Off Facebook Activity: cos'è e come funziona - Roba da Donne

Off Facebook Activity, ovvero un problema per l’advertising ma un aiuto agli utenti che vogliono proteggere le loro informazioni personali.

Quasi sicuramente, infatti, accedendo al vostro account Facebook vi sarà capitato di ricevere notizie, annunci o immagini che riguardano qualcosa a cui vi siete interessati. Pubblicità che vi propongono oggetti, viaggi, cibi uguali o simili a quelli che magari avete appena acquistato su altri siti o su cui vi siete informati.

Questo accade perché, navigando su un sito web o quando usiamo un’applicazione dal nostro telefono, alcune informazioni che ci riguardano vengono inviate direttamente a Facebook.

Il motivo è molto semplice. Ogni smartphone è identificato in modo univoco da un codice. Quando questo codice viene rilevato da Facebook, il social inizia in automatico a proporre all’utente ad esso collegato tutta una serie di informazioni e pubblicità simili a quelle ricercate in precedenza.

In termini pratici se cercate su internet l’ultimo modello di un paio di scarpe che volete acquistare, Facebook vi proporrà pubblicità, spesso insistenti, relative a quel paio di scarpe o altri modelli simili.

Un aiuto per alcuni, un enorme fastidio per altri. Ma esiste il modo per scegliere se avere o meno questo tipo di “servizio”? La risposta è sì e si chiama Off Facebook Activity.

Vediamo di cosa si tratta.

Cos’è la funzione Off Facebook Activity

Off Facebook Activity Tool, è uno strumento di gestione dei dati. Una versione aggiornata e modificata dello strumento “Cancella cronologia” che permette di visualizzare un riepilogo di tutte le applicazioni e siti web che hanno condiviso con Facebook i nostri dati.

Questo nuovo tool offre la possibilità di cancellare alcune informazioni dai propri account in modo che non possano essere riutilizzate. Ma come funziona esattamente?

Oltre a visualizzare e controllare i dati dal web che sono stati condivisi con Facebook, ogni utente può decidere, se lo desidera, di disconnettere le proprie informazioni dal suo profilo.

Come specificato dal responsabile della privacy di Facebook Erin Egan e dal direttore della gestione dei prodotti David Baser:

“Rimuoveremo le tue informazioni identificative dai dati che le app e i siti Web scelgono di inviarci. Non sapremo quali siti Web hai visitato o che cosa hai fatto e non utilizzeremo nessuno dei dati da cui ti sei disconnesso per indirizzare gli annunci su Facebook, Instagram o Messenger. “

Di fatto, quindi, i dati sulle nostre attività o su ciò che si è visualizzato fuori dal social network, non potranno più essere utilizzati per proporci pubblicità targettizzata.

Ovviamente questo non significa che non apparirà più nessun tipo di spot sui propri account, ma i contenuti proposti saranno generici e non più specifici sugli interessi personali di ognuno.

Guida rapida a Off Facebook Activity

Off Facebook Activity
Fonte: Pixabay

Attivare Off Facebook Activity Tool è piuttosto semplice, basta accedere alla sezione “impostazioni” nel menù della propria pagina personale.

Da qui sarà sufficiente cliccare su “Attività fuori da Facebook” e poi su “Gestisci la tua attività fuori da Facebook”.

Tramite questo strumento vi sarà possibile vedere quali dati il social riceve da terzi. Ma non solo. Vedrete anche il numero delle interazioni sulle applicazioni e siti web sui quali si è effettuato l’accesso rapido attraverso Facebook o anche le varie attività dei fornitori di servizi dati e agenzie di marketing.

Andando su ogni singola attività, poi, è possibile avere una panoramica di come il sito o l’applicazione analizzata ha interagito con il proprio profilo Facebook e decidere se disattivare tutte le possibili interazioni future.

Sicuramente andando a guardare queste pagine vi stupirete di quanti siano i siti o le applicazioni che interagiscono quotidianamente con il vostro account senza che voi ve ne rendiate nemmeno conto.

Uno scambio di informazioni personali con cui Facebook entra nelle nostre vite suggerendoci ciò che ci piace e ciò che potremo desiderare.

Per aiutare gli utenti a capire come comportarsi o semplicemente per rispondere a tutte le domande riguardo questo strumento, è anche possibile contattare il centro assistenza messo a disposizione direttamente da Facebook.

Di fatto, lo strumento Off Facebook Activity potrebbe avere un impatto piuttosto forte sulle attività del social, ma nello stesso tempo rappresenta un grande passo avanti nell’ambito della trasparenza e del controllo sui propri dati e informazioni personali.

E questo è un apprezzatissimo impegno di correttezza del social network nei confronti degli utenti e delle loro vite.

La discussione continua nel gruppo privato!
  • Desperate Geeks