Mary Leakey, la donna che non si fece rubare la professionalità dal marito - Roba da Donne

Mary Leakey, la donna che non si fece rubare la professionalità dal marito

Mary Leakey, la donna che non si fece rubare la professionalità dal marito
Fonte: Smithsonian Archives
Foto 1 di 8
Ingrandisci

“Com’era essere una donna? Una madre? Una moglie? Per me questa domanda non ha senso”. Come altre scienziate della sua generazione, prima tra tutte Rita Levi Montalcini, a Mary Leakey non piaceva parlare del ruolo femminile in contesti un tempo esclusivamente maschili.

In una vecchia intervista per Scientific American, pubblicata nel 1994, raccontò di non aver mai avuto problemi nel suo campo, contrariamente all’opinione comune. “Non è mai stato un problema. Non sto mentendo per qualche strano motivo. Non mi sono mai sentita svantaggiata”.

Senza il suo lavoro, il marito e noto antropologo Louis Leakey sarebbe stato considerato solo uno scienziato sopra le righe che avanzava teorie apparentemente strampalate e amava sfidare i suoi colleghi.

Fu proprio lei ad assisterlo con uno scrupoloso approccio scientifico, in netto contrasto con l’atteggiamento spesso polemico dell’uomo, come raccontato dal figlio Richard Leakey.

L’attenzione al dettaglio e alla perfezione di mia madre ha consentito a mio padre di avere una carriera. Non sarebbe diventato famoso, senza di lei. Era molto più organizzata e strutturata, soprattutto dal punto di vista tecnico.

Jane Goodall: Cosa separa noi dagli scimpanzé?

Per uno strano scherzo del destino, la scoperta più grande di Mary Leakey giunse dopo la morte del compagno di lavoro e di vita, nel 1972. Già da tempo, però, la coppia aveva condotto vite separate, lei sempre a caccia di fossili, lui in giro per il mondo a cercare fondi.

Nel sito di Laetoli, in Tanzania, trovò molte impronte di ominidi ormai fossilizzate, risalenti a oltre tre milioni di anni fa. Rappresentavano la prova che ancora mancava dell’ipotesi che i nostri antenati avessero già iniziato a camminare in posizione eretta.

Non fu entusiasmante come altre scoperte, perché in quel momento non potevamo ancora sapere cosa avevamo trovato. Ovviamente, una volta scoperto, fu davvero esaltante.

Sfogliate la gallery per ripercorrere la vita e le scoperte di Mary Leakey…

 

  • Storie di Donne