Quando si pensa a compare una casa, l’idea che viene in mente è sempre quella della coppia che acquista un nido in cui far crescere la famiglia. La realtà, però, ci racconta una storia diversa. Sempre di più, infatti, ad acquistare un immobile sono persone single. Per i giovani, e per le ragazze soprattutto, comprare casa da sola è molto più che una necessità o un’esigenza temporanea, ma sta diventando un vero e proprio status di vita.

Negli ultimi anni, infatti, il numero di donne che acquistano casa è salito al 28,2%, anche grazie alla maggiore indipendenza economica: tra loro, le single rappresentano il 46.5%.

Secondo l’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa, quello dei single che acquistano casa da soli è un dato in crescita: la percentuale di chi lo ha fatto è passata dal 62,7% al 67,6% e il 29,5% delle compravendite del primo semestre del 2020 è stato concluso da single.

Quasi sempre si tratta di giovani, a volte giovanissimi: quasi il 60% di chi ha acquistato da solo, infatti, ha tra i 18 e i 44 anni. Le città più gettonate? Bologna, Milano e Torino.

Perché comprare casa da sola?

Se poi restringiamo ancora l’analisi e ci limitiamo alla fascia di età più giovane ovvero le donne single sotto i 35 anni scopriamo che la motivazione principale per cui acquistano è per avere la prima casa, il primo passo importante verso l’indipendenza e che si fa quasi sempre dopo aver trovato un posto di lavoro stabile. La maggioranza delle giovani donne single che acquistano lo fa con l’ausilio del mutuo, parliamo di una percentuale poco sopra il 60% e spesso si tratta di un mutuo trentennale, vista la giovane età. Nelle grandi città il 6% lo fa anche per investimento.

A spiegare alcuni dei motivi per cui sempre più donne acquistano un immobile è stata Fabiana Megliola, Responsabile Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa, durante un’intervista a Elle.

Indipendenza, affermazione di sé, ma anche investimento economico: ecco cosa spinge all’acquisto. Tra i motivi per cui compare casa da sola, però, ce ne sono altri che è importante non dimenticare:

  • Sei tu che decidi: dalla zona alla tipologia di casa, dal colore delle pareti alla morbidezza del letto, il capo sei tu.
  • Aumenta l’autonomia e migliora la salute emotiva: comprare casa da sola ti porta ad assumere maggiori responsabilità, rafforza autostima e la salute emotiva.
  • Per imparare a gestire i soldi: sei tu che devi occuparti di tutte le spese, imparando a gestire il tuo patrimonio individuando le spese fisse, le possibili aree di risparmio e gli investimenti possibili.
"Come ho comprato casa a 1€", la storia di Cecilia e dove comprare casa a 1 euro

Comprare casa da sola: vantaggi e svantaggi

Ovviamente, comprare casa da sola non è solo rose e fiori. Di fronte a innegabili e innumerevoli vantaggi, infatti, ci sono anche dei lati negativi. Vediamo quali!

Uno dei vantaggi è che – dopo l’investimento iniziale – la rata del mutuo è più sostenibile mensilmente rispetto al canone di affitto, a parità di alloggio. Certo, uno degli svantaggi è dover pagare il mutuo per 30 anni, ma soldi versati come affitto sono a fondo perduto, mentre quello dell’acquisto è un investimento per il futuro.

Lo abbiamo già detto: uno dei vantaggi di comprare casa da sola è che non devi fare alcun compromesso, se non con te stessa: puoi scegliere la casa che vuoi e renderla tua in ogni millimetro. D’altro canto, anche tutte le responsabilità sono tue, dalla ristrutturazione agli inconvenienti quotidiani passando per le spese: a volte, potresti avere l’impressione di dover portare da sola un peso troppo grande.

Un altro possibile svantaggio è il fatto che quella acquistata da sola può essere una casa “temporanea” che, se hai in progetto di non restare sola per sempre (o se la vita ha in serbo per te qualche sorpresa!) potrebbe non adattarsi più alle nuove esigenze. Il rischio è “vanificare” non tanto l’acquisto, che rimane comunque un investimento se al momento della scelta si è tenuto conto di una serie di fattori, ma tutti gli sforzi, anche economici, per arredarla e renderla la casa su misura per te.

Traslocare senza stress: 8 strategie per farlo in modo organizzato e risparmiando

Come comprare casa da sola? 3 consigli

1. Scegli un quartiere.

Non pensare solo all’oggi, ma anche al futuro. Magari hai trovato una casa a due passi dall’ufficio o nella zona in cui ti piace tanto uscire, ma cerca di guardare più lontano: come è collegata con i mezzi? Ci sono spazi verdi? Ci sono asili nidi e scuole? Supermercati e negozi quanto sono lontani? Quanto è facile affittare in zona? E vendere? Sono tutte domande a cui devi dare risposta prima di comprare casa da sola.

2. Informati bene su eventuali agevolazioni economiche

Sostenere la spesa per l’acquisto di una casa è molto sfidante, soprattutto quando si è da soli. Per questo, prima di comprare casa da sola informati bene su quali agevolazioni sono previste, in particolare per i giovani sotto i 35 anni, e verifica di avere tutti i requisiti per potervi accedere.

3. Dimentica il “tutto e subito”

Comprare casa è un grande investimento economico. Sistemarla e arredarla, anche. Sappiamo bene che quando si compra casa, da sola o in compagnia, il desiderio è che tutto sia perfetto prima ancora di infilare le chiavi nella toppa. A meno che tu non abbia fondi illimitati, però, meglio fare un elenco delle priorità e procedere per gradi, rimandando le cose non indispensabili.

Articolo originale pubblicato il 5 Giugno 2022

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!