diredonna network
logo
Stai leggendo: NipNominate spopola sul web come il Neknominate, ma questa volta per una buona causa

Come sapere se qualcuno smette di seguirti su Facebook, Twitter o Instagram

"Quando la tua ex ti scrive una lettera di scuse e tu gliela rimandi corretta" con la penna rossa

Questo hotel ha dedicato la sala da Tè alla Bella e alla Bestia: ecco perché vorrete andarci

Quest'uomo ha speso 80mila dollari in chirurgia plastica per diventare come Britney Spears

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

Torna il Nokia 3310, il cellulare indistruttibile della nostra adolescenza!

Mamma single si traveste da papà per accompagnare il figlio all'evento della scuola

L'annuncio di lavoro dei sogni: essere pagate per assaggiare cioccolato

Jessica, perde la memoria ma si innamora di nuovo dello stesso uomo

Il tuo account Instagram potrebbe dire molto sulla tua salute mentale

NipNominate spopola sul web come il Neknominate, ma questa volta per una buona causa

Una nuova moda sta spopolando sul web: a contrastare lo stupido gioco social Neknomiate arriva NipNominate: una particolare campagna di sensibilizzazione per la prevenzione al cancro al seno.
Fonte: Web
(foto:Web)

Vi abbiamo parlato l’altro giorno del Neknomiate, la nuova pericolosissima moda che si sta diffondendo tra i giovani tramite i social network. Una sfida a catena che invita a bere alcol.
Ora un nuovo gioco-social sta invadendo il web ma questa volta per una buona causa.
Michelle Kent ha dato il via al NipNominate per la prevenzione e la cura al cancro al seno, invitando i suoi amici, con delle vere e proprie nomination, a condividere foto in intimo.
Quest’idea ha preso subito piede e la pagina Facebook si è collegata ad un sito per delle donazioni a favore della ricerca, ricevendo in pochi giorni 2500 sterline.

Intervistata dal Mirror Michelle racconta:
“È un modo per aiutare la ricerca contro il cancro e arginare la moda del Neknominate”

Ciò che rende questa particolare campagna di sensibilizzazione ancora più interessante è che non solo le donne sono coinvolte, anche gli uomini si impegnano per quest’importante causa.