logo
Stai leggendo: Distrutti dalla Fama: 14 (ex) Bambini Prodigio che Hanno Avuto Guai con la Legge

Distrutti dalla Fama: 14 (ex) Bambini Prodigio che Hanno Avuto Guai con la Legge

Se siamo tra quelle che da bambine sognavano di essere una piccola star di Hollywood, leggendo questo articolo potremmo ricrederci eccome: ecco 14 ex bambini prodigio finiti nei guai, anche seri, con la legge...
star bambine diventate criminali
Fonte: Web

Essere star già da bambini, magari in tenera età, può essere difficile. Oddio, a chi non l’abbia mai provato viene faticoso crederlo: si hanno tutte le attenzioni, gli sguardi su di sé, si inizia a guadagnare ancor prima di aver smesso di bere latte e poi, verrebbe da dire, le infanzie difficili sono ben altre, suvvia… Eppure, guardando a questo elenco di 14 ex star bambine, viene da credere che qualcosa di difficile, nel crescere come un vip anziché come un bambino, ci sia, visto che tutte e 16 queste persone – sia uomini che donne – prima o poi, e spesso più prima che poi, sono finite nei guai con la legge.

Quindi, se siamo tra quelle che hanno sempre desiderato di iniziare una carriera da star da bambine, probabilmente siamo state fortunate ad avere un altro tipo di destino: Hollywood, infatti, come crea sogni ne distrugge. Anche perché i bimbi e i ragazzini enfant prodige sono sottoposti a pressioni enormi, che non sempre, vista la loro giovane età, sono in grado di gestire, pure – diciamolo – per responsabilità dei genitori.

Tra le 14 storie che vi raccontiamo qui alcune sono terminate con un lieto fine, alcune sono ancora travagliate e altre ancora, purtroppo, si sono concluse con un epilogo tragico.

1. Lindsay Lohan

Lindsay Lohan
Fonte: Web

Classe 1986, Lindsay Lohan ha iniziato la sua carriera sotto i riflettori come modella a soli di 3 anni. Nel 1998, a 11 anni, ha recitato nel remake Disney di Genitori in Trappola; dopo il 2003 di Quel Pazzo Venerdì e il 2004 di Mean Girls, Lindsay Lohan ha conquistato la fama come attrice. E al contempo, come prezzo per la gloria, è diventata un bersaglio per paparazzi e tabloid.

Nel 2006 la giovane Lindsay ha iniziato a partecipare alle riunioni degli Alcolisti Anonimi ed è stata in riabilitazione per 30 giorni. Ma a poco è servito: nel maggio dello stesso anno, Lindsay è stata fermata per guida in stato di ubriachezza e, solo due settimane più tardi, è stata arrestata per possesso di cocaina, guida sotto l’effetto di sostanze e per giunta senza patente.

Poteva andarle peggio di così? Ebbene sì. Nel 2006 la stessa Lohan si è dichiarata colpevole delle accuse: l’hanno condannata a un giorno di carcere, tre anni di libertà vigilata, un programma di disintossicazione e a lavori socialmente utili. In riabilitazione c’è andata e ci è rimasta sino a ottobre.

Nel 2010, dopo essere mancata a un’udienza, è stata condannata a 90 giorni di carcere trascorsi tra la prigione e un altro percorso di riabilitazione abbandonato prima del tempo. A gennaio 2011 è stata accusata del furto di una collana in una gioielleria con relativi 120 giorni di arresti domiciliari. Nel 2013 non ha onorato i debiti che derivavano da un incidente d’auto dell’anno prima ed è stata quindi nuovamente condannata a lavori socialmente utili, riabilitazione e a due anni di libertà vigilata.

Non si può che sperare il meglio per questa attrice ancora giovane ma già così tormentata.

2. Justin Bieber

justin bieber
Fonte: Web

Famoso dall’età di 12 anni, Justin Bieber l’ha fatta proprio grossa alle sue Beliebers quando nel 2014 il loro amato è stato arrestato per guida sotto effetto di sostanze. Non solo. Era già stato accusato anche di aver cercato di portare illegalmente una scimmia in Germania ed è stato coinvolto in uno scandalo che coinvolgerebbe un bordello ma di cui i contorni non sarebbero chiari.

Quando si dice predicare bene (sul palco) e razzolare male (nella vita reale)…

3. Shia LaBeouf

shia la beouf
Fonte: Web

Shia LaBeoufla cui fama è salita vertiginosamente grazie a Transformers, è nato nel 1986 ed è cresciuto tra gli abusi psicologici e verbali del padre, un veterano del Vietnam. Per sfuggire dalla casa in cui si sentiva infelice, a 10 anni si è dato alla standup comedy nei club.

Nel 2000 Louis Stevens ha lanciato Shia LaBeouf nello show Disney Even Stevens. Quando ha ottenuto il suo primo ruolo in un film, Holes, nel 2003, sono iniziati i veri problemi di Shia.

Il primo approccio con la legge era legato a un’accusa di aggressione a mano armata: aveva minacciato il suo vicino che stava percorso il vialetto verso il garage e l’aveva speronato con la sua auto. 

Nel 2007 è stato arrestato per violazione di domicilio criminale dopo aver rifiutato di lasciare un supermercato. Per sua fortuna, queste accuse sono decadute.

Nel 2008, ancora, è stato fermato in possesso di erba e non si è presentato in tribunale: è stato emesso un mandato che l’ha costretto a pagare una multa molto pesante. Nello stesso anno è stato coinvolto in un incidente d’auto in cui si è letteralmente distrutto la mano, danno che ha richiesto tre interventi chirurgici. Nonostante l’incidente non fosse sotto la sua responsabilità,  è stato accusato di guida in stato di ubriachezza e gli è stata sospesa la patente per un anno.

Nel 2013 un’ulteriore sfortuna: Shia è stato accusato di plagio per tre graphic novel che aveva realizzato.

4. Drew Barrymore

drew barrymore
Fonte: Web

Drew Barrymore, indimenticabile enfant prodige lanciata da Steven Spielberg con E.T., discende da una famiglia nobile del teatro e dello showbiz americano, dalla quale pare abbia ereditato anche una certa inclinazione alla dipendenza da alcol e sostanze stupefacenti.

Nata nel 1975, Drew sembrava predestinata alla carriera sul grande schermo: ha debuttato a 11 mesi in uno spot di cibo per cani ed è apparsa per la prima volta al cinema, a 5 anni, in Stati di Allucinazione. Un anno dopo è arrivato E. T. che l’ha resa l’attrice bambina più famosa dell’epoca. 

A 14 anni Drew Barrymore ha tentato il suicidio cui è seguito un periodo di rehab. Risultando legalmente emancipata, a 15 anni si è trasferita nel suo appartamento e ha trovato lavoro in un caffè.

Dopo essere apparsa nuda sulla copertina di Interview Magazine quando aveva 17 anni e di Playboy a 19 anni, per il suo ventesimo compleanno ha ricevuto dal suo vecchio amico Steven Spielberg una coperta con una nota che diceva “Copriti!” 

Intorno ai vent’anni, dice lei, si è ripulita: berrebbe ancora moderatamente, ma sembra aver trovato l’equilibrio e la stabilità nella carriera di attrice e produttrice cinematografica. 

5. Macaulay Culkin

Macaulay Culkin
Fonte: Web

L’ex bambino eroe di uno dei film d’eccellenza di Natale, Mamma Ho Perso l’AereoMacaulay Culkin, da anni si mantiene pericolosamente in bilico: combatte con la tossicodipendenza – raggiungendo stati di gravità tale da farne a più riprese paventare la morte – là dove tutto è iniziato con l’accusa ai genitori di aver dilapidato il patrimonio miliardario accumulato dal piccolo Macaulay nei suoi primi anni di lavoro.

Da quel momento si è scatenata una feroce battaglia per la custodia del ragazzo ed è immaginabile che qualche danno su un giovane in crescita sia stato fatto. Macaulay è stato arrestato in Oklahoma nel 2004 in possesso di quasi 20 grammi di erba, oltre a farmaci ottenuti senza la regolare prescrizione medica. Da più di vent’anni, ossia dal 1994, Culkin non mette piede sul set di un film di successo.

In ogni caso, a 33 anni, Macaulay ora suona nella sua band cover dei Velvet Underground: il gruppo si chiama Pizza Underground e si prende la libertà di reinventare i brani del gruppo storico sul tema della… pizza.

Ci auguriamo che questa sia la strada giusta per Macaulay Culkin per ritrovare un po’ di equilibrio e – perché no? – per poter tornare un giorno sul grande schermo.

6. Christian Slater

christian slater
Fonte: Web

L’ex icona sexy anni Ottanta Christian Slater ha saputo superare se stesso quando si è trattato di cacciarsi nei guai: è stato trovato a bordo di un aereo munito di una pistola, e, a peggiorare di gran lunga una fedina penale già non propriamente specchiata, è stato accusato nel 2005 di violenza sessuale.

7. Jamie Waylett

Jamie Waylett
Fonte: Web

Alzino la mano quelle tra noi che avrebbero mai immaginato che il Tiger – amicissimo nel film Harry Potter di quei due stinchi di santi di Malfoy e Goyle – si sarebbe infilato in così tanti guai.

Nel 2011 è stato associato alle rivolte scoppiate in Inghilterra ed è stato accusato di disordini violenti, oltre che del possesso di una molotov. A marzo 2012 è stato processato e condannato a due anni di reclusione. Che sia stato il ruolo a influenzarlo in questo modo?

8. Dustin Diamond

dustin diamond
Fonte: Web

Non si è salvato nemmeno il piccolo Screech, dolce e simpaticissimo studente del liceo di Bayside eternamente innamorato della bella Lisa che mai una volta e diciamo una gli abbia dato una soddisfazione.

Saranno state le delusioni d’amore catodiche, chissà, sta di fatto che crescendo Dustin “Screech” Diamond è diventato un tipo piuttosto problematico. All’inizio di quest’anno, l’ex secchione è stato arrestato per aver aggredito un uomo con un coltello a serramanico durante una rissa in un bar del Wisconsin.

9. Britney Spears

britney spears
Fonte: Web

Da un momento all’altro, Britney Spears si è ritrovata a essere una delle più conosciute pop star del mondo grazie al singolo …Baby One More Time. Nel 2000 è uscito un nuovo album e Britney si è fidanzata con Justin Timberlake, col quale ha rotto nel 2002. Nel 2003 è arrivato il famigerato e chiacchieratissimo bacio con Madonna che ha fatto pensare che la piccola Britney dei tempi del Mickey Mouse Club orma fosse scomparsa per sempre.

Nel 2004 la Spears si è sposata per due giorni con l’amico d’infanzia Jason Alexander per ballare la danza degli sposi nuovamente nove mesi dopo con Kevin Federline, che per Britney aveva lasciato la fidanzata incinta.

Nei due anni successivi sono nati i due figli della coppia, ma Britney viene fermata con il piccolo in grembo mentre guidava. Nel 2007 è stato firmato il divorzio con Federline e infine Britney ha perso la custodia dei suoi due bambini. Federline alla fine si è rivelato un ragazzo tutto sommato a posto e l’ha raggiunta in tour più volte per consentirle di trascorrere un po’ più di tempo con i piccoli.

Dopo il divorzio, Britney è entrata in una ben nota fase da party girl celebrata a suon di una disastrosa performance agli MTV Music Awards, di continue rehab e con la rasatura completa della suo chioma mentre i paparazzi scattavano foto.

Oggi sembra essere rinsavita e aver dimenticato i turbolenti anni giovanili: è stata giudice di X Factor e nel 2013 ha pubblicato il suo ottavo album in studio, Britney Jean. Per il 2016 è stata annunciata l’uscita di un nuovo disco.

10. Jaimee Foxworth

jaimee foxworth
Fonte: Web

Classe 1979, Jaimee Foxworth è diventata famosa per aver interpretato Judy Winslow in Otto sotto un tetto, ma è stata allontanata dalla serie dopo la quarta stagione per aver chiesto un aumento nonostante il suo fosse un personaggio minore. Jaimee ha quindi fondato una band dalla breve vita con la sorella, le S.H.E., ma la droga e l’alcol hanno in breve preso il sopravvento.

Nemmeno 20enne, Jaimee è entrata nel circuito del cinema a luci rosse e ha partecipato a diversi film pornografici con il nome d’arte Crave.

In un’intervista con Oprah Winfrey, ha rivelato anni fa di aver ritrovato il suo punto di ritorno alla vita nel momento in cui ha scoperto di essere incinta. A maggio del 2009 è nato il suo bimbo dalla lunga relazione con Michael Shaw. Quattro mesi dopo, Jaimee ha ottenuto un ordine restrittivo nei suoi confronti a causa di abusi verbali e psicologici, ma la coppia si è poi rimessa insieme.

Ora Jaimee fa la mamma a tempo pieno mentre il suo compagno provvede al sostentamento della famiglia. Speriamo che questo lieto fine rimanga tale: noi tifiamo per Jaimee!

11. Gary Coleman

ex star bambini diventati criminali
Fonte: Web

Gary Coleman è nato nel 1968 con problemi di salute tra i quali un difetto congenito del rene che ha richiesto due trapianti; inoltre, la crescita del ragazzo si è fermata a un’altezza di 140 centimetri.

Nel 1978, all’età di 10 anni, Coleman è entrato nel cast della serie Tv Il Mio Amico Arnold: ha formato la sua società di management, la Gary Coleman Productions, e i suoi genitori sono diventati i suoi manager.

Dopo la cancellazione del telefilm nel 1985, Gary ha scoperto che i suoi gli avevano sottratto la maggior parte del suo patrimonio, che doveva aggirarsi attorno ai 18 milioni di dollari: ne erano rimasti solo 220mila. Coleman ha naturalmente aperto una causa legale contro i suoi genitori e ha ottenuto un risarcimento di quasi 4 milioni di dollari. Lo stesso attore ha ammesso più avanti di aver sofferto, in seguito alla frode, di depressione con numerosi tentativi di suicidio.

Coleman si è poi è semi ritirato a vita privata, lavorando come guardia di sicurezza in Colorado e Arizona. Nel 1999 è stato processato per bancarotta. Non è finita. A causa del suo temperamento focoso, è stato arrestato per aver preso a pugni una donna che nel 1998 gli chiedeva un autografo. Nel 2007 è stato imputato per condotta pericolosa dopo un litigio con la sua fidanzata, che ha sposato nello stesso anno.

Nel 2010 ha trascorso una notte in cella per violenza domestica. Sempre in quell’anno è stato oggetto di una confisca sul set di The Insider e il 26 maggio ha avuto un malore in casa sua che ha reso necessario il ricovero. Gary Coleman è morto due giorni dopo, all’età di 42 anni, per un’emorragia intracranica.

12. Demi Lovato

demi lovato
Fonte: Web

Nata nel 1992, Demi Lovato aveva solo sette anni quando è stata lanciata al fianco di Selena Gomez nella serie Tv Barney & Friends. Per qualche anno ha lavorato in show Disney fino a quando ha pubblicato nel 2008 il suo album di debuttoDo not Forget, e ha viaggiato in tour con i Jonas Brothers che hanno scritto la maggior parte delle canzoni dell’album.

Proprio durante la tournée Demi Lovato ha iniziato ad assumere cocaina, tanto da non poterne fare a meno per più di un’ora.

Nonostante il suo problema di droga, Lovato ha abbracciato la filantropia registrando un singolo di beneficenza con Selena Gomez, Miley Cyrus e i Jonas Brothers nel 2009, i cui proventi sono stati devoluti in beneficenza ambientale.

Solo nel 2010 Demi Lovato si è resa conto di avere un grosso problema: è stata in riabilitazione per problemi fisici ed emotivi ed è stata curata per bulimia, autolesionismo e dipendenza da droga e alcol. Le è stato diagnosticato un disturbo bipolare.

Demi Lovato ora è sobria e sta cercando di aiutare altri giovani; nel 2013 ha raccontato le sue esperienze nell’autobiografia Staying Strong che suggerisce ai giovani lettori “lezioni, meditazione, riflessioni e obiettivi quotidiani”.

13. Dana Plato

dana plato
Fonte: Web

Dana Plato, nata nel 1964, era diventata famosa per l’interpretazione del ruolo di Kimberly Drummond nel telefilm Il mio amico Arnold dal 1978 al 1986, ma sin dalla più tenera infanzia era strattonata dalla madre fra un provino e l’altro. Molti degli attori del telefilm, tra i quali Tonn Bridges, Gary Coleman e Charlotte Ray, per sopportare le pressioni iniziarono a fare uso di erba.

Nel 1984, Dana è rimasta incinta ed è stata cacciata dalla serie Tv. Si è sposata con il padre del bimbo, ma l’idillio ha avuto breve durata. A causa dell’abuso di alcol e droga, Dana ha perso la custodia del figlio e per mantenersi ha iniziato a partecipare a B-movies sino ad approdare al cinema a luci rosse.

Nel 1989 si è sottoposta a una mastoplastica additiva e ha posato nuda per Playboy, ma subito dopo ha scoperto che il suo contabile le aveva sottratto la maggior parte dei suo risparmi, lasciandola al verde e senza lavoro.

Si è trasferita a Las Vegas e, alla disperata ricerca di denaro, ha rapinato un negozio con una pistola ad aria compressa per un bottino di meno di 200 dollari: è stata condannata a cinque anni di libertà vigilata ma ha violato le direttive sulla necessità di prescrizione medica per ottenere il Valium, illecito che le è costato 30 giorni di carcere e un periodo di riabilitazione.

A 34 anni Dana Plato è stata trovata morta in un camper, vittima di un’apparente overdose. La morte in seguito è stata archiviata come suicidio. Undici anni dopo, il figlio di Dana Plato, 25enne, si è sparato alla testa con un fucile da caccia.

14. Todd Bridges

todd bridges
Fonte: Web

Ecco un altro degli interpreti de Il mio amico Arnold cui le cose non sono andate esattamente bene. Todd Bridges, che interpretava Willis nel telefilm, è stato arrestato più volte per diversi reati: abuso di droghe, aggressione e persino tentato omicidio, sebbene sia stato assolto da quest’ultima imputazione.

Dal 2010, tuttavia, Todd è sobrio e conduce una vita normale.

Rating: 3.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...