diredonna network
logo
Stai leggendo: Arriva la Scarpa per fare i Selfie, l’ultima trovata di cui potevamo fare a meno

CaféNoir autunno/inverno 2017-2018: tutti i pezzi della nuova collezione!

I "roller-tacchi" di Saint Laurent sono realtà (e hanno un prezzo!)

Si scatta un selfie con la sorella che sta partorendo e lo posta con queste parole

Come funziona la pianta mangiafumo?

"Nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia": la forza dell'amore di quest'uomo

Il tema del Met Gala 2018 è davvero molto molto controverso

L'uomo affida messaggi d'amore in bottiglia al mare: va a finire così

Shannen Doherty, selfie con i capelli: "Mi sento di nuovo donna"

Greta e Marta, da "coppia d'oro" dello sport alle molestie fino all'accusa di stalking

Dimmi come porti la borsa e ti dirò chi sei

Arriva la Scarpa per fare i Selfie, l’ultima trovata di cui potevamo fare a meno

È questa l'ultima frontiera dell'autoscatto, una scarpa in grado di scattare selfie perfetti. Sempre se avete davvero il coraggio di indossarla. Follia o pesce d'aprile?
Foto: Web
Foto: Web

Se pensavate di aver visto tutto con il Selfie-Hat, il cappello per scattare selfie perfetti, ebbene dovete ricredervi.

Dopo che i bastoni da selfie sono stati di recente vietati in molti musei, arriva l’innovativa (o forse meglio dire “esagerata“) invenzione che rivoluzionerà i selfie nell’universo femminile.

Sembra follia e invece e realtà. Miz Mooz, un famoso brand di calzature newyorkese, ha annunciato il lancio di un paio di scarpe studiate appositamente per scattarsi i selfie.

Una novità che forse farà impazzire le fashion blogger?!

Foto: Web
Foto: Web

L’utilizzo è molto semplice ed intuitivo, basta infilare lo smartphone sulla punta della scarpa dove è stato creato un apposito slot, slanciare con entusiasmo (e soprattutto “coraggio“) la gamba in aria, mantenere l’equilibrio e scattare la foto grazie ad un apposito sensore posto all’interno della calzatura.

Un vero problema se si indossa una gonna o peggio ancora una minigonna.

Foto: Web
Foto: Web

Ma avevamo davvero bisogno di questo? Noi speriamo vivamente in un pesce d’aprile, anche se l’azienda giura che questa invenzione non ha nulla a che fare con 1° aprile.

Che poi diciamoci la verità: sono davvero bruttine, non trovate?