La vita taciuta di Sally Ride, che non fu solo la prima astronauta americana - Roba da Donne

La vita taciuta di Sally Ride, che non fu solo la prima astronauta americana

Fu la prima donna statunitense a partecipare a una missione nello Spazio: per anni la NASA evitò di menzionare nella sua biografia ufficiale la storia di tutta una vita con la sua compagna

Il 18 giugno del 1983, Sally Ride divenne la prima donna americana a volare nello spazio. Come una dei tre specialisti sullo space shuttle Challenger, durante la missione STS-7, ebbe un ruolo fondamentale nell’aiutare il resto dell’equipaggio, condurre esperimenti e manovrare un braccio meccanico per posizionare e recuperare un nuovo satellite. Come racconta il sito della NASA, il suo nome è leggenda.

Prima di lei c’era stata la sovietica Valentina Tereshkova, ben due decenni prima. Si trattava comunque di un evento storico per gli Stati Uniti. Per l’agenzia aerospaziale a stelle e strisce rappresentò finalmente un’apertura di mentalità, ma non fu così per una buona parte dell’opinione pubblica.

In una storia intervista con Gloria Steinem, ricordata da The Verge, prima della partenza si trovò a gestire le domande sessiste della stampa.

I soli momenti negativi durante la preparazione furono quelli in cui la stampa era coinvolta. Se la NASA aveva mostrato un atteggiamento illuminato riguardo alla decisione di mandare nello Spazio delle astronaute, per la stampa fu l’esatto contrario.

Praticamente in ogni intervista, le venne ossessivamente chiesto se fosse preoccupata per la questione del bagno. Altri le domandarono se intendesse truccarsi durante la missione o se avesse mai pianto durante la simulazione di volo.

Non gli interessava sapere quanto fossi preparata nel manovrare il braccio meccanico o posizionare il satellite.

Tuttavia, la stessa NASA sembrò “sorvolare” su un aspetto importante della vita personale di Sally Ride. Nella sua biografia ufficiale, fu infatti esclusa per lungo tempo la sua compagna di quasi trent’anni, Tam O’Shaughnessy, che in tempi più recenti è stata finalmente citata.

Per tutta la sua vita, conclusasi prematuramente nel 2012 per colpa di un tumore al pancreas, Sally Ride evitò di parlare della sua vita privata. Forse lo fece per via del suo carattere riservato, ma in ogni caso non nascose mai la sua relazione sentimentale.

Sfogliate la gallery per ripercorrere la vita di Sally Ride…

La vita taciuta di Sally Ride, che non fu solo la prima astronauta americana

Fonte: NASA

Foto 1 di 10
Ingrandisci

 

Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...
  • Storie di Donne