diredonna network
logo
Stai leggendo: Scoperta la più grande stella mai vista

Occhi al cielo: arrivano la luna rosa e la cometa verde

"Ieri mi ha detto che sono bellissima": la lettera della moglie malata al marito

Vampiri energetici: come riconoscerli e imparare a difenderti da loro

"Quando me ne sarò andato": questo padre ha lasciato a suo figlio un messaggio lungo tutta una vita

Oroscopo dal 27 aprile al 3 maggio - Come sopravvivere alle stelle

Dice basta a una dieta da 500 calorie, ma il web la insulta

Oroscopo dal 20 al 26 aprile - Come sopravvivere alle stelle

Perché non dovresti MAI utilizzare questo phon pubblico (né avvicinarti)

"Perché ho realizzato per la mia bambina una festa a tema... cacca"

La fitness blogger che ha deciso di non depilarsi: "Voglio essere di ispirazione per le altre donne"

Scoperta la più grande stella mai vista

Scoperta una delle stelle più grandi mai viste. E' 1.300 volte più grande del Sole e ha una temperatura di 5.000 gradi.
foto_0000000920140312134742

 

Un gruppo di ricercatori dell’Osservatorio francese della Costa Azzurra, attraverso il telescopio Vlti (Very Large Telescope Interferometer) ha scoperto la stella HR5171A, la stella gialla mai scoperta e una delle stelle più grandi finora note.

La stella è stata scoperta attraverso una tecnica particolare, l’interferometria, combinando la luce racconta da piccoli telescopi in modo da ottenere la visione equivalente a un telescopio dal diametro teorico di circa 140 metri.

HR5171A ha un diametro che supera 1.300 volte quello del sole e una temperatura in superficie di circa 5.000 gradi e fa parte di un sistema solare doppio ovvero ha una stella compagna così vicina da entrare quasi in contatto.

“HR5171A e la sua compagna sono così vicine che quasi si toccano e l’intero sistema assomiglia a una gigantesca arachide”

Gli astronomi hanno scoperto che la stella compagna, la più piccolina è leggermeonte più calda e compie una rivoluzione intorno alla grande HR5171A ogni 1.300 giorni, quindi ogni circa 4 anni.

“‘La presenza della stella più piccola è molto significativa in quanto può avere un’influenza sulla sorte di HR5171A, per esempio strappandole gli strati esterni e modificandone l’evoluzione”.