logo
Stai leggendo: 8 ‘condimenti’ da imparare dai pastafariani e dal Prodigioso Spaghetto Volante

8 'condimenti' da imparare dai pastafariani e dal Prodigioso Spaghetto Volante

Chi sono i pastafariani? Si sente parlare sempre più spesso del Pastafarianesimo, la religione che ha come divinità un mostro di spaghetti, e predica messaggi di uguaglianza e tolleranza. Conosciamo meglio il loro mondo.

Nata come protesta contro i culti rigidi e standardizzati, il Pastafarianesimo è diventato oggi una religione che ha una propria divinità e seguaci, e che in alcuni Paesi viene persino riconosciuta. Sotto la guida del creatore, il Prodigioso Spaghetto Volante, i pastafariani diffondono non solo le loro stranezze, ma anche insegnamenti di uguaglianza e pace. Vediamo meglio di cosa si tratta, come è nata questa religione e i messaggi che condivide.

Chi sono i pastafariani?

I pastafariani sono i seguaci della religione pastafariana e del loro creatore, il Prodigioso Spaghetto Volante. La religione è nata come una parodia, ma ha in poco tempo raccolto numeri elevatissimi di adepti, tanto che in Italia sono quasi 30.000 gli iscritti alla Chiesa Pastafariana Italiana. I pastafariani si riconoscono ai raduni che organizzano perché indossano spesso abiti da pirati, non a caso si definiscono proprio Pirati e Piratesse, e portano uno scolapasta in testa, copricapo religioso in omaggio alla divinità che li rappresenta.

Sono persone che si riconoscono negli insegnamenti della Chiesa Pastafariana, e si ribellano alle altre istituzioni religiose, ai loro dogmi e alle ingiustizie. Il loro credo prevede la libertà di mangiare, bere, amare e vivere come si vuole, in armonia con se stessi e con il prossimo. Questo perché, secondo il Pastafarianesimo, il mondo è stato creato pieno di imperfezioni, problemi e disgrazie dal mostro a forma di spaghetti, per poi essere stato abbandonato a se stesso. Per questo non bisogna aggiungere problemi e motivi di odio e guerra, ma godere invece della “gioja“, donata agli uomini dallo Spaghetto Volante.

Storia del Pastafarianesimo

pastafariani
Fonte: Web

Il Pastafarianesimo è una religione parodistica, anche se i pastafariani rifiutano questo termine, riconoscendosi invece come seguaci di un vero e proprio culto valido quanto gli altri. Nasce nel 2005 dallo studente Bobby Henderson, definito oggi il Profeta della religione, che inviò una lettera aperta al Consiglio per l’Istruzione del Kansas riguardo la decisione di insegnare il Creazionismo come alternativa alla teoria dell’Evoluzione nelle ore di biologia.

Secondo Henderson, se è possibile che una realtà intelligente abbia creato il mondo e tutte le creature, allora deve essere riconosciuta anche la religione pastafariana.

Da quella lettera Henderson portò alla luce la teoria religiosa, all’epoca poco diffusa, secondo la quale il mondo sarebbe stato creato dal Prodigioso Spaghetto Volante, un essere a forma di spaghetti e polpette, le classiche meatballs americane.

Esso amava darsi alla pazza gioia ed era sempre ubriaco, tanto che un giorno ha vomitato birra creando la Terra e i suoi abitanti. Secondo i testi sacri di questa religione, il mostro volante sarebbe all’origine della creazione dell’universo, ed è stato lui stesso a falsificare i documenti a favore dell’evoluzione, modificando anche le datazioni di carbonio 14 a suo piacimento.

Pastafariani: gli otto comandamenti (pardon, condimenti)

Così come altre religioni, anche il Pastafarianesimo ha dei comandamenti, che i pastafariani chiamano Condimenti. Secondo la Chiesa Pastafariana Italiana, si tratta di consigli per vivere una vita libera, aperta e tollerante, in linea con i messaggi di cui la religione si fa portavoce. Tolleranza verso se stessi e verso gli altri, anche chi è contro di loro. Allo stesso modo il creatore non impone, non ordina e non giudica, ma ha dato questi consigli definiti come:

i sapori diversi ed armonici con cui condire lo squisito banchetto conviviale dell’esistenza, nella quantità che più si desidera.

La storia narra che il Prodigioso Spaghetto Volante apparve al pirata Mosey sulla cima del monte Sugo e gli consegnò dieci tavole di comandamenti, ma quest’ultimo ne perse due durante la discesa. Quando tornò alla nave, la sua ciurma lesse “Condimenti” al posto della vera parola e così nacquero gli 8 Condimenti del Pastafarianesimo. Iniziano tutti con la frase “io preferirei davvero che“, a intendere che si tratta di suggerimenti, non imposizioni.

Gli 8 Condimenti

La Chiesa Pastafariana riporta gli 8 Condimenti nella loro stesura originale, comprese le maiuscole e le censure:

1. Io Preferirei Davvero Che Tu Evitassi Di Comportarti Come Un Asino Bigotto “più-santo-di Te” Quando Descrivi La Mia Spaghettosa Bontà. Se Qualcuno Non Crede In Me, Pace, Nessun Problema! Dico Davvero, Non Sono Mica Così Vanitoso. E Poi Non Stiamo Parlando Di Loro, Quindi Non Cambiare Argomento!

2. Io Preferirei Davvero Che Tu Evitassi Di Usare La Mia Esistenza Come Motivo Per Opprimere, Sottomettere, Punire, Sventrare, E/O, Lo Sai, Essere Meschino Con Gli Altri. Io Non Richiedo Sacrifici, E La Purezza È Adatta All’acqua Potabile, Non Alle Persone.

3. Io Preferirei Davvero Che Tu Evitassi Di Giudicare Le Persone Per Come Appaiono, O Per Come Si Vestono, O Per Come Camminano, O, Comunque, Di Giocare Sporco, Va Bene? Ah, E Ficcati Questo Nella Tua Testa Dura: Donna = Persona. Uomo = Persona. Tizio Nojoso = Tizio Nojoso. Nessuno È Meglio Di Un Altro, A Meno Che Non Stiamo Parlando Di Moda E, Mi Spiace, Ma Ho Dato Questo Dono Alle Donne E A Qualche Uomo Che Capisce La Differenza Fra Magenta E Fucsia.

4. Io Preferirei Davvero Che Tu Evitassi Di Assumere Comportamenti Che Offendano Te Stesso, O Il Tuo Partner Consenziente, Maggiorenne E Mentalmente Maturo. E Se Qualcuno Ha Qualcosa Da Ridire Credo Che La Risposa Migliore Sia “Va’ A Farti F******”, Se Non Lo Trovano Offensivo, Nel Qual Caso Possono Anche Spegnere La Tv E Andare A Farsi Una Passeggiata, Tanto Per Cambiare.

5. Io Preferirei Davvero Che Tu Evitassi Di Sfidare, A Stomaco Vuoto, Le Idee Odiose, Bigotte E Misogine Degli Altri. Mangia, E Solo Dopo Prenditela Con Gli S******!

6. Io Preferirei Davvero Che Tu Evitassi Di Erigere Chiese/Templi/Moschee/Santuari Multimilionari In Onore Della Mia Spaghettosa Bontà, Perché Tali Soldi Potrebbero Essere Meglio Spesi Per (fai La Tua Scelta): a) Sconfiggere La Povertà; b) Curare Le Malattie; c) Vivere In Pace, Amare Con Passione, e Ridurre Il Prezzo Delle Pay-Tv. Posso Anche Essere Un Essere Onnisciente Dai Carboidrati Complessi, Ma Apprezzo Le Cose Semplici Della Vita. Dovresti Saperlo, No? Io SONO Il Creatore!

7. Io Preferirei Davvero Che Tu Evitassi Di Andare In Giro Raccontando Alla Gente Che Ti Ho Parlato. Non Sei Mica Così Importante. Finiscila! E Poi Ti Ho Detto Di Amare Il Tuo Prossimo, Mi Capisci O No?

8. Io Preferirei Davvero Che Tu Evitassi Di Fare Agli Altri Quello Che Vorresti Fosse Fatto A Te Se Sei Uno Che Apprezza, Ehm, Cose Che Fanno Largo Uso Di Pelle/Lubrificanti/Las Vegas. Se Anche L’altra Persona Le Apprezza (purché Si Rispetti Il Quarto Punto), Allora Dateci Dentro, Fatevi Foto, E, Per L’amor Di Mike, Indossate Un PRESERVATIVO! In Tutta Onestà, È Un Pezzo Di Gomma. Se Non Avessi Voluto Che Fosse Piacevole Farlo, Avrei Aggiunto Delle Spine, O Qualcos’altro.

Pastafariani: 9 curiosità

pastafariani
Fonte: Chiesa Pastafariana Italiana

Da come si può dedurre dagli 8 Condimenti, il Pastafarianesimo è certamente una religione particolare, che porta con sé tante curiosità, ma anche molti messaggi positivi, da cui dovremmo prendere tutti spunto nella vita. Vediamo 9 curiosità e insegnamenti dei pastafariani.

1. Il nome

Il nome della religione deriva da un gioco di parole, dato dall’unione tra le parole “pasta“, cibo rappresentativo del loro creatore, e “Rastafarianesimo“, religione monoteista nata negli anni trenta del Novecento, che si presenta come erede del cristianesimo e derivante dall’imperatore Ras Tafari.

2. Il paradiso

Secondo il culto pastafariano il paradiso è un vulcano da cui fuoriesce birra, con alle pendici una fabbrica di spogliarellisti e spogliarelliste, per tutti i gusti. Lì si ritroveranno tutti gli amici e le persone care con cui si passerà un’eternità di festeggiamenti.

3. Caratteristiche della religione

Il Pastafarianesimo ha sacramenti ufficiali, riti, cerimonie e testi sacri: Il Libro del Prodigioso Spaghetto Volante, Il Canone Sciolto e il Tocco dello Spaghetto. Allo stesso modo dei Condimenti, sia i libri che i rituali non sono da seguire rigidamente, ma sono suggerimenti per godere al meglio della propria esistenza.

4. I Pirati

I pastafariani si definiscono Pirati e Piratesse, e le diverse congregazioni vengono chiamate Ciurme. Questo perché si pensa che gli antenati dei pastafariani fossero proprio dei pirati, così come Mosey, colui che ascoltò per primo gli 8 Condimenti.

5. Chiesa riconosciuta

In alcuni Paesi la Chiesa Pastafariana è riconosciuta nella lista delle organizzazioni religiose, ad esempio in Nuova Zelanda, mentre in alcuni degli Stati Uniti è permesso avere la foto sui documenti di identità indossando l’identificativo scolapasta in testa.

6. Il marketing dei pastafariani

Come una vera e propria istituzione, anche la Chiesa Pastafariana Italiana, e le varianti nel resto del mondo, ha un proprio sito web, un web magazine dal nome L’Osservatorio Pastafariano e un merchandising ufficiale.

7. Il messaggio di tolleranza

Il principale messaggio del Pastafarianesimo è l’insegnamento di tolleranza, uguaglianza e inclusione. I pastafariani sono molto attivi nel supportare idee di cui sono sostenitori convinti. Si tratta di tematiche importanti, che vengono spesso recluse o rifiutate dalle altre religioni. Attraverso i propri raduni, o partecipando ad eventi nazionali, scendono in piazza a sostegno delle comunità LGBTQ, dell’aborto, della famiglia e contro la povertà e il razzismo.

8. Le campagne sociali

A dimostrazione di ciò sono le diverse campagne sociali volte a promuovere le libertà, limitate dall’imposizione di credenze ed opinioni altrui. In Italia sono attive oggi le campagne denominate Tagliatelle in piedi, in difesa della famiglia tradizionale pastafariana, Dioscotto, per l’abolizione dei reati connessi alla blasfemia, Liberi verso il Vulcano, contro le leggi di fine vita ed eutanasia, Azione Caotica, un insieme di iniziative solidali contro povertà, fame ed emarginazione.

9. La famiglia tradizionale dei pastafariani

A proposito della famiglia tradizionale, i pastafariani ritengono che sia rappresentata da qualsiasi nucleo nel quale ci sia amore, senza guardare al sesso, alla religione, alla provenienza geografica o altro.

Rating: 4.7/5. Su un totale di 3 voti.
Attendere prego...