceglie 15 donne che per lei incarnano valori e forza. Ma lascia fuori dall'elenco un nome, e questa esclusione ai sudditi non è piaciuta proprio per niente...

Chi sono le 15 donne scelte da Meghan Markle per la copertina di Vogue

Chi sono le 15 donne scelte da Meghan Markle per la copertina di Vogue
Foto 1 di 18
x

Ci sono attiviste, attrici e modelle che si impegnano per i diritti delle donne, ex rifugiate con storie difficili alle spalle che hanno messo la propria esperienza al servizio degli altri.

Fra le 15 donne scelte da Meghan Markle per la copertina britannica di Vogue di settembre, di cui la Duchessa di Sussex è guest director, figurano molti nomi noti e anche una grande, grandissima assente.

E proprio il nome mancante nell’elenco delle 15 Forces For Change, non a caso, ha fatto indignare i sudditi britannici, che, fomentati spesso e volentieri anche dai tabloid, notoriamente non perdono occasione per attaccare Meghan e dimostrare la sua volontà di distaccarsi completamente dalle cose che riguardano in qualsiasi modo la Royal Family.

Disponibile in digitale già a partire dal prossimo 2 agosto, il numero di settembre dell’edizione inglese della prestigiosa rivista è stato progettato dalla Duchessa assieme al caporedattore Edward Enninful e alla  contributing fashion editor Grace Coddington, mentre le fotografie sono state scattate da Peter Lindbergh. L’account Instagram ufficiale di Harry e Meghan, Sussex Royal, ha annunciato la collaborazione con un post.

Visualizza questo post su Instagram

We are proud to announce that Her Royal Highness, The Duchess of Sussex is the Guest Editor for the September issue of @BritishVogue. For the past seven months, The Duchess has curated the content with British Vogue's Editor-in-Chief Edward Enninful to create an issue that highlights the power of the collective. They have named the issue: “Forces for Change” For the cover, The Duchess chose a diverse selection of women from all walks of life, each driving impact and raising the bar for equality, kindness, justice and open mindedness. The sixteenth space on the cover, a mirror, was included so that when you hold the issue in your hands, you see yourself as part of this collective. The women on the cover include: @AdwoaAboah @AdutAkech @SomaliBoxer @JacindaArdern @TheSineadBurke @Gemma_Chan @LaverneCox @JaneFonda @SalmaHayek @FrankieGoesToHayward @JameelaJamilOfficial @Chimamanda_Adichie @YaraShahidi @GretaThunberg @CTurlington We are excited to announce that within the issue you’ll find: an exclusive interview between The Duchess and former First Lady of the United States Michelle Obama, a candid conversation between The Duke of Sussex and Dr Jane Goodall, inspirational articles written by Brené Brown, Jameela Jamil and many others. Equally, you’ll find grassroots organisations and incredible trailblazers working tirelessly behind the scenes to change the world for the better. “Guest Editing the September issue of British Vogue has been rewarding, educational and inspiring. To deep dive into this process, working quietly behind the scenes for so many months, I am happy to now be able to share what we have created. A huge thanks to all of the friends who supported me in this endeavour, lending their time and energy to help within these pages and on the cover. Thank you for saying “Yes!” - and to Edward, thank you for this wonderful opportunity.” - The Duchess of Sussex #ForcesForChange

Un post condiviso da The Duke and Duchess of Sussex (@sussexroyal) in data:

Siamo orgogliosi di annunciare che Sua Altezza Reale, La Duchessa del Sussex, è la Guest Editor per il numero di settembre di @BritishVogue. Negli ultimi sette mesi, la Duchessa ha curato il contenuto con Edward Enninful, caporedattore di British Vogue, per creare qualcosa che evidenziasse il potere del collettivo. Hanno chiamato il loro lavoro Forces for Change.

Per la copertina, la Duchessa ha scelto una selezione di donne di ogni estrazione sociale, ognuna delle quali ha avuto un impatto e ha alzato l’asticella per l’uguaglianza, la gentilezza, la giustizia e la mentalità aperta. Il sedicesimo spazio sulla copertina, uno specchio, è stato messo per far sì che ogni donna possa sentirsi parte di questo collettivo.

Da sempre attenta alla causa femminista, non ci si poteva aspettare che Meghan Markle scegliesse donne diverse da quelle immortalate dall’obiettivo del fotografo: donne che rappresentano, da punti di vista diversi e dall’alto di professioni estremamente differenti l’una dall’altra, l’impegno per la parità di genere, ma che incarnano anche lo spirito più profondo delle battaglie civili e sociali per i diritti umani e la salvaguardia del pianeta.

Si passa dalle attrici come Jane Fonda, che ha avuto il coraggio di parlare apertamente dello stupro subito da bambina, fino alla Primo Ministro neozelandese Jacinda Ardern, che ha “sfidato” le convenzioni presentandosi in Parlamento incinta.

E proprio quest’ultima menzione sembra non essere piaciuta affatto ai critici, che hanno visto nel nome della politica la volontà, da parte di Meghan, di politicizzare eccessivamente casa Windsor di cui, volente o nolente, fa parte.

Rob Jobson, opinionista esperto degli affari di Buckingham Palace, ha spiegato in un’intervista a Sky che Meghan deve ricordare di non essere più una celebrity, ma un membro della Royal Family inglese, perciò “Deve stare molto attenta a non essere di parte e penso che nonostante abbia fatto questa scelta per mandare un messaggio propositivo, deve stare attenta alle implicazioni politiche di queste sue scelte”.

Soprattutto alla luce della “grande esclusa” dall’elenco, che ha fatto davvero storcere il naso nel Regno Unito.

Per scoprire chi è, ma anche per sapere chi sono le altre donne scelte da Meghan, non vi resta che sfogliare la gallery.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...