logo
Stai leggendo: Acido muriatico: cos’è e a cosa serve

Acido muriatico: cos'è e a cosa serve

Consigli e raccomandazioni per utilizzare l'acido muriatico in casa senza rischiare di rovinare le superfici e senza farsi male.
Acido muriatico

L’acido muriatico è il nome di uso comune dell’acido cloridrico, una soluzione altamente corrosiva che serve per pulire e disinfettare le superfici e che si utilizza quando si vuole igienizzare tutto molto bene e avere un ambiente quasi sterile. L’acido muriatico ha un potenziale corrosivo molto alto e va utilizzato con estrema attenzione: il flacone va conservato lontano dalla portata dei bambini perché può arrecare molti danni all’organismo, soprattutto se entra in contatto con gli occhi e la pelle.

L’acido muriatico corrisponde a una soluzione di acido cloridrico con una concentrazione che va dal 10% al 37%. Spesso questo prodotto ha un colore giallo, che è dovuto alla presenza di ioni di ferro.

Acido muriatico: a cosa serve

L’acido muriatico serve a pulire e a igienizzare le superfici difficili. È il prodotto ideale per pulire il bagno, in particolare il water, ma anche per eliminare le tracce di cemento e stucco, il calcare dai sanitari e per disincrostare tubi.

L’acido muriatico si trova nei negozi di articoli per la casa e al supermercato dove viene venduto in soluzioni già diluite ma che devono essere ulteriormente diluite prima di essere utilizzate. In commercio si trova anche puro, non diluito, ma ne sconsigliamo l’acquisto per uso domestico: questo prodotto è molto pericoloso, ed è meglio che sia utilizzato solo dai professionisti del settore.

Acido muriatico: su cosa si può usare

Acido muriatico
Foto: iStock

L’acido muriatico è un ottimo alleato per pulire le superfici difficili. È molto utile per la pulizia delle tracce di fuga sui pavimenti o sulle mattonelle, si utilizza per eliminare lo sporco ma anche per igienizzare le superfici dopo l’intervento dei muratori.

È indicato per la pulizia di lavandini o lavabo, per le guarnizioni e i tubi, per water e bidet e per il piatto doccia. Dato che questo prodotto è altamente corrosivo è consigliabile utilizzarlo ogni 3 mesi o in casi eccezionali in modo da non rischiare di danneggiare le superfici; è possibile alternarlo con i comuni sgrassatori e disincrostanti che sono ugualmente efficaci per le pulizie ordinarie.

Per pulire il wc potete versare due misurini di acido muriatico e lasciarlo agire per 8/10 ore senza tirare lo sciacquone. L’ideale è fare questa operazione di sera tardi. Alternate questo trattamento che potremmo definire “d’urto” ai disincrostanti specifici per WC che svolgono bene il loro compito.

L’acido muriatico è utilissimo anche per disintasare gli ingorghi nelle tubature. In questo caso dovete far bollire una pentola piena di acqua, versare l’acqua bollente, aggiungere mezzo litro di prodotto e lasciare agire per qualche ora: vedrete che i vostri tubi torneranno come nuovi. Come già detto per il water, si tratta di un prodotto altamente corrosivo: un uso prolungato e frequente può danneggiare i tubi in modo irreversibile, motivo per cui consigliamo di usare i prodotti specifici per i tubi e, in casi estremi, passare alle maniere forti.

Acido muriatico: su cosa non si usa

L’acido muriatico non va mai utilizzato su materiali calcarei, come il marmo e il travertino, perché l’alta corrosività può rovinare in maniera permanente questo tipo di superfici. Evitate di usarlo su superfici dove stanno spesso i bambini e gli animali domestici: è un prodotto molto pericoloso e la precauzione non è mai troppa.

Acido muriatico: controindicazioni

L’acido muriatico è un prodotto molto forte che va utilizzato con parsimonia perché si rischia di rovinare le superfici. Usato una volta ogni tanto è un valido aiuto, ma ne sconsigliamo un uso frequente e regolare. Molte superfici (vedi paragrafo precedente) vengono danneggiate dall’acido muriatico, quindi, se non siete sicuri, cambiate prodotto.

Acido muriatico sulla pelle

L’acido muriatico non deve mai entrare in contatto con la pelle e gli occhi. Quando utilizzate questo prodotto dovete sempre diluirlo in acqua e maneggiarlo con guanti alti che coprono mani e braccia e con una mascherina da mettere sul viso. Il contatto del liquido con la pelle provoca delle lesioni molto serie, inoltre più l’acido sta a contatto con la pelle più corrode i tessuti e può arrivare fino ai muscoli e alle ossa.

In caso di contatto con la pelle bisogna sciacquare subito con abbondante acqua e poi chiamare il pronto soccorso. Un’ultima raccomandazione è quella di non mischiarlo mai con altre sostanze: pensate che acido muriatico e candeggina provocano una reazione che dà origine a un gas altamente irritante per occhi e vie respiratorie.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...