diredonna network
logo
Stai leggendo: 10 Famosissimi Quadri Reinterpretati da Mr.Bean [FOTO]

Batteri fecali nel ghiaccio dei drink da Costa, Caffè Nero e Starbucks

Cacciata dalla piscina per il costume che indossa, il fidanzato si sfoga su Facebook

"Cosa mi ha insegnato il suicidio di mia mamma"

Da Chiara Ferragni a Mila Kunis: brutta bestia l'invidia dei frustrati

Giurarsi amore eterno con gli anelli con le impronte digitali

Il capo lo manda a casa perché indossa i pantaloncini a lavoro: la risposta di questo ragazzo è semplicemente epica!

Arriva la notte di San Giovanni: 6 riti per trovare l'amore e scoprire chi sposerai

Il rimedio giusto all'allergia da fieno? È... il gin tonic! Lo dice la scienza

Meryl Streep: "Ho giurato che non avrei chiesto mai soldi a un uomo"

Oroscopo dal 22 al 28 giugno - Come sopravvivere alle stelle

10 Famosissimi Quadri Reinterpretati da Mr.Bean [FOTO]

Cosa succede se Mr.Bean diventa il protagonista di 10 quadri molto famosi nella Storia dell'Arte? Ecco l'ironica gallery che non piacerà agli studiosi un po' snob.
(foto: Web)
(foto: Web)

Chi non si ricorda (e chi non ama alla follia) mr.Bean?

Il personaggio immaginario interpretato dal bravissimo attore britannico Rowan Atkinson (molto amato anche dalla Royal Family) e creato dallo stesso insieme a Richard Curtis e Robin Driscoll.

Un personaggio anni ’80, maldestro, buffo che ha divertito diverse generazioni con un umorismo sottile e tipicamente UK.

Dopo la serie televisiva, il personaggio di Mr.Bean ha avuto fortuna anche come cartone animato e in un paio di film.

Il personaggio di Mr. Bean viene sviluppato da Rowan Atkinson durante gli studi per conseguire la laurea magistrale in ingegneria elettrica presso il Queen’s College di Oxford.

Nel 1987 si ha una delle prime apparizioni di Mr. Bean, all’interno del Just For Laughs festival di Montreal. Quando gli organizzatori del festival inserirono Atkinson nel programma del festival, questi insistette per apparire nel programma in lingua francese, anziché in quello in lingua inglese, poiché il suo sketch non presentava dialoghi di alcun genere, così da poter testare la reazione al suo personaggio “muto” di un pubblico internazionale. Davvero geniale.

Non fu semplice scegliere il nome “Bean”. Ci si interrogò anche su altri nomi di verdura, come “Mr. Cauliflower” (signor cavolfiore).

La comicità di Bean è tipicamente fisica. Un paio di anni fa Atkinson decise di mandare in pensione il suo personaggio, poichè l’infantilismo di un cinquantenne diventa un po’ triste. E fu la mossa migliore, per lasciare un buon ricordo, senza forzature eccessive.

Per questo Mr.Bean appare comunque ogni tanto in qualche meme o in gallery divertenti come questa, che mi ricordano un po’, la “Minima Storia dell’Arte” di Natalino Balasso.

Ecco il nostro sig.fagiolo nelle opere di Rembrandt van Rijn o Holbein il Giovane. Un lavoro quello del caricaturista Rodney Pike che farà arrabbiare i puristi dell’arte.

Ma in fondo, un po’ di ironia, che male fa?!

1.

(foto: Web)
(foto: Web)

2.

(foto: Web)
(foto: Web)

3.

(foto: Web)
(foto: Web)

4.

(foto: Web)
(foto: Web)

5.

(foto: Web)
(foto: Web)

6.

(foto: Web)
(foto: Web)

7.

(foto: Web)
(foto: Web)

8.

(foto: Web)
(foto: Web)

9.

(foto: Web)
(foto: Web)

10.

(foto: Web)
(foto: Web)