logo
Ogni giorno al fianco di 1.800.000 Donne
Michela Murgia

Michela Murgia

Cabras, 3 giugno 1972

La vita da scrittore

Con Accabadora ha vinto la sezione narrativa del Premio Dessì nel 2009, il SuperMondello nell’ambito del Premio Mondello e il Premio Campiello.[8] Nel 2011 pubblica, per Einaudi, Ave Mary. E la chiesa inventò la donna, criticato dall’Osservatore Romano nonostante il successo di pubblico.
Nel 2012, sempre da Einaudi, pubblica L’incontro e un racconto all’interno dell’antologia Presente (AA.VV.), oltre che, per conto di Caracò Editore, il racconto L’aragosta, all’interno dell’antologia Piciocas. Storie di ex bambine dell’Isola che c’è.
Nel 2013 ha pubblicato per Laterza il pamphlet contro il femminicidio scritto a quattro mani con Loredana Lipperini e intitolato L’ho uccisa perché l’amavo: falso, mentre nell’ottobre del 2015 esce per Einaudi il romanzo Chirú. Nella primavera del 2016, ancora per Einaudi, dà alle stampe il pamphlet Futuro Interiore sui temi dell’identità, del potere e della democrazia. Nel 2018 esce Istruzioni per diventare fascisti.

Nella stagione televisiva 2016-17 partecipa alla trasmissione Quante storie di Rai 3 con una rubrica quotidiana di recensioni letterarie e consigli librari. Nel 2017 ha condotto la trasmissione Chakra, su Rai 3.

Continua la lettura...
Visualizza tutti i libri di questo scrittore

Ultime notizie su Michela Murgia