logo
Galleria: “I miei seni non mi mancano tanto”: il talento e l’ironia di Kathy Bates

“I miei seni non mi mancano tanto”: il talento e l’ironia di Kathy Bates

"I miei seni non mi mancano tanto": il talento e l'ironia di Kathy Bates
Foto 1 di 10
x

Non ci sono molti attori che possono spaziare senza alcun problema da ruoli intensi a parti leggere. Kathy Bates rientra in questo circolo per pochi eletti: è stata una grandiosa cattiva in Misery non deve morire, ma anche un’anima fragile e delicata in Pomodori verdi fritti alla fermata del treno. Con un Oscar e diversi altri premi all’attivo, a oltre settant’anni può considerarsi anche una delle poche attrici di Hollywood che continua a essere richiesta per parti di primo piano, sia in televisione che al cinema.

Un volto che tutti riconoscono, tantissimi ruoli celebri, ma anche un privato doloroso tenuto a lungo nascosto. Nel 2003, quando aveva 55 anni, a Kathy Bates venne diagnosticato un cancro alle ovaie al primo stadio. Dopo essere stata operata d’urgenza, seguirono nove eterni mesi di chemioterapia, di cui lei non parlò pubblicamente. “Non lo dissi a nessuno”, ha raccontato di recente a People. “Subito dopo l’operazione ho ricominciato a lavorare […]. L’agente che mi seguiva era vecchio stampo, non voleva che diventassi la testimonial triste del cancro alle ovaie. Non volevo che la gente lo sapesse, ma è stato molto difficile per me”.

Quando tutto sembrava essere superato, nel 2012 iniziò a sentirsi molto stanca e, dopo alcuni esami, le diagnosticarono il tumore al seno. Vista la sua storia familiare, Kathy Bates decise di sottoporsi a una doppia mastectomia. “Mia zia era morta di tumore al seno, mia madre l’aveva avuto e anche mia nipote”. Nonostante il successo dell’operazione, oggi l’attrice deve convivere con il linfedema, una patologia causata dalla rimozione dei linfonodi durante il trattamento contro il cancro. Diversamente dalla sua prima malattia, però, ha deciso di parlare subito pubblicamente, scrivendo un messaggio ironico su Twitter.

Ciao a tutti, scusate per il lungo silenzio. Due mesi fa mi è stato diagnosticato un tumore al seno e mi sto riprendendo da una doppia mastectomia. I miei seni non mi mancano tanto quanto Harry’s Law [la serie in cui stava lavorando, Ndr]. 😉 Grazie per tutti i vostri messaggi gentili. Siete voi che mi fate andare avanti.

Oona O'Neill, la moglie Lolita di Charlie Chaplin, "l'uomo più sadico" di tutti

Oona O'Neill, la moglie Lolita di Charlie Chaplin, "l'uomo più sadico" di tutti

Sfogliate la gallery per ripercorrere la carriera di Kathy Bates…