logo
Galleria: Carla Fracci: 10 segreti e fatti privati della regina sulle punte

Carla Fracci: 10 segreti e fatti privati della regina sulle punte

Una vita sulle punte: la storia di Carla Fracci, la più grande ballerina classica italiana, e alcune curiosità sulla sua lunga e gratificante carriera

“Ho incontrato tutti, da Chaplin alla regina Elisabetta. Sono stata fortunata: tanta danza, ma anche prosa, cinema, fiction. Molto è merito di mio marito Beppe, un uomo eccezionale, mi ha sostenuta e spinta a osare”. Le parole di Carla Fracci, in una lunga intervista al Corriere, sono quelle di una donna baciata dalla sorte, sì, ma soprattutto dalla tenacia. Per diventare una delle ballerine più famose della storia non basta affidarsi al caso, e lei ne è una dimostrazione lampante.

Nata il 20 agosto 1936 a Milano, figlia di un tranviere dell’ATM, nel 1946 Carla Fracci inizia a studiare danza classica alla Scuola del Teatro alla Scala. Nel 1954 consegue il diploma e continua la sua formazione artistica con la partecipazione a stage avanzati a Londra, Parigi e New York. In questo periodo ha la possibilità di frequentare i corsi della grande coreografa russa Vera Volkova. A soli due anni dal diploma viene promossa solista e a ventidue anni diviene prima ballerina. Da quel momento la sua carriera spicca il volo.

Danza in tutto il mondo, nei teatri più importanti e con alcune tra le compagnie di ballo più celebri, come il London Festival Ballet, il Royal Ballet, lo Stuttgard Ballet, il Royal Swedish Ballet e l’American Ballet Theater. Tra i suoi partner ci sono Rudolf Nureyev, Vladimir Vasiliev, Henning Kronstam, Mikhail Baryshnikov, Amedeo Amodio e Paolo Bortoluzzi. Il ballerino a cui fu più legata, però, era il danese Erik Bruhn.

Tra le sue grandi interpretazioni di opere è impossibile non citare Romeo e Giulietta di Prokofiev, Pelléas et Mélisande, La sylphide e Il lago dei cigni. Regista di molte delle grandi opere interpretate da Carla Fracci è stato il marito Beppe Menegatti, da cui la ballerina ha avuto un figlio, Francesco. Ancora oggi attiva e impegnata nel mondo della danza, sostiene che al nostro Paese manchi soprattutto il coraggio:

L’abbiamo smarrito, in Italia. E se non hai più rispetto per l’arte, non hai più rispetto per te stesso. Così va, mi dicono. Devi rassegnarti. E invece io non mi rassegno proprio per niente.

Sfogliate la gallery per leggere i 10 segreti di Carla Fracci…

Carla Fracci: 10 segreti e fatti privati della regina sulle punte

Carla Fracci: 10 segreti e fatti privati della regina sulle punte
Foto 1 di 11
x
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...