Zoe Roversi Giusti, classe 1994, figlia di Syusy Blady e dell’ex marito Patrizio Roversi – i due sono stati una coppia inossidabile della comicità in televisione e anche dal punto di vista della satira politica in senso lato, per chi li ricorda – ha spesso parole bellissime sulla mamma. Con Blady la giovane ha condotto a giugno 2018 la trasmissione In viaggio con mia figlia, e nello stesso anno ha partecipato come ospite a La tv delle ragazze – Gli Stati generali, trasmissione a forti tinte femminili (e femministe), condotta da Serena Dandini.

La conduttrice le ha mostrato  alcuni stralci di vecchie apparizioni di Maurizia Giusti – questo il vero nome di Blady – tra cui lei che canta Tocca tocca toccami, cover italiana di un celeberrimo brano di Rocky Horror Picture Show – e in quanto a ironia Blady non ha nulla da invidiare all’originale Susan Sarandon. Zoe Roversi Giusti ha spiegato di sapere già tutto, di aver visto i video su YouTube e che appunto il primo risultato che Google restituisce su sua madre è proprio quel brano.

I figli sanno tutto – ha ribadito infatti Zoe Roversi Giusti, senza tradire un minimo di sorpresa.

Particolarmente toccante – per chi volesse rivedere lo spezzone, è su Raiplay – è stato però il momento in cui Dandini ha chiesto a Zoe Roversi Giusti cosa le abbia insegnato sua madre. Perché sono insegnamenti che ognuna di noi dovrebbe dare alle donne della generazione successiva e Syusy Blady, da brava femminista qual è, ha puntato a educare una donna che si sappia confrontare con il mondo da guerriera e senza paura. Ma quali sono stati questi insegnamenti?

Non prendersi sul serio, questo mi sembra abbastanza evidente – ha detto Zoe – E poi buttarsi, non aver paura di essere pubbliche, di essere qui col proprio corpo, di accettarsi e divertirsi.

La rivolta di Lourdes, la figlia di Madonna sfila con le gambe non depilate

Syusy Blady è stata una vera e propria icona per tutte le donne negli anni ’80 e ’90, a partire dalla sua idea della body positivity, che l’ha portata a creare due concorsi di bellezza per «tap model», ossia donne che, come lei stessa si è spesso definita, sono lontane dai canoni mainstream – anche se, dobbiamo confessarlo, abbiamo sempre trovato la comicità di Blady e quella sua frangetta che precorreva i tempi sempre molto sexy.

Zoe Roversi Giusti somiglia tanto alla sua mamma – e non solo nel volto, come spesso capita ai genitori con i figli. Lo ha visto ampiamente chi ha seguito In viaggio con mia figlia. Le due donne hanno restituito un’immagine femminile di rispetto per il pianeta, per la biosostenibilità e attenzione che i giovani più che mai hanno nei confronti dell’ambiente. Perché, diciamolo, Zoe Roversi Giusti è una figlia della sua generazione. Troppo spesso i qualunquisti si scagliano contro le giovani generazioni, ma sono quelle che ci salveranno e Zoe Roversi Giusti ne è una prova.

"Cosa mi ha insegnato mia mamma Syusy Bladi", parla Zoe Roversi Giusti
Fonte: Rai - La tv delle ragazze
Foto 1 di 10
Ingrandisci