logo
Stai leggendo: Isaac e Teresa sposi per 69 anni, muoiono a distanza di 40 minuti

Isaac e Teresa sposi per 69 anni, muoiono a distanza di 40 minuti

Teresa era affetta dal morbo di Alzheimer mentre Isaac, che è morto dopo quaranta minuti, si è lasciato andare perché non sarebbe mai riuscito a sopravvivere da solo, senza la sua dolce metà.

Quando si dice “insieme fino alla morte”. Sembra una frase fatta ma c’è chi davvero è vissuto a fianco della propria anima gemella e ha esalato il suo ultimo respiro proprio in sua presenza. A ricordarci che sì, l’amore può essere davvero “per sempre” è la storia di Isaac e Teresa Vatkin, i quali si sono sposati 69 anni fa e che hanno concluso il loro cammino nella vita insieme, morendo lo stesso giorno, l’uno accanto all’altra, a distanza di 40 minuti.

Prima lei, poi lui: una passione che ha resistito a ogni cosa per anni – anche alla distanza- e che è cominciata grazie ad una lunga relazione epistolare. Dolci lettere che parlavano della loro vita, della loro quotidianità, dei loro sogni, dei piani per il futuro, sperando un giorno di potersi incontrare e trascorrere una vita insieme, e così è stato. Emigrati negli Stati Uniti dall’Argentina quando erano ancora giovanissimi, come spiegato in un articolo del sito d’informazione Daily Herald,da quel momento non si sono più separati, neppure davanti alla morte dato che entrambi sono deceduti, mano nella mano, ancora innamoratissimi e sposati dopo quasi 70 anni.

Fonte: dailyherald.com

Lei aveva 89 anni, lui 91: sono stati ricoverati all’Highland Park Hospital, in Illinois (negli Stati Uniti), e – come riferito dai medici – non avevano più speranze di vita. Sono stati i nipoti a chiedere che i due venissero messi vicini, nella stessa stanza, in modo che potessero trascorrere le loro ultime ore di vita insieme.

Non volevo avessero paura in quei momenti. Ho pensato che se avessero saputo di essere l’uno di fianco all’altra sarebbero stati tranquilli.

Ha spiegato Debbie Handler, nipote della coppia, al Daily Herald. La prima a spegnersi è stata Teresa, da tempo affetta dal morbo di Alzheimer, mentre il consorte è deceduto quaranta minuti dopo, lasciandosi totalmente andare poiché non sarebbe mai riuscito a sopravvivere da solo, senza la sua dolce metà.

Fonte: dailyherald.com

Un caso triste ma che ci fa riflettere sul potere del vero amore e sul dolore provocato dalla perdita di una persona cara.

Il loro amore era così forte, semplicemente non potevano vivere l’uno senza l’altra.

Ha commentato con malinconia la vicenda Clara Gesklin, figlia di Teresa e Isaac. Una diagnosi, quella della moglie, che Isaac non aveva voluto accettare all’inizio: fin dalla prima scoperta del morbo nella donna, l’uomo – nonostante l’anziana età – aveva cominciato a documentarsi attraverso il computer in cerca di possibili cure e chiarimenti su cosa davvero fosse questa malattia. Vani però tutti suoi tentativi poiché come tutti sappiamo l’Alzheimer è una malòattia degenerativa. Incalzato dai tre figli e dai nipoti, Isaac aveva così ricoverato la sua amata Teresa in una clinica, visitandola però ogni giorno.

Vederli morire è stato triste ma non potevamo chiedere di più che vederli andare via in questo modo.

Ha spiegato anche il nipote William Vatkin sempre al sito d’informazione Daily Herald. Isaac e Teresa sono stati insieme fino all’ultimo, quando lei – che se n’è andata prima di lui – ha esalato l’ultimo respiro.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...