Flirt estivi: la libertà di cercarsi solo "avventure" e di farlo pure il resto dell’anno

Godersi un flirt, sia in estate che durante il resto dell'anno è un'occasione per lasciarsi andare e vivere un'esperienza libera e serena. Per farlo nel modo migliore però, è bene seguire alcuni buoni consigli.

Li chiamiamo “flirt estivi” perché l’estate, con il suo clima caldo, le vacanze e i corpi più scoperti, aiuta a lasciarsi andare ad avventure in ambito sentimentale e sessuale. In realtà, i flirt passeggeri si possono trovare tutto l’anno, garantiscono libertà e divertimento, oltre ad avere benefici per il corpo e la mente.

Questo se i flirt estivi vengono vissuti con serenità, senza dar retta a pregiudizi e giudizi altrui, godendosi invece tutto ciò che possono dare. Vediamo come vivere al meglio le “avventure estive” e quali rischi evitare.

9 consigli per vivere al meglio i flirt estivi

Cosa rende un flirt estivo un’esperienza piacevole? Come trarre il meglio da un’avventura, che sia estiva o meno? Nonostante i preconcetti sociali e culturali ritengano che una donna non sia in grado di avere un rapporto sessuale o di natura romantica con un uomo senza innamorarsi e immaginare già l’abito bianco, in realtà godersi un flirt passeggero senza avere conseguenze disastrose è possibile, per chiunque voglia provare l’esperienza.

Vediamo quindi 9 consigli per vivere al meglio un’avventura.

1. Consapevolezza

La regola numero 1 se si vuole iniziare un flirt è farlo con consapevolezza. Così come non è obbligatorio avere rapporti solamente con qualcuno con cui si vuole trascorrere il resto della vita, allo stesso modo non è d’obbligo avere storie passeggere per dimostrare di esserne capaci. Con questa premessa, è importante buttarsi in un flirt estivo con il giusto stato mentale, in modo da godersi solamente gli aspetti positivi della situazione. E questo vale per entrambe le parti del rapporto.

2. Rispetto

Affinché non si creino problemi e conseguenze negative, il flirt deve avere una base di rispetto e fiducia che tutte le persone coinvolte vogliano la stessa cosa: viversi il rapporto con leggerezza e serenità, come viene. Questo non esclude che poi la relazione possa trasformarsi in altro, ma l’importante è rispettare i sentimenti e il pensiero di chi è coinvolto. Se per qualsiasi motivo, uno dei due decide di troncare il flirt, l’altra persona deve rispettare la scelta senza pretendere nulla.

3. Benefici

Se si vive il flirt passeggero con serenità, si può godere dei molteplici vantaggi. Innanzitutto, il corteggiamento, con tutte le fasi che lo compongono, è un momento che rinforza autostima e sicurezze. Inoltre, non sono da dimenticare i benefici dell’attività sessuale, ovviamente consensuale: per il corpo, poiché mantiene in forma, e per la mente, perché aiuta a rilassarsi, e rilascia endorfine, che rendono più felici.

I flirt estivi inoltre sono ottimi per chi non è pronto o semplicemente non ha voglia di impegnarsi in maniera permanente, perché permettono di godersi alcuni aspetti di una relazione tra due persone, ma mantenendo un maggiore senso di libertà.

4. Libertà

Libertà è una parola chiave dei flirt estivi, che assume diverse accezioni. Un consiglio importante è vivere le avventure con libertà: libertà dai pregiudizi personali o degli altri, libertà di essere se stessi con qualcuno che non ha un passato condiviso da cui attingere per conoscersi.

Ma anche libertà di provare, di fare esperienza, di decidere esclusivamente per se stessi. E soprattutto, bisogna affrontare un flirt con sex positivity, comprendendo che il sesso fa parte della vita delle persone, e va vissuto con positività.

5. Lasciarsi andare

Proprio perché non si conosce l’altra persona, e non si ha molto tempo per una conoscenza approfondita, è bene lasciarsi andare e sconfiggere la timidezza. Il bello dei flirt passeggeri è l’assenza di giochi e trucchetti per conquistare qualcuno. Il corteggiamento e la conquista ci sono comunque, ma senza muri e inibizioni mentali, avviene tutto più alla luce del sole.

Anche il rapporto sessuale tra due persone che non sono già intime risulta più disinibito, perché si è più inclini a condividere le proprie fantasie, i propri desideri, senza paure o proibizioni.

6. La persona giusta

Come dicevamo, le persone coinvolte in un flirt passeggero devono essere sulla stessa lunghezza d’onda: vivere la relazione senza aspettative o pensieri al futuro. Per farlo in serenità è bene scegliere quindi la persona giusta, ovvero qualcuno altrettanto pronto a viversi il momento.

7. L’addio

Il momento dell’addio è cruciale, perché scopre definitivamente le carte sulla natura della relazione, che è sostanzialmente temporanea. Non è detto che finisca, potrebbe trasformarsi e da un flirt nascere una storia duratura. Ma se il rapporto nasce e finisce come un flirt, allora l’addio deve essere preso con serenità, come una fase naturale e normale dell’avventura estiva.

8. Stop

In qualsiasi momento del flirt, entrambi devono sentirsi liberi e sereni di interrompere il rapporto in qualsiasi momento. Non è un problema non voler rivedere una persona dopo una notte di sesso, così come non è un problema non avere voglia di passare la notte insieme, perché non si è convinti o semplicemente l’altro non piace. Solo con la consapevolezza di potersi fermare quando si vuole ci si può gettare in un flirt passeggero.

9. Carpe diem

Regola d’oro dei flirt estivi è “carpe diem”. Non c’è un passato a cui rivolgersi né un futuro da programmare, solamente il momento, il qui e ora con mindfulness. Questo è uno degli aspetti più affascinanti e positivi dei flirt, che permettono di concentrarsi ad ascoltare l’altra persona apertamente, senza doversi creare un’opinione in particolare. Ma godendosi solamente la compagnia reciproca e vivendo a pieno le sensazioni e le emozioni provate.

Flirt estivi: rischi e conseguenze

flirt estivi
Fonte: Pexels by Sebastian Voortman

I flirt estivi hanno una natura specifica, ovvero quello di essere passeggeri, anche se potrebbero durare, se nasce un sentimento maggiore da entrambe le parti. Se un flirt è vissuto con consapevolezza, seguendo i consigli appena elencati, e in una situazione mentale serena, allora non dovrebbero esserci rischi e conseguenze negative. L’unico aspetto a cui fare attenzione è il momento del saluto finale, perché, che sia una vacanza, un’esperienza o un flirt, quando una cosa bella finisce crea sempre malinconia e tristezza.

È importante quindi sapere che il primo periodo dopo la fine può causare nostalgia, anche se non necessariamente, che va vissuta con positività. Se si prova un po’ di tristezza è perché si è vissuto a pieno e nel modo giusto il flirt. Altre conseguenze negative possono verificarsi se ci si butta in un flirt estivo per il motivo sbagliato. Ad esempio per dimenticare un amore finito, per far ingelosire qualcuno, o per dimostrare di essere in grado di vivere una storia senza innamorarsi.

Infine, una persona può seguire i consigli e vivere al meglio un flirt passeggero, ma finire per conoscere una persona e innamorarsi realmente. Mentre dall’altra parte non sono corrisposti gli stessi sentimenti. Insomma, il rischio di avere il cuore spezzato esiste, come per qualsiasi tipo di relazione, che sia d’amore o altro. Sicuramente, più si parte consapevoli, aperti e sereni, più si evitano le conseguenze spiacevoli. I flirt regalano sensazioni che nessun altra relazione è in grado di dare.

Chi vuole godere a pieno dei benefici di queste avventure temporanee, lo può fare serenamente non solo d’estate, ma tutto l’anno, senza pentirsene.

Articolo originale pubblicato il 1 Agosto 2022

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!