logo
Galleria: Lunetta Savino: “Innamorarsi a 60 anni e quella scena di autoerotismo senza tabù”

Lunetta Savino: "Innamorarsi a 60 anni e quella scena di autoerotismo senza tabù"

Dagli esordi a teatro, passando per televisione e cinema: la vita e la carriera di Lunetta Savino, l'attrice lanciata dalla serie "Un medico in famiglia"

Per chi conosce Lunetta Savino solo come Cettina in Un medico in famiglia, sarà una sorpresa riscoprirla nel suo ultimo ruolo al cinema. L’attrice pugliese è infatti la protagonista del film Rosa di Katja Colja, presentato come evento speciale per la CityFest di Roma.

Nella pellicola, che la vede per la prima volta recitare nel ruolo principale, Lunetta Savino è una donna sessantenne alle prese con il dolore per la morte della figlia. Mentre suo marito non sembra superare la tragedia, lei scopre un nuovo mondo e trova il coraggio di rinascere. In una delle scene chiave, trova un sex toy tra gli oggetti di sua figlia e inizia a “investigarne” l’origine.

Con un approccio femminista e originale, la regista ha costruito un ruolo perfetto per Lunetta. L’attrice ha però raccontato a adnkronos di aver avuto qualche dubbio, quando le è stato chiesto di affrontare una scena di autoerotismo.

Ero un po’ preoccupata, ma poi è stata fatta con grande delicatezza, dietro la cinepresa c’era un uomo ma molto sensibile, ed è stato tutto molto naturale. È come qualcuno che spia l’intimità di Rosa, io sono stata al gioco e ho accettato di mostrare anche il mio corpo non perfetto.

Si è trattata di una rinascita professionale per Lunetta Savino, che a Huffpost ha anche parlato di come ci si sente a innamorarsi a sessant’anni, come è successo a lei.

Ho un compagno da tre anni. È il giornalista e scrittore antimafia Saverio Lodato, ha 67 anni ed è molto simpatico e vivace, pieno di curiosità e interessi, e questo è importante perché non sempre i miei coetanei hanno tanta vitalità. Grazie a lui, ho scoperto lati di me che non conoscevo.

La felicità, però, ha un profumo diverso: quello della libertà di essere quello che si è, senza dipendere dall’altra persona.

Da donna, mi accorgo che, alla nostra età, con i figli grandi, una vita già strutturata e un’autonomia anche economica, ti senti meno dipendente dalla relazione. L’indipendenza è essenziale, riguarda la libertà delle donne. Oggi, il rapporto con l’uomo non è più centrale per noi.

Sfogliate la gallery per ripercorrere la carriera di Lunetta Savino…

Lunetta Savino: “Innamorarsi a 60 anni e quella scena di autoerotismo senza tabù”

Lunetta Savino: "Innamorarsi a 60 anni e quella scena di autoerotismo senza tabù"
Foto 1 di 9
x
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...