diredonna network
logo
Stai leggendo: 8 Razze di Cani Difficili da Gestire (Anche se non Sembra)

Alessandra Martines: se l'amore non ha età la maternità neppure

L'amore per Mariangela Melato: "Ci siamo amati per tutta una vita, anche da lontano"

Nicole Kidman e quelle parole sull'abuso domestico

Chester Bennington, il messaggio del figlio 15enne sul suicidio

Jada Pinkett Smith su Tupac: "Mi manca tanto e ho un grande rimpianto"

Simboli lavaggio: come interpretare al meglio le etichette sui vestiti

I papà morirono l'11 settembre: "Abbiamo ricostruito il nostro cuore insieme "

"Sono diventata mora, ho tolto tacchi e lenti: così ho fatto carriera"

The Handmaid's Tale: Alexis Bledel racconta le schiave sessuali del futuro

I tatuaggi non bastano mai? Prova quelli... profumati

8 Razze di Cani Difficili da Gestire (Anche se non Sembra)

8 razze che forse non conosciamo così bene. Ecco come prendersi cura al meglio del proprio cane, conoscendone pregi e difetti.
(foto: Web)
(foto: Web)

Ogni cane, sicuramente, ha la sua personalità.

Al di là della razza, degli anni, dell’educazione.

Però, è scientificamente testato, che alcuni cagnolini, magari molto molto carini, hanno un carattere piuttosto difficile da gestire.

Ecco le 8 razze con caratteristiche particolari, che troppo spesso vengono ignorate (per poi lamentarsi).

1. Il Jack Russel

(foto: Tumblr)
(foto: Tumblr)

Il Jack Russel è spopolato dopo essere stato protagonista del film the Mask.
Milo era infatti un cucciolo di questa particolare razza, che nonostante la piccola taglia, è un cane da caccia, molto intelligente e con un fortissimo istinto predatorio.
Chi si aspettava in casa un tenero cucciolo formato peluche si è trovato un tornando pieno di energia.

2. Beagle

(foto: Tumblr)
(foto: Tumblr)

I Beagle sono amatissimi per il loro aspetto tenerissimo e per essere stati per tanto tempo, l’immagine di una lotta contro le sperimentazioni animali.
Questi cani però sono difficili da gestire, perchè anche essi cani da caccia, con un istinto molto forte.
Inoltre sono testardi e non proprio semplici da educare.

3. Border Collie

(foto: Tumblr)
(foto: Tumblr)

Quando chiesi a mio marito di comprarmi un Border Collie mi disse che probabilmente il cane mi avrebbe comandata nel giro di pochi mesi.
E non riuscivo a capire.
Il border è un cane pastore con un’acutissima intelligenza e abituato (come l’Australian Shepard) a correre per giorni senza mai affaticarsi.
L’unica soluzione è quella quindi di “stancarlo” mentalmente, proponendo giochini e dedicando moltissimo tempo alla sua educazione.
Totalmente inadatto a chi vive in città.

4. Australian Shepard

(foto: Tumblr)
(foto: Tumblr)

Discorso molto simile per l’American Shepard.
Cane pastore che necessità di moltissime attività e stimoli.
La frequentazione con altri cani potrebbe essere complessa.

5. Shar Pei

(foto: Tumblr)
(foto: Tumblr)

Gli Shar Pei sono davvero bellissimi ma molto difficili da gestire, sia per il carattere testardo, che per il loro aspetto.
Non hanno molto pelo, ma, soprattutto in estate, le pieghe che lo rendono caratteristico vanno idratate e curate altrimenti pelle contro pelle si rischiano infezioni.
Se non abituati, fin da piccolissimi, a stare con gli altri, possono diventare anche molto aggressivi.

6. Pinscher

(foto: Tumblr)
(foto: Tumblr)

Un po’ l’avevamo capito che il pinscher era un concentrato di energia, testardo e molto esigente.
Aggressivi verso gli sconosciuti, siano essi cani o persone.

7. Cocker

(foto: Tumblr)
(foto: Tumblr)

Bellissimi da vedere, sembrano dei cuccioloni ma in realtà presentano un carattere iperattivo, abbaiano spesso e possono diventare anche molto aggressivi in difesa del loro territorio.

8. Bassotto

(foto: Tumblr)
(foto: Tumblr)

Non dimentichiamoci poi dei bassotti che sono nati come cani da caccia, molto testardi e determinati con un forte istinto predatorio.