Come Cambia il Mondo se Visto da una Persona Sensibile

Il mondo per le persone sensibili assume tratti particolari dovuti alla loro empatia, che influenza il loro modo di pensare e di comportarsi.

Secondo un articolo pubblicato su HuffPost USA, le persone sensibili, rispetto a tutte le altre, hanno un modo diverso di guardare il mondo e di interagire con esso.

Questo è dovuto alla loro empatia, che appunto li condiziona e determina il loro modi di pensare, agire e comportarsi.

Ma in che cosa consiste questo comportamento diverso? In che cosa si concretizza?

Vediamolo insieme:

1. Sono influenzabili

Fonte: web
Fonte: web

Le persone sensibili si lasciano influenzare da ciò che le circonda, come una folla rumorosa o un rumore improvviso, tanto che devono ritagliarsi un attimo di tranquillità e di riflessione per non venirne destabilizzati.

Questo avviene perché la loro reazione emotiva è particolarmente forte, in quanto analizzano quello che li circonda con le emozioni, per cui se qualcosa è coinvolgente, loro sentiranno questo coinvolgimento in maniera più forte.

2. Attenzione ai dettagli

Fonte: web
Fonte: web

Chi è sensibile riesce a notare i dettagli più nascosti, siano essi di natura fisica, come una nuova acconciatura o un cambio di arredamento, o emotiva, come un’espressione triste o un comportamento insolito.

Ciò è dovuto al loro intuito speciale e alla loro attenzione verso gli altri.

3. Relazioni intense

Fonte: web
Fonte: web

In una relazione le persone sensibili cercano un legame profondo, fatto di scambi intensi, dove la loro emotività venga capita e accolta, sia essa sotto forma di felicità o sotto forma di rabbia.

La base per una relazione duratura è per loro tutta qua.

4. Azioni solitarie

Fonte: web
Fonte: web

Chi è sensibile generalmente preferisce agire da solo, in un ambiente tranquillo, sia sul lavoro sia nello sport, perché credono che ogni loro azione venga giudicata.

5. Ansia

Fonte: web
Fonte: web

In caso di situazioni di conflitto, le persone sensibili tendono a diventare ansiose, perché si trovano combattute tra due scelte: esprimere quello che sentono oppure restare in silenzio per non causare una reazione violente negli altri.

Sono comunque capaci di mettersi nei panni dell’altra persona e di comprendere quello che pensa.

La discussione continua nel gruppo privato!