logo
Galleria: Jean-Paul Belmondo, gli amori di un mascalzone dalle labbra bellissime

Jean-Paul Belmondo, gli amori di un mascalzone dalle labbra bellissime

Jean-Paul Belmondo, gli amori di un mascalzone dalle labbra bellissime
Foto 1 di 11
x

“Il cielo proibisce in verità certi piaceri, ma con lui si trova un accomodamento”, dice un personaggio del Tartuffe di Molière. Jean-Paul Belmondo, che iniziò la sua carriera di attore proprio in un cortometraggio sulla vita del drammaturgo francese, ne sa certamente qualcosa di piaceri.

Icona del cinema d’Oltralpe, non ha mai nascosto la sua passione per le donne e per i vizi. In occasione del Leone alla carriera ricevuto alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia del 2016, ha raccontato di non avere rimpianti, come ricorda il Corriere.

Ho avuto una bella carriera, mi sono divertito come un matto e cerco di non dimenticare mai da dove sono venuto. Alcuni film hanno avuto successo, altri non l’hanno avuto. Ma questa è la vita.

Un volto indimenticabile e insolito, quell’aria da guascone e labbra che hanno fatto innamorare più di una generazione. Jean-Paul Belmondo è il simbolo di un cinema europeo che forse non esiste più. Lui coniugava tutto: il glamour, la vita di eccessi, ma anche la recitazione impegnata, soprattutto da Fino all’ultimo respiro, il film manifesto della Nouvelle Vague.

All’inizio dicevano che non avevo un volto da seduttore. Tutto cambiò dopo il film di Godard. Ma se fossi rimasto fermo al personaggio di quel film, avrei allontanato il pubblico. In ogni progetto ho cercato di portare qualcosa di nuovo.

Paul Newman, gli occhi più belli di Hollywood fedeli ad altri due occhi

Paul Newman, gli occhi più belli di Hollywood fedeli ad altri due occhi

Sfogliate la gallery per ripercorrere la vita e gli amori di Jean-Paul Belmondo…