Sembra passato un secolo da quando Steve La Chance sedeva sul banco dei professori nel talent Amici, battibeccando amabilmente con Garrison e proponendo i suoi famosi passi a due.

Invece di anni ne sono passati solo dodici, che comunque, televisivamente parlando, è sempre una quantità discreta di tempo per far sì che il dorato mondo dello spettacolo si dimentichi di te; a tutti gli ammiratori del programma di Canale 5 e ai suoi fan, però, la domanda riguardo a cosa avrà fatto (e cosa starà facendo) in questi anni il famoso coreografo è balenata più di una volta.

Abbandonato il talent show, infatti, Steve La Chance sembra essersi ritirato a vita privata, ma questo, ovviamente, non significa che abbia messo da parte anche la sua più grande passione, la danza; anzi, la sua attività di insegnante continua alla grande, solo lontana dai riflettori, nella più discreta Formello, dove La Chance ha aperto dal 2008 una scuola di danza che porta il suo nome, La Chance Ballet, e in cui collabora anche sua figlia Giorgia.

Cosa fa oggi Kledi Kadiu, dopo Amici e il successo al fianco di Maria De Filippi
10

Del resto, dopo un’intera carriera dedicata al ballo, era davvero impossibile pensare a uno Steve La Chance lontano da pas de deux e ball change; rispetto al programma che lo ha reso un volto noto anche al pubblico più giovane – mentre i più agé lo ricordavano come ballerino al fianco di Lorella Cuccarini in Fantastico -, invece, il coreografo statunitense sembra essere oggi non troppo tenero, pur non rimpiangendo, ovviamente, il percorso fatto al suo interno.

Amici? Non lo guardo. Non saprei spiegare il calo di ascolti, se ne fa o non ne fa, non so cosa stanno combinando. Io so semplicemente che invece di usare dei ragazzi che devono crescere, stanno facendo entrare semi-professionisti o addirittura professionisti; ballerini che vengono da diverse compagnie, e che poi in trasmissione si esibiscono come studenti.

Nel 2021, in un’altra intervista, ha poi aggiunto:

Ho lasciato il programma perché il format era cambiato. Non mi sentivo più a casa mia. Prima era un vero spettacolo dal vivo, in sala prove ci vivevo 12/13h al giorno. Ora non lo seguo più non mi piacciono i battibecchi, non c’è più rispetto tra insegnanti e allievi – ha anche dichiarato di non aver più sentito Maria De Filippi – Non l’ho più sentita e mi dispiace perché all’interno della scuola ero anche il suo personal trainer.

Certo ai suoi tempi le cose stavano diversamente; ogni ragazzo doveva studiare tutte le materie previste, ovvero canto, recitazione e ballo, per avere un’infarinatura generale rispetto alle varie forme artistiche. Oggi, invece, ciascuno è focalizzato esclusivamente sulla propria materia, anche se questo non significa che il programma abbia perso di qualità, naturalmente. Anzi, a giudicare dai tanti talenti lanciati nel corso degli anni – da Emma ad Alessandra Amoroso, passando per The Kolors, Irama o Gaia – il talent sembra non aver perso la sua verve.

Durante la pandemia il coreografo si è fatto portavoce del mondo della danza e ha presentato una petizione in Senato, creando anche un Comitato per la Danza in pieno lockdown per il diritto a continuare a lavorare.

Certo ci mancano i continui battibecchi tra il tenebroso Steve La Chance e il sentimentale Garrison, uniti dalla passione per la danza, da un’esperienza comune (proprio quella di Fantastico) ma divisi dai giudizi all’interno del programma.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!