Quando Helena Bonham Carter era una ragazzina sola e creò il suo futuro

Quando Helena Bonham Carter era una ragazzina sola e creò il suo futuro
Fonte: Instagram @ bonham.carter
Foto 1 di 20
Ingrandisci

Un’autodidatta nella recitazione, ma anche una grande attrice iconica ed emozionante. La storia personale di Helena Bonham Carter è interessante per molte ragioni, anche se spesso viene trascurata in favore della sua carriera e delle sue relazioni sentimentali importanti: la prima con lo shakespeariano collega Kenneth Branagh, con cui fu fidanzata dal 1994 al 1999, e la seconda dal 2001 al 2014 con il regista Tim Burton con il quale ha avuto i figli Billy Ray e Nell.

Il debutto professionale di Helena Bonham Carter avvenne quando l’attrice aveva 16 anni: come riporta TheGuardian, si trattò di uno spot televisivo. Tre anni dopo fu al cinema, protagonista di Camera con vista di James Ivory accanto alla veterana Maggie Smith. Nonostante il successo professionale, fino a 30 anni visse con i propri genitori, da un lato per occuparsi di loro e dall’altro per cercare di restituire loro ciò che il tempo aveva rubato. Perché il tempo aveva rubato loro molte cose.

“Ero sposata con i miei genitori” ha detto l’attrice.

Le donne di "The Crown": dalla bulimia di Diana alla misoginia di Thatcher

Ma cosa è accaduto nella sua vita prima che Helena Bonham Carter irrompesse sulle scene? Classe 1966, il padre era un banchiere e la madre una psicoterapeuta. Quando l’attrice aveva 5 anni, la sua mamma ebbe un esaurimento nervoso dal quale non si riprese per 3 anni, pur continuando a lavorare. Quando Helena aveva 13 anni invece, il padre si ammalò di tumore, ma durante l’operazione qualcosa andò storto e l’uomo fu colpito da un ictus che lo lasciò semiparalizzato.

Fu allora che la giovanissima Helena prese una decisione: rendersi indipendente dal punto di vista economico (i soldi erano sufficienti, ma qualcosina in più non guastava) e al tempo stesso pensare ai suoi cari. Mentre il padre era in ospedale, Bonham Carter vinse un concorso di poesia: con i soldi si pagò il suo primo agente, abbracciando la recitazione, qualcosa di insolito per lei, dato che è sempre stata molto timida.

“Sono andato a cercare un agente perché pensavo di poter creare il mio mondo – non puoi aggiustare la tua vita, ma puoi scappare in un mondo in cui puoi avere il controllo”.

Sfogliamo insieme la gallery per scoprire alcuni dei film più importanti della carriera di Helena Bonham Carter.

Articolo originale pubblicato il 14 Maggio 2021