Che fine hanno fatto i vincitori e non solo delle prime edizioni di Amici di Maria De Filippi - Roba da Donne

Per la prima volta nella sua storia Amici ha decretato il suo vincitore in una finale senza abbracci, e senza pubblico. Tutto, ovviamente, a causa dell’emergenza Coronavirus.

A trionfare in questa finale surreale Gaia Gozzi, la cantante che già nel 2016 si era classificata seconda a X Factor, nel team guidato allora da Fedez. Con la vittoria la ventiduenne italobrasiliana, mantovana di nascita e milanese d’adozione, si porta a casa un premio del valore di 150.000 euro mentre, con il brano ‘Coco Chanel‘ si è aggiudicata anche il Premio di Tim Music di 20.000 euro per il pezzo dei concorrenti di Amici più ascoltato sulla piattaforma.

Tra tutti i talent show della televisione italiana, Amici è sicuramente uno dei più amati e dei più seguiti, oltre ad essere indiscutibilmente il più longevo: la prima puntata del programma, che all’epoca si chiamava Saranno Famosi, andò infatti in onda a settembre del 2001. Da allora di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia, tanti sono i ragazzi che negli anni hanno fatto parte della classe più desiderata d’Italia, e quelli che, a vari livelli, sono riusciti a realizzare il loro grande sogno di lavorare nel mondo dello spettacolo.

Se come noi amate da sempre questo programma, e lo seguite fin dalla prima edizione, allora probabilmente vi ricorderete i nomi di tutti i vincitori, oltre a quelli di chi magari è riuscito a raggiungere il successo anche senza raggiungere la vittoria nella scuola. Ma siete sicure di sapere esattamente che cosa fanno oggi tutti i vincitori e non solo delle prime edizioni di Amici di Maria De Filippi? Abbiamo deciso di fare un piccolo riepilogo per voi: scopriamo insieme dove sono finiti i vincitori delle prime edizioni del talent più amato di Italia e insieme a loro chi, pur non avendo vinto, ha guadagnato successo e fama.

Che fine hanno fatto i vincitori e non solo delle prime edizioni di Amici di Maria De Filippi
Fonte: web
Foto 1 di 11
Ingrandisci

Articolo originale pubblicato il 18 Aprile 2018