diredonna network
logo
Stai leggendo: Turista Italiano Scambiato per Gesù: Una Bufala Che è Realtà

La maledizione della lotteria: "Ero più felice prima di vincere al Gratta e Vinci"

Svelate le date di uscita di Frozen 2 e Il Re Leone live action

Oroscopo dal 27 aprile al 3 maggio - Come sopravvivere alle stelle

"Il mio ragazzo ha un tumore al cervello. Dovrei sposarlo?"

Stealthing, il pericoloso "trend" sessuale dello stupro "invisibile": "Sono stata violentata senza accorgermene"

I genitori vogliono continuare la battaglia. Il giudice: "Stop alle cure, deve morire con dignità"

"Buon viaggio piccola Aliena": l'addio di Laura Pausini alla nipotina di 3 anni

Perché non dovresti MAI utilizzare questo phon pubblico (né avvicinarti)

"Figlia mia, sopravvivo solo per darti giustizia". Parla la mamma di Tiziana Cantone

A terra con 32 coltellate. "Ho sposato l'uomo che mi ha salvata dall'ex violento"

Turista Italiano Scambiato per Gesù: Una Bufala Che è Realtà

Nessuna Bufala: è tutto vero. E il sig. Antonio Boretti è l'uomo che tutti i media stanno cercando. Ecco la verità!
(foto: Web)

Una notizia che sembrava una bufala ma invece bufala non è.
Per quanto sia incredibile è successo davvero a Chipata, in Zambia:
un turista italiano è stato scambiato per Gesù Cristo.
Antonio Boretti, questo il nome  dell’uomo a cui tutti i media stanno dando la caccia, stava trascorrendo la sua prima vacanza Africana quando è stato circondato dalla folla.
Le persone l’hanno immediatamente creduto il Messia, a causa dell’iconografia, errata, che parte dalla cultura occidentale.

Gli abitanti di Chipata hanno donato all’incredulo Antonio soldi, polli e capre.

Dopo qualche minuto di caos, però, è tornato l’ordine, quando hanno appreso che non si trattava di Gesù, ma di un semplice turista italiano.
E il media africano This is Africa non sbaglia quando sottolinea come tutto questo sia la conseguenza di un triste impatto dei media occidentali nelle ideologie africane.

 

(L’unica bufala è l’immagine che ha accompagnato la notizia in queste ore)

(foto: Web)