logo
Stai leggendo: Fascinator: tutto sul copricapo bon-ton amato dai membri della Royal Family (e non solo)

Fascinator: tutto sul copricapo bon-ton amato dai membri della Royal Family (e non solo)

Oggi non occorre più appartenere all’aristocrazia o al mondo del cinema per indossare questi deliziosi accessori dell'anima vanitosa: in ogni negozietto di accessori se ne possono trovare di splendidi. Stiamo parlando del fascinator, un accessorio must-have durante i Royal Wedding e amatissimo dalle dame britanniche. Scoprite con noi tutti i segreti e i modelli più eleganti e stravaganti!

Elegante, sfarzoso, vanitoso e dall’anima vagamente retrò, il fascinator deriva da un termine inglese, che indica dei vistosi accessori per capelli, spesso costituiti da piume, perle, velette e fiori di seta. Di gran moda nel Regno Unito, ultimamente i fascinator stanno facendo le loro prime comparse anche in Italia. Sono una perfetta alternativa per la sposa che non ama il classico velo, oppure per rimpiazzare quest’ultimo durante il ricevimento.

Inizialmente era un sorta di scialle di pizzo abbellito con nastri e pietre per sostituire il cappello, mentre oggi questi moderni copricapo sono realizzati con piume, fiori, tulle o perline montati su fermagli, pettinini o cerchietti. Indossarli è quasi un obbligo, ma solo a pochissimi eventi: come a Wimbledon, al Grand National di Liverpool, al Kentucky derby di Louisville, alla Melbourne Cup, ma soprattutto alla Royal Ascot, dove corrono i cavalli della Regina e in cui è socialmente imperdonabile non esserci. Qui infatti, come da nessun’altra parte del mondo, si vedono fascinator eccessivi e super griffati.

Molte donne preferiscono optare per un fascinator piuttosto che un cappello, perché questo piccolo capolavoro esalta le acconciature, ma non solo: incornicia delicatamente il viso, esalta lo sguardo e, soprattutto, non passa inosservato, rendendo unico il look scelto per l’occasione.

Fascinator: i più chiacchierati

fascinator
I fascinator: le creazioni più chiacchierate. Fonte: pinterest.com; tumblr.com

Il fascino dei cosiddetti “cappellini inglesi” è unico. Dimensioni e colori che non passano inosservati e che in alcuni casi diventano una gara vera e propria gara all’originalità, come in occasione dell’apertura delle gare di Ascot, dove le dame inglesi si “sfidano” ad indossare i cappellini più stravaganti.
Tatiana Korsakova, al Royal Ascot del 2015, ha sfoggiato un fascinator nei toni del rosso con veletta (che sembrava quasi una torta), mentre il premio stravaganza lo ha vinto la supermodella Harriadnie Beau nel 2013, indossando una creazione di Amanda Caroline Couture. Ma anche i volti noti della scena non resistono a questo curioso accessorio: l’attrice Sarah Jessica Parker e la modella e showgirl Dita Von Teese ne sono innamorate, tanto da sfoggiarlo molto spesso sui red carpet a cui partecipano.

fascinator
I fascinator: le creazioni più chiacchierate. Fonte: pinterest.com

Negli ultimi anni, i modisti specializzati hanno dato vita a stravaganti creazioni, come Piers Atkinson, noto per aver realizzato due ciliegie giganti fissate su un cerchietto e finite come per incanto sulla testa di dame altolocate. Le famose ciliegie sono state riproposte successivamente da Anna Dello Russo in un eccentrico look sfoggiato durante la Milano Fashion Week.
Decisamente più sobrie, ma al tempo stesso spiritose e ironiche, sono le creazioni dall’irlandese Philip Treacy, amato dalle celebrità e dai membri della casa reale. I suoi cappellini sono venduti in tutto il mondo, i più estrosi si possono acquistare a Londra alla Hat Gallery, ma anche da Harrods.
Forse si può attribuire il ritorno del fascinator al Royal Wedding del principe William e Kate Middleton, dove le signore e signorine ospiti hanno dato “sfogo” alla loro creatività, sfoggiando fascinator alquanto bizzarri. Ma è un vero e proprio must have decisamente irrinunciabile per reali, nobili e membri dell’alta borghesia.

Fascinator al Royal Wedding 2018

Alla maggior parte dei matrimoni “normali” gli invitati commentano, si sorprendono e si meravigliano dopo aver visto l’abito della sposa. Ma durante gli eventi reali, i cappelli e i fascinator indossati dagli ospiti possono attirare altrettanta attenzione grazie ai loro colori e dettagli, e questi accessori over-the-top ne sono la prova!

fascinator
Royal Wedding 2018. Fonte: goodhousekeeping.com

Il 19 maggio 2018 sarà una data che ricorderemo molto a lungo: il principe Harry e Meghan Markle si sono finalmente sposati rendendoci partecipi di uno sfarzoso e indimenticabile matrimonio, in perfetto stile british. Con i look visti alla St. George Cathedral al Castello di Windsor, gli invitati più famosi e i parenti stretti della Royal Family hanno trasformato il loro arrivo in una sfilata di moda. Signore e signorine hanno sfoggiato incredibili fascinator, nei colori più particolari e con dei dettagli altrettanto meravigliosi.

fascinator
Fascinator più chiacchierati indossati dagli ospiti famosi al Royal Wedding 2018. Fonte: goodhousekeepi

La sorella minore di Kate Middleton, Pippa, ha indossato un fascinator “bouquet” nei toni del beige, abbinato al suo abito floreale di seta. Velato, semplice ed elegantissimo il cappello firmato Philip Treacy per la Duchessa di Cambridge, che ha indossato abbinato al cappottino di Alexander McQueen già precedentemente visto al battesimo di Charlotte e al compleanno della Regina Elisabetta.
Porta il cognome di Lady Diana perché, sì, ne è la nipote, e le assomiglia tantissimo. Kitty Spencer ha tutto il potenziale per diventare un’influente icona di stile e il suo look al Royal Wedding ne è la prova: anche lei ha sfoggiato un fascinator in uno splendido verde smeraldo firmato Philip Treacy con una veletta elegantissima che le copriva gli occhi. Fascinator in azzurrino piumato firmato Robin Egg per Sofia, la contessa di Wessex, che con il suo outfit semplice e minimalista ha conquistato tutti.

fascinator
Fascinator più chiacchierati indossati dagli ospiti famosi al Royal Wedding 2018. Fonte: goodhousekeeping.com

Serena Williams indossava un particolarissimo fascinator intrecciato nei toni del rosa cipria mentre, il premio come invitata più chiacchierata non poteva non andare a Victoria Beckham: pesantemente criticata per il suo outfit definito “da funerale”, il suo fascinator ha comunque attirato l’attenzione. La produttrice e attrice americana Oprah Winfrey ha optato per un look rosa pastello, abbinandolo ad uno dei cappelli più grandi visti durante la cerimonia, in perfetto stile British, mentre Sophia Wellesley, accompagnata dal marito (il cantante britannico James Blunt), ha sfoggiato uno splendido fascinator perfettamente coordinato con il suo abito ricamato.

Amiche, e voi cosa ne pensate del fascinator? Avete mai avuto l’occasione di sfoggiarne uno durante un matrimonio o un evento importante?