logo
Galleria: La vérité di Juliette Binoche e Catherine Deneuve: l’arte di essere dive

La vérité di Juliette Binoche e Catherine Deneuve: l'arte di essere dive

A Venezia apre un film di una regista giapponese già Palma d'Oro a Cannes: La vérité, che ha per protagoniste due dive senza tempo, Juliette Binoche e Catherine Deneuve.

La settantaseiesima edizione del Festival del Cinema di Venezia, al via da mercoledì 28 agosto, si aprirà letteralmente col botto.

A inaugurare la prestigiosa kermesse cinematografica in laguna infatti sarà un film del regista giapponese Kore-eda Hirokazu – già Palma d’oro a Cannes nel 2018 per Un affare di famiglia (Manbiki kazoku) – alla sua prima pellicola girata fuori dal Giappone.

La vérité, questo il titolo del film, avrà due grandi protagoniste, Juliette Binoche e Catherine Deneuve, che daranno vita a un intenso e drammatico ritratto familiare, interpretando una madre e una figlia intrappolate in un rapporto conflittuale e mai davvero risolto, con la Deneuve nei panni di una star del cinema, adorata da tutti, e la Binoche in quelli di sua figlia Lumir, tornata a Parigi da New York dopo la pubblicazione della sua autobiografia. Con loro altri interpreti di grande spessore, a cominciare da Ethan Hawke, nel ruolo del marito di Lumir.

Binoche e Deneuve, oltre a una carriera prestigiosa e ricca di riconoscimenti e fama, sono anche due icone moderne del femminismo e della femminilità, pur se da punti di vista spesso diversi. L’interprete di Chocolat, ad esempio, da presidente della 69esima Berlinale, nel febbraio 2019, ha speso persino parole di comprensione per Harvey Weinstein, per la cui casa di produzione ha recitato sia nel film accanto a Johnny Deppe che ne Il paziente inglese.

Mentre la diva ambasciatrice UNESCO, dopo essere stata firmataria, nel 1971, del Manifesto delle 343 pu***ane che chiedeva il diritto all’aborto, proprio dopo lo scoppio dello scandalo Weinstein si è fatta promotrice di un’altra iniziativa, stavolta per lasciare agli uomini “la libertà di importunare”.

Controcorrente, a loro modo rivoluzionarie, Binoche e Deneuve hanno messo insieme tutto il talento di cui sono dotate per raccontare di vicissitudini familiari, di cose non dette e di rapporti interrotti, garantendo così al festival veneziano un’apertura davvero da ricordare.

La vérité di Juliette Binoche e Catherine Deneuve: l’arte di essere dive

La vérité di Juliette Binoche e Catherine Deneuve: l'arte di essere dive
Foto 1 di 9
x
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...